Coronavirus, il bollettino di oggi mercoledì 30 settembre: 1.851 nuovi casi e 19 morti, la mappa dei nuovi focolai

Gli aggiornamenti sull'emergenza coronavirus in Italia nel bollettino del ministero della Salute di oggi mercoledì 30 settembre 2020. I nuovi casi, i decessi e i numeri dei ricoveri in terapia intensiva: aggiornamenti in diretta dalle regioni

L'ultimo bollettino coronavirus di oggi 30 settembre 2020 (In foto tamponi drive-in a Roma)

Coronavirus, il nuovo bollettino coronavirus del Ministero della Salute di oggi mercoledì 30 settembre 2020 conferma il preoccupante trend in costante aumento del numero dei nuovi casi di positività al Sars-Cov-2 che hanno portato il numero dei pazienti Covid di nuovo sopra quota 50mila: ieri inoltre si sono contati ben 24 decessi per Covid. Oggi si registrano 1.851 nuovi casi su 105.564 tamponi. Purtroppo si registrano anche 19 morti mentre resta stabile la pressione sugli ospedali (+8 ricoveri) grazie anche a 1198 guariti, mentre aumenta l'occupazione nelle terapie intensive (+9). Sono ancora Campania (+287 casi), Lazio (+210) e Lombardia (+201) a trainare il numero dei nuovi contagi.

L'ultimo bollettino coronavirus pubblicato ieri martedì 29 settembre registrava 1.648 nuovi casi su oltre 90mila tamponi processati, un nuovo balzo dei ricoveri (3.319, +78) e dei pazienti gravi (271 in terapia intensiva, +7). Ieri la regione con più casi era la Campania (+286), seguita da Lazio (219) e Lombardia (203). Nessuna regione a zero contagi, sopra i 100 casi anche la Sicilia (163) e il Veneto (140).

Vediamo ora nel dettaglio tutti i dati dell'ultimo bollettino. In coda all'articolo la sezione aggiornata con le ultime notizie in arrivo dalle regioni per far luce sui nuovi focolai di coronavirus e le ultime notizie sull'epidemia di Covid-19 in Italia 

Coronavirus, il bollettino di oggi mercoledì 30 settembre 2020​​

  • Attualmente positivi: 51.263
  • Deceduti: 35.894 (+19, +0,05%)
  • Dimessi/Guariti: 227.704 (+1.198, +0,53%)
  • Ricoverati: 3.327 (+8)
  • Ricoverati in Terapia Intensiva: 280 (+9)
  • Tamponi: 11.133.922 (+105.564)
  • Totale casi: 314.861 (+1.851, +0,59%)
  • Articolo in aggiornamento, clicca qui per refreshare la pagina 

Il bollettino coronavirus di oggi 30 settembre 2020 (Pdf)

bollettino coronavirus oggi 30 settembre 2020-4

Quanto alle evidenze territoriali si registrano:

  • Lombardia: 106.727 caso totali (9.060 attualmente positivi) (201 nuovi casi)
  • Piemonte: 35.402 (2.844) (170)
  • Emilia-Romagna: 35.311 (4.653) (101)
  • Veneto: 27.451 (3.732) (155)
  • Lazio: 16.475 (7.148) (210)
  • Toscana: 14.827 (3.402) (120)
  • Liguria: 13.335 (1.739) (51)
  • Campania: 12.742 (6.113) (287)
  • Marche: 7.955 (795) (23)
  • Puglia: 7.786 (2.516) (99)
  • Sicilia: 7.118 (2.866) (170)
  • P.A. Trento: 5.992 (567) (37)
  • Friuli Venezia Giulia: 4.666 (718) (28)
  • Abruzzo: 4.419 (881) (23)
  • Sardegna: 3.900 (2.061) (51)
  • P.A. Bolzano: 3.539 (561) (17)
  • Umbria: 2.454 (537) (46)
  • Calabria: 1.985 (555) (18)
  • Valle d'Aosta: 1.314 (75) (6)
  • Basilicata: 808 (307) (32)
  • Molise: 655 (133) (6)

I focolai di coronavirus: i dati regione per regione

In attesa di conoscere intorno alle 17:00 i numeri del bollettino coronavirus comunicati dal Ministero della Salute, vediamo gli aggiornamenti in diretta dalle singole regioni

In Campania sono 287 i casi di coronavirus emersi nelle ultime 24 ore su 5.584 tamponi. Nessun nuovo decesso legato al coronavirus è stato registrato oggi in Campania, con il totale dei deceduti dall'inizio dell'emergenza che resta pertanto 463. Sono 139 i nuovi guariti, con il totale dei guariti che sale a 6.166. Apprensione a Caserta per il vescovo D'Alise, 72 anni, positivo al coronavirus e ricoverato in ospedale.

