Venerdì, 27 Novembre 2020

Coronavirus, il bollettino di oggi: 386 nuovi casi. E' il dato più alto dal 5 giugno

I nuovi casi, i decessi e i numeri dei ricoveri in terapia intensiva: la situazione epidemiologica in Italia nel bollettino di oggi, giovedì 30 luglio, diffuso dal ministero della Salute

Foto di repertorio

L'emergenza coronavirus in Italia: il bollettino di oggi, giovedì 30 luglio 2020. Sono 386 i nuovi casi di coronavirus in Italia, un forte aumento rispetto ai 289 registrati nella giornata di ieri. Si tratta del dato più alto dallo scorso 5 giugno. Le vittime nelle ultime 24 ore invece sono scese a tre, il dato più basso da febbraio, con il totale dei decessi che raggiunge quota 35.132. Sono 386 in meno i positivi al coronavirus nelle ultime 24 ore, così i malati attuali che scendono a 12.230.

Inoltre, secondo i dati aggiornati del ministero della Salute, da ieri sono guariti 765 pazienti, mentre sono 61.858 i tamponi effettuati, con il totale da inizio epidemia che arriva a quota 6.752.169. Aumenta il numero delle persone terapia intensiva, con 9 pazienti in più nelle ultime 24 ore. Un dato che porta il totale dei ricoverati in rianimazione a 47. Aumentano anche i ricoverati con sintomi che passano dai 731 di ieri ai 748 di oggi (+17).

La fase più acuta della pandemia è passata, ma l'Italia è tutt'altro che fuori dall'incubo. Come confermano i dati della Fondazione Gimbe, i nuovi casi sono in aumento in 15 regioni, mentre destano preoccupazione anche i peggioramenti che avvengono intorno ai nostri confini, in particolare in Spagna, Francia e Germania. Intanto sono circa 100 le persone in quarantena dopo aver partecipato ad un matrimonio avvenuto a Nicosia (Enna), dove uno degli invitati è risultato positivo al coronavirus. Preoccupanono anche i focolai nei centri di accoglienza per migranti: l'ultimo caso in una struttura di Treviso, dove 129 persone sono risultate positive ai tamponi. L'indagine è scattata dopo che alcuni ospiti avevano manifestato sintomi influenzali.

Coronavirus, il bollettino di oggi giovedì 30 luglio 2020

  • Attualmente positivi: 12.230
  • Deceduti: 35.132 (+3, +0,01%)
  • Dimessi/Guariti: 199.796 (+765, +0,38%)
  • Ricoverati in Terapia Intensiva: 47 (+9)
  • Tamponi: 6.752.169 (+61.858)
  • Totale casi: 247.158 (+386, +0,15%)

bollettino-coronavirus-oggi-30-luglio-2020-2

Coronavirus, i dati regione per regione

Il dato suddiviso per regione, qui sotto, è relativo ai casi totali dall'inizio dell'epidemia (numero di persone positive che include morti e guariti). Tra parentesi il numero dei pazienti attualmente positivi.

  • Lombardia: 96.142 (6.035)
  • Piemonte: 31.646 (790)
  • Emilia-Romagna: 29.634 (1.471)
  • Veneto: 20.003 (891)
  • Toscana: 10.469 (389)
  • Liguria: 10.210 (196)
  • Lazio: 8.629 (937)
  • Marche: 6.863 (130)
  • Campania: 4.990 (399)
  • P.A. Trento: 4.973 (101)
  • Puglia: 4.609 (94)
  • Friuli Venezia Giulia: 3.391 (122)
  • Abruzzo: 3.377 (106)
  • Sicilia: 3.272 (259)
  • P.A. Bolzano: 2.702 (92)
  • Umbria: 1.465 (17)
  • Sardegna: 1.394 (23)
  • Calabria: 1.262 (93)
  • Valle d'Aosta: 1.208 (12)
  • Molise: 470 (26)
  • Basilicata: 449 (47)

A fronte di 11.207 tamponi processati, i nuovi casi di Covid19 in Lombardia sono 88, di cui 17 'debolmente positivi' e 13 rilevati dopo test sierologici. E' quanto riporta l'ultimo bollettino della Regione. I guariti o i dimessi salgono a 73.305 (+616), non c'è nessun morto nelle ultime 24 ore. Le terapie intensive sono stabili con 13 ricoverati. Negli altri reparti c'è un calo di tre persone, per un totale di 151 posti letto occupati.

Sono 16 i nuovi casi di coronavirus emersi in Campania nelle ultime 24 ore dall'analisi di 2.076 tamponi. Sono 4.990 i positivi in Campania dall'inizio dell'emergenza, mentre sono 329.863 i tamponi complessivamente esaminati. Nessun nuovo decesso è stato registrato in Campania nelle ultime 24 ore, con il totale dei decessi dall'inizio dell'emergenza che resta così 434. Sono 25 i nuovi guariti portando il totale a 4.157.

