Martedì, 2 Marzo 2021
Le ultime notizie sulla pandemia

Coronavirus, il bollettino di oggi 26 gennaio: 541 morti e 10.593 contagi. Ecco i nuovi casi Covid regione per regione

Gli aggiornamenti sull'emergenza coronavirus in Italia nel bollettino del ministero della Salute di martedì 26 gennaio 2021. I nuovi casi, i decessi e i numeri dei ricoveri e dei vaccinati: aggiornamenti in diretta dalle regioni

Il bollettino coronavirus di oggi martedì 26 gennaio 2021

Coronavirus, il nuovo bollettino coronavirus del Ministero della Salute di oggi martedì 26 gennaio 2021 registra 10.593 nuovi casi diagnosticati dall'analisi di 108.123 tamponi molecolari (8.4% positivi) e 131.979 test rapidi (1% positivi). 162 i pazienti che hanno fatto accesso ai reparti di terapia intensiva a fronte di 19.256 dimessi o guariti, mentre purtroppo si registrano 541 decessi. Rispetto a ieri i positivi al Sars-Cov-2 sono scesi di 9.213 unità raggiungendo i livelli di inizio novembre.

attuali positivi-2

L'ultimo bollettino coronavirus pubblicato ieri 25 gennaio registrava 8.562 nuovi contagi da Sars-Cov-2 sulla base di 86.169 tamponi molecolari (9.5% positivi) e 56.947 test rapidi (0.5% positivi). Purtroppo sono stati registrati anche 420 decessi mentre sono tornati a crescere i posti letto occupati in ospedale, +115 in area non critica e +21 in terapia intensiva a fronte di 150 nuovi accessi.

Coronavirus, il bollettino di oggi martedì 26 gennaio 2021

articolo aggiornato alle ore 18:31 clicca qui per aggiornare la pagina 

Il bollettino coronavirus di oggi 26 gennaio 2021 (pdf)

bollettino coronavirus oggi 26 gennaio 2021-5

I focolai di coronavirus: i dati regione per regione

In attesa di conoscere intorno alle 17:00 i numeri del bollettino coronavirus comunicati dal Ministero della Salute, vediamo gli aggiornamenti in diretta dalle singole regioni iniziando dalle situazioni più calde.

Le zone in area rossa*:

  • Alto Adige: Rt 1.03; 559 nuovi casi e 8 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti+2, ricoveri -14. Si arrende il presidente autonomista che aveva resistito all'applicazione delle limitazioni, da domenica chiusi  bar e ristoranti.
  • Sicilia: Rt 1.27; 970 nuovi casi e 36 decessi. Saldo ospedalizzati: ti +2, ricoveri +4

*Vietati gli spostamenti non essenziali (necessaria l'autocertificazione per uscire di casa). I bar e ristoranti sono chiusi tutto il giorno, consentito solo l'asperto. Chiusi anche i negozi, tranne parrucchieri e i centri estetici.

Le zone in area arancione**:

  • Valle d'Aosta: Rt 1.12; 2 nuovi casi. Saldo ospedalizzati: Ti +1, ricoveri -1
  • Piemonte: Rt 1.04; 728 nuovi casi. 38 i decessi. Saldo ospedalizzati: Ti stabili, ricoveri -57
  • Lombardia: Rt 0.82; 1.230 nuovi casi e 77 decessi. Saldo ospedalizzati: ti -15, +118
  • Liguria: Rt 0.99; 271 nuovi casi e 17 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti -2, ricoveri -5
  • Veneto: Rt 0.81; 746 nuovi casi e 93 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti -19, ricoveri -19
  • Friuli Venezia Giulia: Rt 0.88; 421 nuovi casi e 33 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti +2, ricoveri -18
  • Emilia RomagnaRt 0.97; 993 nuovi casi e 75 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti -2, ricoveri -129
  • Marche: Rt 0.98; 291 nuovi casi e 11 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti -5, ricoveri +1
  • Umbria: Rt 1.05; 384 nuovi casi e 5 decessi. Saldo ospedalizzati: ti +3, ricoveri +11
  • LazioRt 0.94; 1039 nuovi casi e 43 decessi. Saldo ospedalizzati: ti -4, ricoveri -16 
  • Abruzzo: Rt 1.05; 152 nuovi casi e 17 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti -2, ricoveri -11. Tre casi di sospetta variante brasiliana identificati in una famiglia di ritorno dal Sud America
  • Puglia: Rt 1.08; 995 nuovi casi e 30 decessi. Saldo ospedalizzati: +34
  • Calabria: Rt 1.02; 232 nuovi casi e 5 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti -3, ricoveri +5
  • Sardegna: Rt 0.95;  138 nuovi casi e 3 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti -4, ricoveri -4 