Nel Lazio si registrano 210 casi - di cui 110 a Roma - su oltre 10 mila tamponi. Cinque i decessi e 106 sono i guariti. Nella Asl Roma 1 sono 49 i casi nelle ultime 24 ore e di questi ventuno sono i casi con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registra un decesso. Nella Asl Roma 2 sono 46 casi nelle ultime 24 ore, tra questi otto sono i contatti di casi già noti e isolati e cinque casi individuati su segnalazione del medico di medicina generale. Nella Asl Roma 3 sono 15 i casi nelle ultime 24 ore: quattro contatti di un caso già noti e isolati; nove i casi con link a un cluster noto dove è in corso l'indagine epidemiologica. Nella Asl Roma 4 sono 12 i casi nelle ultime 24 ore, fra cui sette contatti di casi già noti e isolati, tre casi individuati su segnalazione del medico di medicina generale e uno in fase di pre-ospedalizzazione. Nella Asl Roma 5 sono 26 i casi nelle ultime 24 ore, quindici sono contatti di casi già noti e isolati, uno individuato su segnalazione del medico di medicina generale. Nella Asl Roma 6 sono 25 i casi nelle ultime 24 ore: uno con link dalla Sardegna, dodici i contatti di casi già noti e isolati, un caso individuato in fase di pre-ospedalizzazione e uno su segnalazione del medico di medicina generale. Si registra un decesso. A Roma anche il Senato della Repubblica chiude per Covid dopo la notizia di due senatori del Movimento 5 stelle risultati positivi al Covid-19: bloccati tutti i lavori e palazzo Madama chiuso per sanificazione.

Sono 201 i nuovi positivi in Lombardia su 18.804 tamponi per una percentuale pari all'1%. 4 le persone decedute. Le persone in terapia intensiva aumentano di una sola unità, mentre sono in calo i ricoverati non in terapia intensiva (-9). Aumentano i guariti e i dimessi (+236).

++ sezione aggiornata alle ore 17:07, clicca qui per aggiornare la pagina ++

In Veneto sono 155 i nuovi casi di contagio, registrato anche un decesso rispetto a ieri; il numero delle vittime sale così a 2.178. Le persone attualmente positive inj regione sono 3.752. Balzo in avanti dei ricoverati, 225 (+12), mentre sono 28 (+1) i pazienti in terapia intensiva.

In Alto Adige sono 17 i nuovi casi di coronavirus su 1.797 tamponi. I pazienti Covid ricoverati nei normali reparti ospedalieri sono 28, nessuno in rianimazione. Sono 35 le persone infette in isolamento nella struttura di Colle Isarco. I decessi sono fermi a 292. Lieve incremento delle persone in isolamento domiciliare, 1.612. 

In Friuli Venezia Giulia le persone attualmente positive sono 735. Sei pazienti sono in cura in terapia intensiva, mentre 19 sono ricoverati in altri reparti. Non sono stati registrati nuovi decessi, il cui totale rimane a 351. Oggi sono stati rilevati 28 nuovi contagi; quindi, analizzando i dati complessivi dall'inizio dell'epidemia, le persone risultate positive al virus sono 4.666: 1.603 a Trieste, 1.567 a Udine, 1.046 a Pordenone e 432 a Gorizia, alle quali si aggiungono 18 persone da fuori regione. I totalmente guariti ammontano a 3.580, i clinicamente guariti sono 17 e le persone in isolamento 693. I deceduti sono 198 a Trieste, 77 a Udine, 69 a Pordenone e 7 a Gorizia. 

In Liguria si registrano 53 nuovi casi positivi su 3200 tamponi effettuati.

