Venerdì, 5 Marzo 2021
Le ultime notizie sulla pandemia

Coronavirus, il bollettino di oggi 30 dicembre: 575 morti e 16.202 contagi, 175 nuovi accessi in terapia intensiva. 9.803 gli italiani vaccinati

Gli aggiornamenti sull'emergenza coronavirus in Italia nel bollettino del ministero della Salute di oggi mercoledì 30 dicembre 2020. I nuovi casi, i decessi e i numeri dei ricoveri e dei vaccinati: aggiornamenti in diretta dalle regioni

Il bollettino coronavirus di oggi mercoledì 30 dicembre 2020

Coronavirus, il nuovo bollettino coronavirus del Ministero della Salute di oggi mercoledì 30 dicembre 2020 registra 575 decessi e 16.202 nuovi casi di contagio da Sars-Cov-2. Sono 23.566 le persone ricoverate in ospedale in reparti non critici (-96), 2.528 coloro che invece necessitano del ricovero in terapia intensiva, con 175 nuovi ingressi.

L'ultimo bollettino coronavirus pubblicato ieri martedì 29 dicembre registrava 659 vittime in forte crescita rispetto a lunedì, quando le vittime registrate erano state 445. Calano le terapie intensive (-16) e i ricoveri ordinari (-270) ma in controtendenza il dato dei nuovi ingressi in terapia intensiva, ben 256 pazienti.

Coronavirus, il bollettino di oggi mercoledì 30 dicembre 2020??

  • Nuovi casi: 16.202 (ieri 11.212)
  • Casi testati: 63.748
  • Tamponi (diagnostici e di controllo): 169.045 (ieri 128.740)
  • Attualmente positivi: 564.395 (ieri 568.728)
  • Ricoverati: 23.566, -96 (ieri 23.662)
  • Ricoverati in Terapia Intensiva: 2.528, -21, 175 nuovi (ieri 2.549, 256 nuovi)
  • Totale casi positivi: 2.083.689
  • Deceduti: 73.604
  • Totale Dimessi/Guariti: 1.445.690
  • Vaccinati: 9.803*

*si tratta di più del 100% delle 9.750 dosi distribuite, in quanto, in alcune regioni, si è cominciata a somministrare anche la sesta dose per ogni fiala come da indicazioni Aifa. Consegnati oggi 359.775 dosi di vaccino Pfizer, altre 110.175 dosi domani. Sul sito del Governo il report aggiornato dei vaccini.

articolo aggiornato alle ore 19:48, clicca qui per aggiornare la pagina 

il bollettino coronavirus di oggi 30 dicembre 2020 (pdf)

bollettino coronavirus oggi 30 dicembre 2020-3-2

I focolai di coronavirus: i dati regione per regione

In attesa di conoscere intorno alle 17:00 i numeri del bollettino coronavirus comunicati dal Ministero della Salute, vediamo gli aggiornamenti in diretta dalle singole regioni iniziando dalle situazioni più calde.

coronavirus seconda ondata-2

Coronavirus, le ultime notizie

Nel Regno Unito è stato approvato il vaccino di Oxford/AstraZeneca, molto più semplice da gestire del Pfizer-BioNTech visto che può essere tenuto in un frigorifero normale. In ritardo l'Europa: l'EMA molto probabilmente non sarà in grado di approvare a gennaio il vaccino anti-Covid prodotto da AstraZeneca.

In Germania prosegue a spron battuto la vaccinazione di massa: nelle ultime 24 ore, secondo quanto comunica il Robert Koch Institut, sono state vaccinate (prima dose) 37.273 persone. In totale finora hanno ricevuto il vaccino 78.109 persone.

vaccinazioni covid-2

Quanto alla vaccinazione in Italia, ad oggi sono stati vaccinati 8.361 italiani, pari all'86% delle 9.750 dosi distribuite. La campagna di massa si intensificherà da oggi con l'arrivo in Italia di 469.950 dosi di vaccino Pfizer destinati ai siti di somministrazione individuati. Le consegne proseguiranno anche il 31 dicembre per poi proseguire con un ritmo settimanale.

2020, l'anno della pandemia

Tra il mese di febbraio e il 30 novembre 2020 sono stati diagnosticati dai Laboratori di Riferimento regionale 1.651.229 casi positivi di Covid-19, riportati al Sistema Nazionale di Sorveglianza Integrata dell'ISS entro il 20 dicembre 2020. Lo rivela il rapporto relativo impatto dell'epidemia Covid-19 sulla mortalità totale della popolazione residente nel periodo gennaio-novembre 2020.

all'analisi dell'Istituto, lo scenario di diffusione epidemica può essere sintetizzato in tre fasi: La prima, compresa nel periodo da febbraio alla fine di maggio 2020 (prima ondata) si e' caratterizzata per una rapidissima diffusione dei casi e dei decessi e per una forte concentrazione territoriale prevalentemente nel Nord del Paese. Nella stagione estiva, da giugno a metà settembre (fase di transizione), la diffusione e' stata inizialmente molto contenuta, ma alla fine di settembre si sono identificati focolai sempre più numerosi in tutto il Paese. A partire dalla fine di settembre 2020 (seconda ondata) i casi sono di nuovo aumentati rapidamente con un ritmo esponenziale su gran parte del Paese e solo da metà novembre si e' osservato un calo dell'incidenza. Nella seconda ondata resta invariata la prevalenza della componente femminile (54%), ma diminuisce la classe di età mediana dei casi: 45-49 anni rispetto a 60-64 anni della prima ondata. Cala, in percentuale, il dato dei contagi registrato nella popolazione molto anziana (80 anni e più) che passa da 26% nella prima ondata a 8% nella seconda. Tale diminuzione e' verosimilmente in gran parte dovuta all'aumentata capacità diagnostica tra le classi di età più giovani e nelle persone con sintomi meno severi. Nel periodo tra febbraio e novembre 2020 si sono registrati 57.647 decessi avvenuti in persone positive al Covid-19, nel cui ambito è rimasta pressoché invariata la percentuale di soggetti in età inferiore ai 50 anni che si attesta attorno all' 1% per entrambi i generi. La classe degli over 80 risulta quella con la più alta percentuale di decessi per Covid-19 (il 60% dei decessi complessivi).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, il bollettino di oggi 30 dicembre: 575 morti e 16.202 contagi, 175 nuovi accessi in terapia intensiva. 9.803 gli italiani vaccinati

Today è in caricamento