rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Le ultime notizie sulla pandemia

Coronavirus, il bollettino di oggi martedì 31 agosto: 75 morti e 5.498 nuovi casi, terapie intensive in aumento in 5 regioni

Gli aggiornamenti sull'emergenza coronavirus in Italia nel bollettino del ministero della Salute di oggi martedì 31 agosto 2021. I nuovi casi, i decessi e i numeri dei ricoveri e dei vaccinati: aggiornamenti in diretta dalle Regioni

Il nuovo bollettino coronavirus del Ministero della Salute di oggi martedì 31 agosto 2021 registra 5.498 nuovi casi su 307.643 test. Oggi si registrano purtroppo ben 75 morti di cui 19 solo in Sicilia nelle ultime 24 ore. L'ultimo bollettino coronavirus di ieri lunedì 30 agosto registrava 53 morti e 4.257 nuovi casi su 109.803 test, 548 i pazienti ricoverati in terapia intensiva per il Covid in Italia, 23 in più rispetto a domenica nel saldo tra entrate e uscite. Sale in 5 regioni (Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Piemonte, Sardegna, Sicilia) il tasso di occupazione delle terapie intensive dei pazienti Covid toccando il 13% nelle due isole maggiori, sopra la soglia d'allerta del 10%. E' quanto emerge dai dati del monitoraggio giornaliero a cura dell'Agenzia Nazionale dei servizi sanitari regionali (Agenas), di ieri, 30 agosto. Per quanto riguarda l'occupazione di posti letto in reparto, 4 regioni (Abruzzo, Calabria, Campania, Sicilia) segnano un aumento giornaliero. In particolare la Calabria (+1%) arriva al 17% e la Sicilia (+2%) al 23%, entrambe oltre la soglia d'allerta del 15%.

ricoveri regioni-2

Tutte molto lontane dei limiti le altre regioni.

Tutte le ultime notizie di oggi

Ma veniamo dunque ai dati di oggi.

Coronavirus, il bollettino di oggi martedì 31 agosto 2021

articolo aggiornato alle ore 17:33 clicca qui per aggiornare la pagina 

  • Nuovi casi: 5.498, ieri 4.257 
  • Tamponi (diagnostici e di controllo): 307.643, ieri 109.803 
  • Attualmente positivi: 137.925 (-3468)
  • Ricoverati: 4.252 (-12) 
  • Ricoverati in Terapia Intensiva: 544 (-4) di cui 49 ingressi nelle 24 ore 
  • Deceduti dopo un tampone positivo: 129.221 (+75)
  • Vaccinati: 37.690.148 persone pari al 69.7% della popolazione con più di 12 anni. Ieri somministrate 342mila dosi, di cui 138mila prime somministrazioni. La campagna vaccinale ha coinvolto ad oggi 31 agosto 2021: il 91% degli over 80, il 87% dei settantenni, e il 82% dei sessantenni, il 74% dei cinquantenni, il 65% dei quarantenni, il 57% dei trentenni e il 58% dei ventenni e il 32% degli adolescenti completamente vaccinati con una doppia dose o con una dose unica di JJ. Sul sito del Governo il report aggiornato dei vaccini.   

I focolai di coronavirus: i dati regione per regione

Vediamo ora i dati dalle singole regioni partendo dalla Sicilia, da oggi in zona gialla.

  • Sicilia: 1091 nuovi casi (ieri 1600) e 19 decessi. Dei 28.443 positivi 117 si trovano in terapia intensiva (+1) e 824 ricoverati nei reparti covid (-7).

Di seguito da Nord a Sud i dati di tutte le altre regioni

  • Valle d’Aosta: 7 nuovi casi (ieri 0). Dei 110 positivi nessuno si trova in ospedale.
  • Piemonte: 220 nuovi casi (ieri 103) e un decesso. Dei 3.678 positivi ieri 14 si trovavano in terapia intesiva e 155 ricoverati nei reparti covid. Oggi situazione stabile negli ospedali, con 14 ricoverati in terapia intensiva, lo stesso numero da tre giorni, e 153 (-2 rispetto a ieri) negli altri reparti.
  • Liguria: 120 nuovi casi ( ieri 52) e un decesso. Dei 2.098 positivi ieri 11 si trovavano in terapia intesiva e 76 ricoverati nei reparti covid. Oggi la situazione è invariata.
  • Lombardia: 723 nuovi casi (ieri 140) e 2 decessi. Dei 11.013 positivi 45 si trovavano in terapia intensive e 353 ricoverati in ospedale.  
  • Trentino: 25 nuovi casi (ieri 8)e un decesso. Dei 486 positivi ieri 26 si trovavano ricoverati nei reparti covid. Oggi sono 25 i pazienti ricoverati (uno in meno di ieri).
  • Alto Adige: dopo un mese si registra una nuova vittima. 90 i nuovi casi ( ieri 9). Dei 691 positivi ieri 5 si trovavano in terapia intensiva e 21 ricoverati nei reparti covid. Oggi i pazienti covid ricoverati negli ospedali sono 25, 21 nei normali reparti e 4 in terapia intensiva. Resta bassissima l'adesione degli operatori sanitari altoatesini non vaccinati all'invito ad immunizzarsi contro il Covid-19. In una settimana, secondo i dati riferiti dall'Azienda sanitaria provinciale, solo in 32 si sono sottoposti alla vaccinazione. Ne restano da vaccinare ancora 1.974,
  • Veneto: 583 nuovi casi (ieri 319 ). Dei 13.086 positivi ieri 52 si trovano in terapia intensiva e 182 ricoverati nei reparti covid. Oggi in calo il dato delle persone attualmente positive e in isolamento, 12.904 (-182). Il quadro dei dati clinici mostra infine un andamento differenziato tra i ricoverati nelle are mediche, 234 (+11), e quelli nelle terapie intensive, 53 (-2). 
  • Friuli-Venezia Giulia: 112 nuovi casi ( ieri 38). Dei 1.161 positivi ieri 13 si trovavano in terapia intensiva e 49 ricoverati nei reparti covid. Oggi le persone ricoverate in terapia intensiva sono 13, mentre sono 49 gli ospedalizzati in altri reparti. Oggi restano invariati i numeri degli ospedalizzati.
  • Emilia-Romagna: 455  nuovi casi (ieri 546) e 9 decessi. Dei 16.109 positivi ieri 49 si trovavano in terapia intensiva e 420 ricoverati nei reparti covid. Oggi i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 50 (+1 rispetto a ieri), 403 quelli negli altri reparti Covid (-17). 
  • Marche: 102 nuovi casi (ieri 46). Dei 3.584 positivi ieri 17 si trovavano in terapia intensiva e 64 ricoverati nei reparti covid. Oggi i servizio Sanità della Regione comunica che nelle ultime 24 ore non ci sono state vittime mentre a salire però sono i pazienti in terapia intensiva che passano da 17 a 20 (nove a Pesaro Marche Nord, cinque ad Ancona Torrette, uno a Civitanova Marche, uno a Macerata, uno a Fermo e tre a San Benedetto del Tronto) e quelli in semi intensiva che salgono da 13 a 15 (sei a Marche Nord, due a Macerata, sei a Civitanova Marche e uno a San Benedetto del Tronto). Scendono invece da 51 a 44 i pazienti nelle aree non intensive (11 a Marche Nord di cui uno in Ostetricia, 20 al Torrette, tre a Macerata e 10 a Fermo).
  • Toscana: 383 nuovi casi (ieri 348 ) e 5 decessi. Dei 11.416 positivi ieri 54 si trovavano in terapia intensiva e 424 ricoverati nei reparti covid. Oggi i ricoverati sono 473 (5 in meno rispetto a ieri), di cui 54 in terapia intensiva (stabili).
  • Umbria: 74  nuovi casi (ieri 28) e 3 decessi. Dei 1.728 positivi ieri 6 si trovano in terapia intensiva e 51 ricoverati nei reparti covid. Oggi i ricoveri scendono a 54, tre in meno di lunedì, mentre restano sei i ricoverati nelle terapie intensive.
  • Lazio: 283 nuovi casi ( ieri 321) e 5 decessi. Dei 15.838 positivi ieri 70 si trovano in terapia intensiva e 478 ricoverati nei reparti covid. Oggi si registrano 462 i ricoverati (-16), 72 in terapia intensiva (+2) e 825 i guariti. 
  • Campania: 471 nuovi casi ( ieri 186) e 3 decessi. Dei 9.399 positivi ieri 18 si trovavano in terapia intensiva e 366 ricoverati nei reparti covid. Oggi il report posti letto su base regionale riporta 656 posti letto di terapia intensiva disponibili, di cui 23 occupati mentre i posti letto di degenza disponibili, tra posti letto Covid e offerta privata 3.160, di cui 379 occupati.
  • Abruzzo: 57 nuovi casi (ieri 20). Dei 2.287 positivi ieri 7 si trovavano in terapia intensiva e 88 ricoverati nei reparti covid. Oggi sono 89 i pazienti (+1 rispetto a ieri) ricoverati in ospedale in area medica; 7 (invariato rispetto a ieri con 1 nuovo ingresso) in terapia intensiva.
  • Molise: nessun nuovo caso. Dei 233 positivi 8 si trovano ricoverati nei reparti covid (-1). Vuote le terapie intensive
  • Puglia: 220 nuovi casi (ieri 105) e 6 decessi. Dei 4.701 positivi ieri 24 si trovano in terapia intensiva e 251 ricoverati nei reparti covid. Oggi si contano 253 ricoverati (-22) e 17 in Terapia intensiva (-7).
  • Basilicata: 100 nuovi casi (ieri 2). Dei 1.365 positivi ieri un paziente si trovava in terapia intensiva, 47 ricoverati nei reparti covid. Oggi sallgono a 49 le persone con il covid-19 ricoverate negli ospedali di Potenza e Matera, ma di queste una sola si trova in terapia intensiva, al San Carlo del capoluogo lucano. Focolaio a Venosa (Potenza) nel Centro per disabili dei Padri Trinitari. 
  • Calabria:195 nuovi casi (ieri 190). Dei 4.846 positivi ieri 16 si trovavano in terapia intensiva e 158 ricoverati nei reparti covid. Oggi si contano 155 ricoverati in reparto e 16 in terapia intensiva.
  • Sardegna: 220 nuovi casi (ieri 187) e 4 decessi. Dei 7.909 positivi ieri 27 si trovavano in terapia intensiva e 227 ricoverati nei reparti covid. Oggi è invariato il numero dei pazienti in terapia intensiva, mentre i pazienti ricoverati in area medica sono 240 (+13). Le persone in isolamento domiciliare sono 7.403 (252 in meno rispetto a ieri).

Coronavirus, le ultime notizie

  • Il governo ha prolungato fino al 31 dicembre lo stato d'emergenza.
  • Dal 6 agosto il Green pass è necessario per accedere a molti luoghi pubblici, dal 1 settembre anche per i trasporti a lunga percorrenza e per il personale scolastico. 
  • Il Cts ha consigliato la vaccinazione per il personale della scuola così come degli adolescenti dai 12 ai 15 anni 

Come va la pandemia

Hans Kluge, direttore regionale dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) per l'Europa ha fatto notare che quasi la metà della popolazione europea è oggi completamente vaccinata. "Tuttavia, nelle ultime 6 settimane, la diffusione della vaccinazione nella Regione è rallentata, influenzata dalla mancanza di accesso ai vaccini in alcuni paesi e dalla mancanza di accettazione dei vaccini in altri". "Ora che le misure sanitarie e sociali sono state allentate in molti Paesi, l'accettazione della vaccinazione da parte del pubblico è fondamentale se vogliamo evitare una maggiore trasmissione, malattie più gravi, un aumento dei decessi e un rischio maggiore che emergano nuove varianti di preoccupazione, ha continuato Kluge. "Ad oggi solo il 6% delle persone nei Paesi a basso e medio reddito della nostra Regione ha completato il ciclo vaccinale. Anche se quasi 3 operatori sanitari su 4 nella nostra regione hanno completato la vaccinazione, ci sono Paesi che sono riusciti a vaccinare solo 1 sanitario su 10. C'è una chiara necessità di aumentare la produzione, condividere le dosi e migliorare l'accesso ai vaccini degli Stati membri. Tutti, ovunque, dovrebbero avere il diritto di ricevere il ciclo vaccinale completo".

"Restrizioni nei comuni con pochi vaccinati per evitare la zona gialla" 

Green pass impraticabile: la protesta dei presidi contro il Governo

Vaccini agli under 18: senza prenotazione (ma non dappertutto), come funziona regione per regione

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, il bollettino di oggi martedì 31 agosto: 75 morti e 5.498 nuovi casi, terapie intensive in aumento in 5 regioni

Today è in caricamento