In Emilia Romagna sono 101 in più rispetto a ieri i casi di coronavirus ma si registra un boom dei guariti, +158 rispetto a ieri che fa arretrare di 57 unità il numero dei malati effettivi, che a oggi scendono a 4.653. Le persone in isolamento a casa scendono 4.434 (-58 rispetto a ieri), i pazienti in terapia intensiva sono 14, stabili mentre quelli ricoverati negli altri reparti Covid sono 205 (+1 rispetto a ieri).   

In Toscana notificati 120 nuovi positivi su 7.703 tamponi (età media 43 anni) e il 65% è risultato asintomatico. Di seguito i casi di positivita' sul territorio con la variazione rispetto a ieri. Sono 4.297 i casi complessivi ad oggi a Firenze (36 in piu' rispetto a ieri), 884 a Prato (9 in piu'), 1.030 a Pistoia (5 in piu'), 1.535 a Massa (3 in piu'), 1.821 a Lucca (9 in piu'), 1.566 a Pisa (32 in piu'), 739 a Livorno (8 in piu'), 1.170 ad Arezzo (13 in piu'), 633 a Siena (3 in piu'), 605 a Grosseto (2 in piu').  Complessivamente 3.283 persone sono in isolamento a casa con sintomi lievi mentre le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid oggi sono complessivamente 119 (2 in più), 22 in terapia intensiva (2 in pià rispetto a ieri).

Nelle Marche registrati 23 positivi su 788 tamponi: 10 in provincia di Ascoli Piceno, 5 in provincia di Pesaro Urbino, 3 in provincia di Ancona, 3 in provincia di Macerata e 2 fuori regione. Questi casi comprendono 8 soggetti sintomatici, 5 contatti in ambito domestico, 2 contatti stretti di casi positivi, 1 caso rilevato dallo screening realizzato nel percorso sanitario, 2 casi rilevati in contesto scolastico/universitario e 5 casi in fase di verifica. Salgono a 30 i pazienti col Covid-19 ricoverati negli ospedali delle Marche, uno in piu' rispetto a ieri: 2 sono assistiti nei reparti di terapia intensiva dell'ospedale regionale di Torrette e di San Benedetto del Tronto (Ascoli Piceno), dove ci sono anche due pazienti in semi-intensiva; gli altri pazienti si trovano nei reparti non intensivi di Pesaro (4), Fermo (10), Torrette (11, tra le quali una donna in ginecologia) e del Salesi, dove e' ricoverato un bimbo. In tutta la regione ci sono 765 persone in isolamento domiciliare, 13 in piu' rispetto a ieri, mentre sono 12 gli ospiti della struttura per anziani post Covid di Campofilone (Fermo). 

In Abruzzo sono 23 i nuovi positivi su 1778 tamponi e gli attualmente positivi salgono a 881 (+16 rispetto a ieri). Invariato rispetto a ieri il numero dei pazienti ricoverati in ospedale, 52: 5 (+1 rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 824 (+15 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl.  

In Puglia sono stati registrati 99 casi positivi su 4.577 tamponi: 32 in provincia di Bari, 30 nella Bat, 33 in provincia di Foggia, 2 in provincia di Lecce, 2 in provincia di Taranto, 1 caso residente fuori regione. Sono stati registrati anche 3 decessi: 1 nella Bat e 2 in provincia di Foggia, salgono a 595 le vittime del Coronavirus. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 409.364 test; sono 4.675 i pazienti guariti e 2.516 i casi attualmente positivi, di cui 229 ricoverati e di questi lo 0,4% è nelle terapie intensive. Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 7.786.

In Basilicata 32 positivi su 883 tamponi esaminati nelle ultime 24 ore. I lucani attualmente positivi sono 229, le persone ricoverate negli ospedali di Potenza e di Matera sono 13. Dall'inizio dell'emergenza sanitaria - che in Basilicata ha provocato 29 morti mentre sono 407 le persone guarite dal covid - sono stati analizzati 73.036 tamponi, 72.236 dei quali sono risultati negativi.

La Regione Calabria segnala che dei 18 positivi di oggi 4 sono migranti.