**Gli spostamenti sono permessi dalle 5 alle 22 ma con autocertificazione; sarà vietato uscire dal proprio comune. I bar e ristoranti sono chiusi tutto il giorno, consentito l'asporto. Aperti invece i negozi, i parrucchieri e i centri estetici. Consentito lo sport non di contatto come il tennis

Le zone in area gialla***:

  • Trentino: Rt 0.9; 157 nuovi casi e 7 decessi. Saldo ospedalizzati: ti +1, ricoveri -5
  • Toscana: Rt 0.98; 346 nuovi casi e 9 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti -6, ricoveri +21
  • Campania: Rt 0.76; 976 nuovi casi e 25 decessi. Saldo ospedalizzati: ti -4, ricoveri +15. Contagiati 21 sanitari dell'ospedale Cardarelli di Napoli: avevano ricevuto solo la prima dose del vaccino.
  • Molise: Rt 1.38; 14 nuovi casi e 5 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti stabili, ricoveri -1
  • Basilicata: Rt 1.12; 60 nuovi casi e 4 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti -4, ricoveri -3

***Fino al 15 febbraio la zona gialla è rinforzata: pertanto restano sospesi gli spostamenti tra le regioni anche dello stesso colore. Possibile muoversi dalle 5 alle 22. Nei bar consentito l'asporto fino alle 18. Ristoranti aperti fino alle 18 poi solo asporto o consegna a domicilio. Sarà possibile frequentare i musei ma non nei festivi. Consentito spostarti in visita al massimo in due persone più gli under 14 e eventuali disabili a carico.

Coronavirus, le ultime notizie

Salgono purtroppo a 302 i medici morti in Italia durante la pandemia di Covid-19. Giuseppe Lauriola, odontoiatra, è l'ultima vittima ricordata dalla Fnomceo (Federazione nazionale Ordini dei medici chirurghi e odontoiatri) nell''elenco caduti' aggiornato online. 

Buone notizie invece dal fronte delle cure: i due anticorpi monoclonali sviluppati dalla farmaceutica italiana Eli Lilly avrebbero ridotto significativamente i ricoveri e i decessi correlati a Covid-19 in pazienti ad alto rischio recentemente diagnosticati e trattati con il cocktail dei due farmaci. "Su dati di fase 3 la riduzione del rischio è stimata del 70% per ricoveri e decessi. Bamlanivimab ed etesevimab insieme hanno anche dimostrato miglioramenti statisticamente significativi su tutti i principali endpoint secondari, fornendo una forte evidenza che la terapia ha ridotto la carica virale e accelerato la risoluzione dei sintomi".

Quanto invece al vaccino italiano sviluppato da Reithera, potrebbero concludersi entro giugno gli studi clinici di fase II e III per valutarne sicurezza e soprattutto efficacia. L'azienda con sede a Castel Romano gioverà anche del finanziamento di 81 milioni di euro da parte di Invitalia. Se i  risultati della sperimentazione saranno incoraggianti si potrebbe arrivare al via libera dell'Ema all'inizio dell'estate. La capacità produttiva prevista a regime è pari a 100 milioni di dosi all'anno. 

Mentre sono in corso le verifiche sul possibile isolamento anche in Italia della variante brasiliana, buone notizie sono arrivate da Moderna che ha annunciato che il suo vaccino mantiene un'attività neutralizzante contro le varianti identificate nel Regno Unito e nella Repubblica del Sud Africa.

Drammatici i dati dal Regno Unito dove oggi si registrano 20.089 nuovi casi e 1631 decessi.

colori regioni da 24 gennaio-2

La mappa dell'Italia in base alle Ordinanze del Ministro della salute del 22 e del 23 gennaio 2021. Qui le FAQ, relative alle disposizioni settoriali delle tre aree (area giallaarea arancionearea rossa)

Cosa succederà poi? Occhio al calendario

Il 15 febbraio 2021 scade la chiusura degli impianti da sci mentre dovrà essere valutata la possibile ripresa della mobilità tra le regioni (ovviamente solo tra quelle gialle).

Il 5 marzo 2021 scadono le norme e i divieti stabiliti dal nuovo Dpcm. Pertanto fino a marzo resteranno chiuse palestre e piscine, così come i cinema. Sarà inoltre possibile andare a trovare parenti o amici solo una volta al giorno e nel limite di due persone, nella stessa regione se questa è in zona gialla, o nel comune se è in zona arancione o rossa.

Ultima data per ora certa è quella del 30 aprile 2021 in cui scadrà la proroga dello stato di emergenza grazie al quale il governo può legiferare con ordinanze in deroga alle disposizioni di legge.

Qui potete scaricare il modulo di autocertificazione per gli spostamenti

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, il bollettino di oggi 26 gennaio: 541 morti e 10.593 contagi. Ecco i nuovi casi Covid regione per regione

Today è in caricamento