Nessun decesso di persona positiva al test del Covid-19 è stato comunicato nel pomeriggio dall'Unità di Crisi della Regione Piemonte. Il totale rimane di 4128 deceduti risultati positivi al virus, 679 Alessandria, 256 Asti, 208 Biella, 398 Cuneo, 372 Novara, 1821 Torino, 222 Vercelli, 132 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 40 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte. Sono, invece, 31.646 (+10 rispetto a ieri, di cui 7 asintomatici e dei 10 casi, 4 screening, 6 contatti di caso e uno importato) le persone finora risultate positive al Covid-19 in Piemonte, 4104 Alessandria, 1885 Asti, 1056 Biella, 2926 Cuneo, 2811 Novara, 15.982 Torino, 1351 Vercelli, 1152 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 269 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 110 casi sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

"Oggi registriamo 18 casi e un decesso. Di questi 6 sono casi di importazione: due casi da Capoverde, uno dalla Moldavia, uno dall'India, uno dalla Turchia e uno dal Belgio". Lo comunica l'assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato, precisando che "un caso è stato individuato grazie al Numero Verde 800.118.800" e ricordando che "prosegue l'attività" di screening "presso il Terminal bus di Tiburtina". 

In Toscana sono 10.469 i casi di positività al coronavirus, 11 in più rispetto a ieri (tutti identificati in corso di tracciamento). I nuovi casi sono lo 0,1% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,02% e raggiungono quota 8.946 (l'85,5% dei casi totali). I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 421.637, 3.330 in più rispetto a ieri. Gli attualmente positivi sono oggi 389, +2,4% rispetto a ieri. Oggi non si registrano nuovi decessi. 4 degli 11 casi odierni sono riconducibili al cluster verificatosi nella zona del Mugello.

Contagi per Covid-19 di nuovo fermi in Sardegna. Secondo l'ultimo aggiornamento dell'Unità di crisi regionale, i casi di positività complessivamente accertati sono 1.394, il numero delle vittime resta a 134. In ospedale sono ricoverate 3 persone, 20 sono in isolamento domiciliare, 1.237 i pazienti guariti. In totale nell'Isola sono stati eseguiti 105.701 tamponi. Sul territorio, dei 1.394 casi positivi complessivamente accertati, 261 sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 106 nel Sud Sardegna, 61 a Oristano, 83 a Nuoro, 883 a Sassari.

Scende oggi in Puglia il numero di nuovi casi di positività al covid-19. Sono tre, tutti in provincia di Lecce, rispetto ai 10 di ieri. Cala anche il numero di test: dai 2772 di ieri si è passati ai 2441 di oggi. I dati vengono evidenziati nel bollettino epidemiologico quotidiano sul coronavirus reso noto dalla Regione, sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della Salute Vito Montanaro. Per il terzo giorno consecutivo non si registrano decessi. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 238.142 test. Sono 3964 i pazienti guariti (+1 rispetto a ieri) e 94 i casi attualmente positivi (+2) dei quali 17 ricoverati (dato stabile) e nessuno in terapia intensiva. I decessi rimangono complessivamente 551. Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 4609

Da tre giorni non si registrano nuovi casi di contagio in Basilicata. Ieri sono stati esaminati 277 tamponi, tutti negativi. C'è un ulteriore guarito, vale a dire un lucano che aveva fatto il tampone a Foggia e non era conteggiato nel bollettino della task force regionale in cui sono inclusi solo i casi dei lucani residenti con tampone positivo registrato in Basilicata. Riepilogando, i casi Covid lucani sono 2, in isolamento domiciliare, mentre le persone guarite sono 373 e quelle decedute 28. Vengono conteggiati a parte gli stranieri contagiati presenti nella regione lucana. Dall'inizio dell'emergenza sanitaria sono stati esaminati 46.818 tamponi, di cui 46.250 risultati negativi. Immutato il tasso di positività rispetto al numero dei tamponi effettuati (1%). E' del 6,2% il tasso di letalità, uno dei più bassi in Italia: fanno meglio solo Molise (4,9%) e Umbria (5,5%).

In Abruzzo, dall'inizio dell'emergenza, sono stati registrati 3377 casi positivi al Covid 19, diagnosticati dai test eseguiti nel laboratorio di riferimento regionale di Pescara, dall'Istituto Zooprofilattico di Teramo, dall'Università di Chieti e dal laboratorio dell'ospedale dell'Aquila. Rispetto a ieri si registrano 4 nuovi casi. Lo comunica il Servizio Prevenzione e Tutela della Salute dell'Assessorato regionale alla Sanità precisando che 14 pazienti (invariato rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva; 1 (invariato rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 91 (-3 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl.  

Coronavirus, le ultime notizie

Coronavirus, Italia accerchiata: crescono i timori per una seconda ondata

Coronavirus, non è finita: casi in aumento in 15 regioni. Ecco i dati aggiornati

Coronavirus, le linee guida del nuovo Dpcm: cosa cambia dal 31 luglio

Focolaio nel centro di accoglienza: tamponi a tappeto, 129 migranti positivi al Covid

Residenti contro la movida "selvaggia" a Milano: "Ecco cosa succede davanti ai locali"

Coronavirus, tutto il fastidio di Zangrillo: "Mai detto che non esiste più, altro che negazionista"

Coronavirus, lo studio: "Tra i primi casi fuori dalla Cina, 1 su 4 aveva viaggiato in Italia"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, il bollettino di oggi: 386 nuovi casi. E' il dato più alto dal 5 giugno

Today è in caricamento