La Regione Sicilia segnala che dei 170 nuovi positivi, si rilevano 29 militari della marina sbarcati a Siracusa dalla Nave Margottini. Sull'Isola si contano 2.866 contagiati, di cui 301 ricoverati in ospedale e 19 in terapia intensiva. Il report comunica inoltre una nuova vittima per il Covid, che fa salire il computo complessivo a 311

In Sardegna morti due anziani che erano ricoverati da diverse settimane all'ospedale Santissima Trinità di Cagliari: un 93enne di Sinnai e un 78enne di Goni. Riprendono a salire anche i contagi: nell'ultimo aggiornamento dell'Unità di crisi regionale si registrano 51 nuovi casi, 37 rilevati attraverso attività di screening e 14 da sospetto diagnostico. Si registrano tre nuovi decessi, due uomini a Cagliari, di 78 e 93 anni, e una donna di 90 anni del Sassarese (le vittime salgono a 154). In totale sono stati eseguiti 190.647 tamponi, con un incremento di 3.127 test rispetto all'ultimo aggiornamento. Sono 101 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (-1 rispetto al dato di ieri), mentre resta invariato il numero dei pazienti in terapia intensiva, 19. Le persone in isolamento domiciliare sono 1.941. Il dato progressivo dei casi positivi comprende 1.668 (+16) pazienti guariti, più altri 17 guariti clinicamente. Sul territorio, dei 3.900 casi positivi complessivamente accertati, 601 (+10) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 397 (+3) nel Sud Sardegna, 315 a Oristano, 501 (+18) a Nuoro, 2.086 (+20) a Sassari. 

 tamponi e casi testati-2

Ecco infine le ultime notizie sulla pandemia raccolte nelle ultime 24 ore

Coronavirus, le ultime notizie

Si sarebbe ridotta la letalità della sindrome da coronavirus: è passata dal 14,5 per cento dei contagiati della prima ondata (fino al 16 giugno), all'11,5 per cento attuale (dati al 24 settembre). Ma i contagi sono in forte crescita specie in alcune Regioni da tenere sotto particolare osservazione. È quanto emerge dall'aggiornamento al 24 settembre dei dati relativi all'emergenza Covid-19 dell'Osservatorio Nazionale sulla Salute nelle Regioni Italiane coordinato da Walter Ricciardi, Direttore dell'Osservatorio e Ordinario di Igiene generale e applicata all'Università Cattolica, campus di Roma e da Alessandro Solipaca, Direttore Scientifico dell'Osservatorio. 

I dati suggeriscono che nella prima fase sarebbero state molto numerose le persone positive al Covid-19 non intercettate dal sistema di sorveglianza e ciò avrebbe favorito la circolazione di molte persone in grado di trasmettere il virus al resto della popolazione. Secondo i dati pubblicati agli inizi di agosto dell'indagine campionaria, svolta dall'Istituto Nazionale di Statistica (Istat) in collaborazione con il Ministero della Salute e la Croce Rossa, che ha stimato, attraverso test sierologici, il numero di contagiati al 27 luglio, circa 1 milione e mezzo di persone, pari al 2,5 per cento della popolazione, hanno sviluppato gli anticorpi per il SARS-CoV-2. Tale prevalenza è superiore di circa 6 volte rispetto ai casi notificati, confermando che la prevalenza dei contagiati fosse sottostimata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

coronavirus la seconda ondata in italia-2

11mila posti in terapia intensiva: così le regioni si preparano al peggio 

Arrivano i test rapidi nelle scuole: cosa sono e come funzionano

Vaccino anti-Covid, ad Anagni inaugura il primo stabilimento d'Europa

"Non ci sono vaccini antinfluenzali in farmacia, costretti a dire no ai cittadini"

vaccino influenzale-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lele Mora senza filtri: "Alberto Matano e il suo amico speciale. Garko? Fui io a fargli vincere concorsi, poi lo portai da Tarallo"

  • Verso un nuovo Dpcm entro domenica 25 ottobre

  • Estrazioni Lotto e numeri SuperEnalotto di giovedì 22 ottobre: numeri vincenti e quote

  • Dpcm 18 ottobre: le nuove misure della stretta in arrivo oggi

  • Fa la spia perché il vicino non rispetta la regola dei 6 in casa e finisce malissimo

  • Selvaggia Lucarelli choc: "Sono stata male 5 anni per un uomo, ho perso tutti i capelli. Misi in pericolo la mia vita"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento