Sabato, 10 Aprile 2021
Italia

Coronavirus, il bollettino di oggi: 8 morti e 208 nuovi casi e pochissimi tamponi

Tutti gli aggiornamenti sulla emergenza coronavirus in Italia nel bollettino del ministero della Salute aggiornato ad oggi, lunedì 6 luglio 2020. I nuovi casi, i decessi e i numeri dei ricoveri in terapia intensiva: le ultime notizie sulla pandemia

Persone in fila dentro le proprie automobili per effettuare il tampone 'drive-in' per diagnosticare il COVID-19, presso l'Asl Roma 1, 6 luglio 2020. ANSA/ALESSANDRO DI MEO

Coronavirus, il bollettino di oggi martedì 7 luglio 2020: ecco i focolai

Coronavirus, come vanno i contagi oggi in Italia? La risposta la troviamo nel bollettino coronavirus di oggi lunedì 6 luglio 2020, con i numeri forniti dalle singole regioni e i numeri nazionali su nuovi casi, morti, guariti e tamponi effettuati.

L'ultimo aggiornamento riferito alla giornata di domenica segnalava un aumento del numero di ricoveri in terapia intensiva (74, +3 rispetto a sabato) a fronte di 7 morti (di cui 6 in Lombardia) e 192 i nuovi casi confermati, primo calo dopo 5 giorni di lenta risalita.

Oggi lunedì 6 luglio, a fronte di un ridottissimo numero di tamponi (22.166, record negativo da fine marzo) si segnalano 208 nuovi contagiati di cui ben 111 segnalati da Regione Lombardia. Nove le regioni che non segnalano invece nuovi casi. Otto i nuovi decessi (3 in Lombardia, 2 in Piemonte, 1 in Veneto, 1 in Sardegna, 1 in Alto Adige) stabili rispetto a ieri come sostanzialmente stabile è l'affollamento nei reparti di terapia intensiva.

Coronavirus, il bollettino di oggi lunedì 6 luglio 2020

  • Attualmente positivi: 14.709
  • Deceduti: 34.869 (+8, +0%)
  • Dimessi/Guariti: 192.241 (+133, +0,1%)
  • Ricoverati in Terapia Intensiva: 72 (-2, -2,7%)
  • Tamponi: 5660.454 (+22.166)
  • Totale casi: 241.819 (+208, +0,09%)

E quanto alle evidenze regionali si segnalano nel dettaglio:

  • Lombardia: 94.527 casi totali, +111 rispetto a ieri (9.492 attualmente positivi)
  • Piemonte: 31.429 casi totali, +6 rispetto a ieri (1.208)
  • Emilia-Romagna: 28.675 casi totali, +38 rispetto a ieri (1.064)
  • Veneto: 19.327 casi totali, +1 rispetto a ieri (384)
  • Toscana: 10.287 casi totali, +2 rispetto a ieri (332)
  • Liguria: 10.001 casi totali, +2 rispetto a ieri (289)
  • Lazio: 8.205 casi totali, +19 rispetto a ieri (870)
  • Marche: 6.790 casi totali, +0 rispetto a ieri (189)
  • P.A. Trento: casi totali, +0 rispetto a ieri 4.873 (37)
  • Campania: 4.746 casi totali, +27 rispetto a ieri (227)
  • Puglia: 4.536 casi totali, +0 rispetto a ieri (93)
  • Friuli Venezia Giulia: 3.326 casi totali, +0 rispetto a ieri (71)
  • Abruzzo: 3.309 casi totali, +0 rispetto a ieri (156)
  • Sicilia: 3.095 casi totali, +1 rispetto a ieri (139)
  • P.A. Bolzano: 2.647 casi totali, +0 rispetto a ieri (83)
  • Umbria: 1.447 casi totali, +0 rispetto a ieri (9)
  • Sardegna: 1.371 casi totali, +1 rispetto a ieri (10)
  • Valle d'Aosta: 1.196 casi totali, +0 rispetto a ieri (5)
  • Calabria: 1.183 casi totali, +0 rispetto a ieri (26)
  • Molise: 445 casi totali, +0 rispetto a ieri (21)
  • Basilicata: 404 casi totali, +0 rispetto a ieri (4)

bollettino coronavirus oggi 6 luglio 2020-3

Il bollettino coronavirus di oggi 6 luglio 2020  (Pdf)

++ articolo in aggiornamento, clicca qui per aggiornare la pagina ++

Coronavirus, i dati regione per regione

In attesa di conoscere intorno alle 17:00 i numeri del contagio comunicati dal Ministero della Salute, vediamo gli aggiornamenti dalle singole regioni. 

