Domenica, 18 Aprile 2021

Bollettino coronavirus del 6 giugno: 72 morti e 270 nuovi casi, trend in calo

Tutti gli aggiornamenti sulla situazione epidemiologica in Italia oggi sabato 6 giugno 2020 nell'ultimo bollettino della Protezione civile. I nuovi casi sono 270 con oltre 72mila tamponi. Nessuna vittima in otto regioni

Bollettino coronavirus di oggi 6 giugno: gli ultimi dati. Nella foto, il trasporto di un paziente (foto Martina Santimone per Areu)

Coronavirus, il bollettino di oggi sabato 6 giugno 2020. Ecco gli aggiornamenti sulla situazione epidemiologica in Italia. Nuovi contagi in netto calo rispetto a ieri: oggi i nuovi casi sono 270 con oltre 72mila tamponi effettuati. Continua il trend positivo dell'andamento della curva dei contagi da coronavirus in Italia. Nessuna regione, infatti, ha fatto registrare un indice Rt maggiore di 1 (qui la notizia nel dettaglio, con l'indice di trasmissibilità aggiornato in tutte le regioni italiane). Questo il risultato del monitoraggio curato dal ministero della Salute e dall'Istituto superiore di sanità (Iss) sugli indicatori per la cosiddetta fase 2 relativi alla settimana tra il 25 e il 31 maggio. Nessuna situazione critica in Italia, anche se a fine maggio ci sono ancora focolai attivi in varie aree del Paese. Ancora cautela, dunque: l'epidemia non è affatto conclusa. Ecco i dati di oggi nel dettaglio. 

Coronavirus, il bollettino di oggi sabato 6 giugno 2020

  • Totale casi: 234.801 (+270, +0,12%)
  • Deceduti: 33.846 (+72, +0,2%)
  • Dimessi/Guariti: 165.078 (+1.297, +0,8%)
  • Ricoverati in Terapia Intensiva: 293 (-23, -7,3%)
  • Tamponi: 4.187.057 (+72.485)
  • Attualmente positivi: 35.877

Nessuna vittima oggi in Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, Umbria, Molise, Basilicata, Calabria, Sicilia e Sardegna. Dei 270 tamponi positivi rilevati oggi, la maggior parte restano in Lombardia, con 142 nuovi positivi (il 52,5% dei nuovi contagi). Zero nuovi contagi in Umbria, Molise, Campania, Basilicata e Calabria.

bollettino coronavirus oggi 6 giugno 2020-2

Stando ai nuovi dati sull'epidemia da coronavirus diffusi dalla Protezione civile, a oggi, 6 giugno, il totale delle persone che hanno contratto il virus è di 234.801, con un incremento rispetto a ieri di 270 nuovi casi. Il numero totale di attualmente positivi è di 35.877, con una decrescita di 1.099 assistiti rispetto a ieri. Tra gli attualmente positivi, 293 sono in cura presso le terapie intensive, con una decrescita di 23 pazienti rispetto a ieri. 5.002 persone sono ricoverate con sintomi, con un decremento di 299 pazienti rispetto a ieri. 30.582 persone, pari all’85% degli attualmente positivi, sono in isolamento senza sintomi o con sintomi lievi. Rispetto a ieri i deceduti sono 72 e portano il totale a 33.846. Il numero complessivo dei dimessi e guariti sale invece a 165.078, con un incremento di 1.297 persone rispetto a ieri.

Coronavirus, la ripartizione dei contagiati per provincia

Nel dettaglio, i casi attualmente positivi sono 19.499 in Lombardia, 4.167 in Piemonte, 2.416 in Emilia-Romagna, 1.164 in Veneto, 785 in Toscana, 245 in Liguria, 2.697 nel Lazio, 1.195 nelle Marche, 738 in Campania, 758 in Puglia, 104 nella Provincia autonoma di Trento, 866 in Sicilia, 161 in Friuli Venezia Giulia, 653 in Abruzzo, 100 nella Provincia autonoma di Bolzano, 28 in Umbria, 60 in Sardegna, 12 in Valle d’Aosta, 91 in Calabria, 121 in Molise e 17 in Basilicata.

Coronavirus, i dati regione per regione

Il dato qui sotto, suddiviso per regione, è quello dei casi totali (numero di persone trovate positive dall’inizio dell’epidemia, include vittime e guariti). La variazione indica il numero dei nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore.