In Lombardia è strenua la battaglia per il contenimento dei focolai. Secondo l'assessore Gallera sono stati soffocati 6 focolai prima ancora che si propagassero in Provincia di Mantova e Provincia di Cremona. Secondo il bollettino di Regione Lombardia aumentano i ricoveri non gravi (+3) mentre rimangono stabili quelli in terapia intensiva che ospita 36 pazienti. Risalgono i positivi in lombardia (+111) mentre, per fortuna, i decessi sono più bassi dei giorni scorsi: 3. Le province di Cremona e di Mantova sono quelle che registrano oggi più nuovi casi positivi al coronavirus in Lombardia: sono 23 i nuovi positivi a Cremona, 22 a Mantova dove nei giorni scorsi è stato individuato un nuovo focolaio. A Bergamo sono 17 nuovi casi; a Milano 12 (di cui 9 in città) e a Brescia 10. Como e Lecco sono entrambe a +5, Varese a +2. A Lodi, Pavia e Sondrio si è contagi zero.

In Veneto si registrano 9 nuovi casi di infezione da coronavirus e un nuovo decesso. Due i nuovi pazienti entrati purtroppo in terapia intesiva (10 pazienti totali) mentre sono 169 i ricoverati con sintomi e 768 le persone in isolamento. A seguito focolaio vicentino la regione ha introdotto una nuova ordinanza che regolamenta in particolar modo la procedura da seguire nel caso in cui si effettuino viaggi all'estero.

Anche in Emilia Romagna si registra un nuovo caso legato ad un rientro dall'estero: si tratta di un 72 di Cesenatico cantagiato dalla figlia di rientro da un paese europeo in cui lavora. Il quadro non è critico, l'uomo è asintomatico, ovviamente l'Ausl sta svolgendo un'indagine per tracciare i contatti più stretti dell'uomo. Complessivamente sono 38 in più rispetto a ieri i casi di coronavirus registrati in regione, di cui 33 persone asintomatiche individuate nell'ambito del contact tracing e dell'attività di screening regionale. Nel dettaglio si registrano 3 casi a Piacenza, 8 a Parma, 4 a Reggio Emilia, 5 a Modena, 11 a Bologna, 5 a Ravenna, 1 a Cesena e 1 a Rimini. Per quanto riguarda i 5 sintomatici (2 a Bologna e 3 a Modena), si tratta per la maggior parte di situazioni riconducibili a focolai esistenti o a casi già notii. Non si registra nessun decesso in tutta l`Emilia-Romagna. Il numero totale resta quindi 4.268. Le nuove guarigioni sono 3 per un totale di 23.343, l'81,4% dei contagiati da inizio crisi. Le persone in isolamento a casa sono 965, 33 in più rispetto a ieri, I pazienti in terapia intensiva restano 9, quelli ricoverati negli altri reparti Covid sono 90 (2 in più rispetto a ieri).

Forte incremento di positivi anche in Campania dove nelle ultime 24 ore, si registrano 27 positivi al Covid-19, a fronte di appena 775 tamponi. Era da aprile che i dati non risultavano così negativi, periodo durante il quale peraltro si effettuavano molti tamponi in più degli odierni. La maggior parte dei casi si è rivelato nella provincia di Avellino, dove è stato scoperto un altro mini focolaio. Venerdì a Moschiano una donna recatasi in ospedale per partorire, ha scoperto di essere positiva al coronavirus. Poi 6 casi sono stati riscontrati nel solo Comune di Santa Lucia di Serino, dove ad avere la peggio è un uomo di 69 anni, attualmente intubato a causa di gravi problemi respiratori. Ancora un 71enne è risultato positivo a San Michele di Serino. Gli ultimi due casi accertati in ordine di tempo a Rotondi. Nessun decesso e 1 persona guarita nel comunicato dell'Unità di Crisi della Regione. Il totale dei contagiati, dall'inizio della pandemia, è 4.746, mentre i deceduti restano 432. I guariti sono 4.087 (+1), di cui 4.086 totalmente guariti e 1 clinicamente guarito. Proprio oggi era arrivato forte il monito del governatore Vincenzo De Luca che manifestava i timori di un pericoloso rilassamento: "L'epidemia è dietro l'angolo. Giro sempre con la mascherina anche quando batte il sole. Sembro un monaco trappista". Buone notizie invece da Mondragone (Caserta) dove dalla mezzanotte di domani l'area delle palazzine ex Cirio non sarà più zona rossa.

Nel Lazio sono 19 i nuovi casi di coronavirus, di cui 12 rilevati da persone in arrivo da Dacca, Bangladesh. In particolare sono 14 i casi relativi alla città di Roma, mentre le autorità sanitarie segnalano il caso positivo "di una bambina di 11 anni residente a Mentana e trasferita al Bambino Gesù di Palidoro. Fanno rumore i controlli anti-assembramenti che hanno portato anche alla chiusura di uno stabilimento balneare a Roma.

In Piemonte sono 2 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati nel pomeriggio dall'Unità di Crisi della Regione Piemonte. Sei i nuovi positivi, tutti asintomatici e rilevati in egual misura da screening e nelle Rsa. I ricoverati in terapia intensiva sono 9, invariati rispetto a ieri. I ricoverati non in terapia intensiva sono 210 (-16 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 989.

Un morto e un nuovo contagiato in Sardegna: secondo la regione si registra una nuova positività nella Città Metropolitana di Cagliari e il decesso di un paziente della provincia di Sassari. I pazienti ricoverati in ospedale sono in tutto 3, nessuno in terapia intensiva, mentre 7 sono le persone in isolamento domiciliare.

Un morto ma nessun nuovo caso positivo in Alto Adige a fronte di 156 tamponi. Nei sette ospedali dell'Azienda sanitaria, nelle cliniche private e nella base logistica dell'Esercito appositamente attrezzata a Colle Isarco sono ricoverati complessivamente 5 pazienti affetti da Covid-19. Sono 6 le persone ospitate come casi sospetti presso le strutture dell'Azienda sanitaria. Vuote le terapie intensive mentre purtroppo si registra un decesso che porta il totale dei pazienti morti in Alto Adige a causa del Covid-19 a 292. 246 persone attualmente si trovano in quarantena obbligatoria o in isolamento domiciliare.  

Due nuovi casi in Toscana (a Prato) mentre la regione rileva 332 pazienti attualmente positivi al coronavirus.. Oggi non si registrano nuovi decessi. 318 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi (più 2 rispetto a ieri). Sono 1.042 (meno 21 rispetto a ieri) le persone, anche loro isolate, in sorveglianza attiva, perché hanno avuto contatti con persone contagiate. Restano 14 le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid, di cui 2 in terapia intensiva (stabili rispetto a ieri).

Nessun decesso e nessun nuovo caso in Puglia dove sono 93 i casi attualmente positivi. 

Nessun decesso e nessun nuovo caso in Friuli Venezia Giulia dove sono 113 le persone attualmente positive. Il bollettino regionale segnala come un paziente dichiarato guarito sia ridiventato positivo. Nessun paziente covid è in cura in terapia intensiva, mentre i ricoverati in altri reparti sono 9.

Nessun decesso e nessun nuovo caso in Abruzzo dove restano 30 i pazienti ricoverati in ospedale, nessuno di questi occupa invece i letti della terapia intensiva. 126 (-7 rispetto a ieri) le persone in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. Gli attualmente positivi in Abruzzo sono 156, con una diminuzione di 7 pazienti rispetto a ieri.

Ancora nessun decesso e nessun nuovo caso in Calabria dove si registrano a Catanzaro uno paziente covid in reparto, uno in isolamento domiciliare; a Cosenza 2 in isolamento domiciliare; a Reggio Calabria 3 in reparto; 15 in isolamento domiciliare; a Crotone 1 in isolamento domiciliare; a Vibo Valentia 3 in isolamento domiciliare.

++ sezione in aggiornamento, clicca qui per aggiornare la pagina ++

Coronavirus, le ultime notizie

curva coronavirus oggi 6 luglio 2020

L'esercito tedesco ha avviato un progetto per l'addestramento dei cani ad annusare il coronavirus. Il programma, portato avanti assieme all'università di Veterinaria di Hannover, coinvolge al momento dieci animali di diverse razze: pastori alsaziani, spaniel e retriever. Usati con successo dalle forze dell'ordine per individuare droga ed esplosivi, i cani hanno già dimostrato di poter mettere il loro olfatto al servizio della medicina. Vi sono cani che sono stati addestrati ad individuare alcuni tipi di tumore e livelli troppo alti di zucchero nel sangue dei diabetici.

Il monito di Ippolito: "Imbecille chi dice che il coronavirus è morto" 

Coronavirus, shock in Israele: si torna ad un passo dal lockdown

Coronavirus, multe per chi rifiuta tamponi e ricoveri: la nuova ordinanza

Coronavirus, focolai da Nord a Sud: ''Non siamo in una bolla''

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, il bollettino di oggi: 8 morti e 208 nuovi casi e pochissimi tamponi

Today è in caricamento