  • Lombardia 90.070 (+142, +0,2%; ieri +402)
  • Emilia-Romagna 27.894 (+17, +0,1%; ieri +17)
  • Veneto 19.182 (+8; ieri +6)
  • Piemonte 30.845 (+38 , +0,1%; ieri +49)
  • Marche 6.742 (+2 ; ieri +2)
  • Liguria 9.799 (+13 , +0,1%; ieri +14)
  • Campania 4.822 (nessun nuovo caso, come ieri)
  • Toscana 10.134 (+5 ; ieri +7)
  • Sicilia 3.450 (+2, +0,1 %, ieri +1)
  • Lazio 7.801 (+28 , +0,4%; ieri +9)
  • Friuli-Venezia Giulia 3.283 (+3 , +0,1 %; ieri +1)
  • Abruzzo 3.258 (+1; ieri +2)
  • Puglia 4.511 (+4 , +0,1 %; ieri +4)
  • Umbria 1.431 (nessun nuovo caso per l’undicesimo giorno consecutivo)
  • Bolzano 2.600 (+1 ; ieri +1)
  • Calabria 1.159 (nessun nuovo caso, ieri +1)
  • Sardegna 1.362 (+3, +0,2%; ieri +2)
  • Valle d’Aosta 1.189 (+1; ieri nessun nuovo caso)
  • Trento 4.434 (nessun nuovo caso per il terzo giorno consecutivo)
  • Molise 436 (nessun nuovo caso per l’ottavo giorno consecutivo)
  • Basilicata 399 (nessun nuovo caso per il tredicesimo giorno consecutivo)

Sono 1009, uno in più di ieri, i guariti in Valle d'Aosta, dove i casi positivi sono ad oggi 36, di cui 9 ricoverati in ospedale e 27 in isolamento domiciliare. I casi testati ad oggi sono 12.289 di cui 1.189 i positivi totali, due più di ieri. I tamponi finora eseguiti sono 15.730 di cui 13.585 negativi. Lo rende noto il bollettino di aggiornamento della Regione.

In Lombardia 142 nuovi casi, 27 vittime

A Milano si continua a combattere il coronavirus. All'ombra della Madonnina, secondo i dati resi noti dalla Regione nella giornata di sabato 6 giugno, sono state trovate altre 29 persone positive al coronavirus (il totale è di 9.919) mentre nei confini della Città metropolitana il numero complessivo è di 23.365, 59 persone in più rispetto a ieri. In tutta la Lombardia sono stati trovati 142 casi positivi rispetto a 13.696 tamponi effettuati (il rapporto tamponi positivi è dell'1,04%). Non solo: le terapie intensive si stanno svuotando: i letti occupati dai pazienti covid sono 110 e in un solo giorno ne sono liberati 10. Continuano a calare anche i pazienti nei reparti: sono 2.840 e in sole 24 ore sono diminuiti di 120 unità. Il coronavirus, comunque, non ha smesso di uccidere: in 24 ore l'agente patogeno arrivato dalla Cina ha stroncato altre 27 vite (il totale sale a 16.249).

coronavirus lombardia 6 giugno-2

Coronavirus, in Piemonte sette decessi e 38 nuovi contagi

Sono 7 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati nel pomeriggio dall'Unità di Crisi della Regione Piemonte. Il totale è ora di 3.934 deceduti risultati positivi al virus, 649 Alessandria, 237 Asti, 206 Biella, 388 Cuneo, 336 Novara, 1.736 Torino, 215 Vercelli, 127 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 40 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte. Sono 30.845 (+38 rispetto a ieri, di cui 10 in Rsa e 10 a seguito di test sierologico e dei 38 riscontrati 19 sono asintomatici) le persone finora risultate positive al Covid-19 in Piemonte, 3.965 Alessandria, 1.855 Asti, 1039 Biella, 2.800 Cuneo, 2.721 Novara, 15.696 Torino, 1.309 Vercelli, 1.111 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 261 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 88 casi sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale. I ricoverati in terapia intensiva sono 37(-3 rispetto a ieri), i ricoverati non in terapia intensiva sono 684 (-59rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 3.586. I tamponi diagnostici finora processati sono 340.176, di cui 188.407risultati negativi. L'Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato che i pazienti virologicamente guariti, cioè risultati negativi ai due test di verifica al termine della malattia, sono 20.246 (+374 rispetto a ieri).

Bollettino coronavirus in Veneto: otto nuovi casi

I casi di positività al coronavirus registrati in Veneto sono 19.182, "8 in più rispetto a ieri". Lo ha detto il governatore del Veneto Luca Zaia nel corso di una conferenza alla Protezione civile del Veneto. I tamponi effettuati sono nel complesso 729.633. I ricoverati in terapia intensiva "fanno un bel passo indietro: sono 16, ma solo 2 per coronavirus", ha aggiunto. Dall'inizio dell'emergenza sono stati dimessi dagli ospedali del Veneto 3.439 pazienti, +21 rispetto a ieri. I nuovi decessi sono 11, "di cui 9 in ospedale".

Bollettino coronavirus, in Emilia Romagna 17 nuovi casi (11 asintomatici)

Altri 17 casi di positività al coronavirus in Emilia-Romagna ma 11 di questi sono asintomatici, individuati attraverso gli screening regionali. I guariti, invece, salgono a quota 21.307 (+109), pari a oltre il 76% dei contagiati dall'inizio dell'epidemia. E' il bilancio del bollettino di oggi, con i dati accertati alle ore 12, sulla base delle richieste istituzionali, relativi all'andamento dell'epidemia in regione. Purtroppo, si registrano 4 nuovi decessi: un uomo e tre donne. Complessivamente, in Emilia-Romagna i morti sono arrivati a 4.171. Per quanto riguarda i contagi, dall'inizio dell'epidemia si sono registrati 27.894 casi di positività, mentre i tamponi effettuati raggiungono complessivamente quota 351.146 (+4.000 rispetto a ieri), a cui si sommano 2.301 test sierologici. Continuano a calare i casi attivi, cioè il numero di malati effettivi, che a oggi sono 2.416 (-96 rispetto a ieri). Le persone in isolamento a casa, cioè quelle con sintomi lievi, che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 2.125 (quasi l'88% di quelle malate), -68 rispetto a ieri. I pazienti in terapia intensiva sono 35 (-3). Diminuiscono anche quelli ricoverati negli altri reparti Covid, scesi a 256 (-25).

Coronavirus nel Lazio: 26 nuovi casi a Roma, quasi tutti legati al cluster del San Raffaele Pisana

Ventotto nuovi positivi al coronavirus nel Lazio, 26 a Roma. I dati diffusi oggi dalle Asl del territorio registrano un corposo aumento di contagi nelle ultime 24 ore. Ieri erano nove, otto nella Capitale. Un'impennata tutta da ricondurre al nuovo cluster del San Raffaele Pisana, istituto sanitario di riabilitazione al 235 di via della Pisana, dove già dal 4 giugno si sono registrati i primi casi. L'indagine epidemiologica è scattata subito e ha portato alla rilevazione di altri 24 contagi nelle ultime 24 ore. Sono 31 in totale. La struttura è stata isolata e si sta procedendo con i tamponi a tappeto. Sono 2.697 gli attuali casi positivi di Covid-19 nella Regione Lazio. Di questi 2.171 sono in isolamento domiciliare, 477 sono ricoverati non in terapia intensiva, 49 sono ricoverati in terapia intensiva. Inoltre 758 sono i pazienti deceduti e 4.346 le persone guarite. In totale sono stati esaminati 7801 casi.

In Campania un decesso, +35 guariti

Un decesso legato al coronavirus è stato registrato in Campania nella giornata di ieri, venerdì 5 giugno. Il totale dei decessi in Campania dall'inizio dell'emergenza sale così a 426. Sono 3.658 i guariti (+35 rispetto a giovedì 4 giugno), di cui 3.626 totalmente guariti (+36) e 32 clinicamente guariti (-1). Questo il riparto per provincia dei 4.822 casi registrati in Campania dall'inizio dell'emergenza (ieri nessun nuovo caso): in provincia di Napoli 2.625 (di cui 1.003 a Napoli città e 1.623 nel resto della provincia); in provincia di Salerno 687; in provincia di Avellino 547; in provincia di Caserta 463; in provincia di Benevento 209. Sono 290 gli altri casi ancora in fase di verifica.

In Puglia 4 nuovi positivi su 2387 test, una vittima

Quattro nuovi casi di positività (ieri erano stati cinque) e un decesso (ieri erano stati 7, anche se quattro morti si riferivano ai giorni precedenti). E' quanto emerge dal bollettino epidemiologico quotidiano sul Covid-19 (Sars-cov-2 o coronavirus) relativo alla Puglia, reso noto dal presidente della Regione, Michele Emiliano, sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della Salute Vito Montanaro. Dei quattro nuovi contagi, 3 si riferiscono alla provincia di Foggia e 1 alla provincia di Bari. Esenti le altre quattro province. Il decesso si è verificato in provincia di Foggia. Alto il numero di test, sono stati 2387. Ieri erano stati 2471. In tutto il numero dei morti è arrivato a 522. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 129.898 test. Sono 3.231 i pazienti guariti (+91 rispetto a ieri) e 758 i casi attualmente positivi (+88). I pazienti ricoverati sono 113.  Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 4.511 così divisi: 1.489 nella provincia di Bari; 380 nella provincia di Bat; 653 nella provincia di Brindisi; 1.161 nella provincia di Foggia; 519 nella provincia di Lecce; 281 nella provincia di Taranto; 28 attribuiti a residenti fuori regione. I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l'acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti.

Coronavirus, in Sardegna 3 nuovi positivi e nessuna vittima

''Sono 1.362 i casi di positività al Covid-19 complessivamente accertati in Sardegna dall'inizio dell'emergenza. Nell'ultimo aggiornamento dell'Unità di crisi regionale si rilevano tre casi di positività al virus, uno per la provincia di Oristano e due a Sassari. In totale nell'Isola sono stati eseguiti 62.145 test. I pazienti ricoverati in ospedale sono in tutto 11, di cui 1 in terapia intensiva, mentre 49 sono le persone in isolamento domiciliare. Il dato progressivo dei casi positivi comprende 1.128 pazienti guariti (+19 rispetto al dato precedente), più altri 43 guariti clinicamente. Nel bollettino odierno non si registrano nuove vittime, 131 in tutto''. Lo comunica la Regione Sardegna. ''Sul territorio, dei 1.362 casi positivi complessivamente accertati, 252 sono stati accertati nella Città Metropolitana di Cagliari, 99 nel Sud Sardegna, 60 (+1 rispetto al precedente aggiornamento) a Oristano, 79 a Nuoro, 872 (+2) a Sassari''.

In Basilicata situazione stabile, senza nuovi casi

In Basilicata è stabile la situazione con zero contagi e nessun paziente Covid-19 in ospedale. Ieri tutti negativi i 397 test effettuati. In base al bollettino quotidiano della task force sanitaria, i casi attualmente positivi scendono a 15 (-1), tutti in isolamento domiciliare, mentre sono 27 le persone decedute e 355 (+1) i guariti. Dall'inizio dell'emergenza sono stati esaminati 31.882 tamponi, di cui 31.465 sono risultati negativi. Stabile il tasso di letalità, 6,8%, inferiore sia rispetto alla media del Sud Italia (salito dal 9,2% al 9,3%) sia a quella nazionale (14,4%).

In Calabria nessun nuovo caso

In Calabria ad oggi sono stati effettuati 73.228 tamponi. Le persone risultate positive al coronavirus sono 1.159 (+0 rispetto a ieri), quelle negative sono 72.069. Lo si legge nel bollettino della Regione Calabria. "Territorialmente - prosegue il bollettino ragionale - i casi positivi sono così distribuiti: Catanzaro: 14 in reparto; 4 in isolamento domiciliare; 165 guariti; 33 deceduti. Cosenza: 1 in reparto; 56 in isolamento domiciliare; 377 guariti; 34 deceduti. Reggio Calabria: 3 in reparto; 8 in isolamento domiciliare; 246 guariti; 19 deceduti. Crotone: 2 in isolamento domiciliare; 110 guariti; 6 deceduti. Vibo Valentia: 3 in isolamento domiciliare; 73 guariti; 5 deceduti". Il "totale dei casi di Catanzaro - si legge ancora - comprende soggetti provenienti da altre strutture e province che nel tempo sono stati dimessi. Le persone decedute vengono indicate nella provincia di provenienza e non in quella in cui è avvenuto il decesso". Dall'ultima rilevazione - conclude il bollettino - le persone che si sono registrate sul portale della Regione Calabria per comunicare la loro presenza sul territorio regionale sono in totale 6371: "Nel conteggio sono compresi anche i due pazienti di Bergamo trasferiti a Catanzaro, mentre non sono compresi i numeri del contagio pervenuti dopo la comunicazione dei dati alla Protezione Civile Nazionale".

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bollettino coronavirus del 6 giugno: 72 morti e 270 nuovi casi, trend in calo

Today è in caricamento