Coronavirus, il bollettino di oggi venerdì 7 agosto: 3 morti e 552 nuovi casi, la mappa dei focolai

Gli aggiornamenti sull'emergenza coronavirus in Italia nel bollettino del ministero della Salute di oggi venerdì 7 agosto 2020. I nuovi casi, i decessi e i numeri dei ricoveri in terapia intensiva: aggiornamenti in diretta dalle regioni

Coronavirus, il bollettino di oggi venerdì 7 agosto 2020: la mappa dei focolai

Coronavirus, il nuovo bollettino coronavirus del Ministero della Salute di oggi venerdì 7 agosto 2020 conferma i timori di una nuova crescita dei casi di positività al Sars-Cov-2 dopo il balzo del numero dei contagi che ci ha riportato indietro ai numeri di maggio. Sono 552 i nuovi casi rilevati nelle ultime 24 ore mentre i pazienti covid incrementano di 230 unità. L'incremento dei casi ancora non preoccupa dal lato dell'assistenza sanitaria con i ricoveri che segnano una crescita comunque non esponenziale. 

Infatti l'ultimo bollettino coronavirus pubblicato ieri mostra 402 nuovi casi mentre viene mostrata una stabilità nel numero dei decessi giornalieri così come non risultano emergenze dagli indici di occupazione dei posti letto in ospedale e dal livello di affollamento in terapia intensiva.

Vediamo ora nel dettaglio tutti i dati. In coda all'articolo la sezione aggiornata con le ultime notizie in arrivo dalle regioni per far luce sui nuovi focolai di coronavirus e le ultime notizie sull'epidemia di Covid-19 in Italia 

Coronavirus, il bollettino di oggi venerdì 7 agosto 2020

  • Attualmente positivi: 12.924 (+230)
  • Deceduti: 35.190 (+3)
  • Dimessi/Guariti: 201.642 (+319)
  • Ricoverati in Terapia Intensiva: 42 (stabile)
  • Ricoverati con sintomi: 779 (+17)
  • Isolamento domiciliare: 12.103 (+213)
  • Tamponi: 59.196, testati 4.247.326 italiani
  • Totale casi: 249.756 (+552)

Il bollettino coronavirus di oggi 7 agosto 2020 (pdf)

bollettino coronavirus oggi 7 agosto 2020-3

Quanto alle evidenze regionali: 

  • Lombardia: 96.706 casi totali (5.645 attualmente positivi, +69 rispetto a ieri)
  • Piemonte: 31.799 (792, +37)
  • Emilia-Romagna: 30.008 (1.675, +54)
  • Veneto: 20.535 (1.215, +183)
  • Toscana: 10.560 (435, +13)
  • Liguria: 10.272 (216, +9)
  • Lazio: 8.764 (1.008, +20)
  • Marche: 6.935 (158, +21)
  • Campania: 5.050 (372, +15)
  • P.A. Trento: 4.992 (82, +4)
  • Puglia: 4.696 (170, +11)
  • Abruzzo: 3.474 (190, +39)
  • Friuli Venezia Giulia: 3.436 (155, +4)
  • Sicilia: 3.396 (369, +27)
  • P.A. Bolzano: 2.761 (128, +4)
  • Umbria: 1.488 (33, +6)
  • Sardegna: 1.433 (58, +3)
  • Calabria: 1.283 (97, +7)
  • Valle d'Aosta: 1.214 (17, +4)
  • Molise: 479 (35, +1)
  • Basilicata: 475 (74, +21)

++ articolo in aggiornamento, clicca qui per aggiornare la pagina ++

I focolai di coronavirus: i dati regione per regione

In attesa di conoscere intorno alle 17:00 i numeri del bollettino coronavirus comunicati dal Ministero della Salute, vediamo gli aggiornamenti in diretta dalle singole regioni. 

In Veneto si contano oggi 183 positivi in più, mentre i soggetti in isolamento sono 5.212, ben 1.141 in più rispetto a ieri. Si registra un nuovo decesso (totale 2.078). Il Governatore Zaia tranquillizza spiegando come all'aumento dei casi non corrisponda una emergenza Sanitaria. La Regione conta oggi 20.535 casi positivi, 1.500 in più rispetto al 18 maggio quando i ricoverati erano 541, mentre oggi sono 111, in costante calo (dalla stessa data in terapia intensiva si è passato da 51 a 9 persone, i morti da 1.803 a 2.078).

In Lombardia si contano 69 nuovi casi mentre non si registrano decessi. Diminuiscono le persone positive al coronavirus ricoverate nei reparti di terapia intensiva degli ospedali lombardi: a oggi sono 9, 2 in meno rispetto a ieri, 6 agosto, secondo quanto si legge nei dati ufficiali della Regione. Aumentano invece i ricoverati non in terapia intensiva: sono 170, 2 in più nelle ultime 24 ore.

In Toscana si contano 13 casi in più rispetto a ieri (5 identificati in corso di tracciamento e 8 da attività di screening). Gli attualmente positivi sono oggi 435 e non si registrano nuovi decessi. Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid oggi sono complessivamente 18 (2 in meno rispetto a ieri, meno 10%), nessuno in terapia intensiva (stabili rispetto a ieri).  

Nel Lazio superano di nuovo quota mille gli attualmente positivi a Covid-19: oggi sono 1.008. Di questi, 184 sono ricoverati in ospedale e 8 in terapia intensiva, mentre 816 sono in isolamento a casa. Oggi si registrano 20 casi, sette sono casi di importazione: quattro dall'Ecuador, due dalla Croazia, uno da Albania. Nella Asl Roma 1 sono sei i casi nelle ultime 24 ore: un uomo risultato positivo in fase di pre-ospedalizzazione al Santo Spirito e quattro casi riferiti a un cluster familiare di nazionalità dell'Ecuador, per cui è in corso l'indagine epidemiologica. Nella Asl Roma 2 si registrano 3 i casi nelle ultime 24 ore: fra questi un uomo di rientro dalla Croazia, avviata l'indagine epidemiologica, e un caso con un link ad uno già noto e isolato. Nella Asl Roma 3 sono tre i casi nelle ultime 24 ore: un uomo e una donna già posti in isolamento domiciliare e una ragazza di 17 anni per la quale è in corso l'indagine epidemiologica. Nella Asl Roma 4 sono due i casi segnalati nelle ultime 24 ore, due uomini di Cerveteri: il primo individuato in fase di pre-ospedalizzazione e il secondo con un link a un caso già noto e isolato. Nella Asl Roma 5 si registra un caso nelle ultime 24 ore, un ragazzo di rientro dal Molise per il quale è stata avviata l'indagine epidemiologica. Nella Asl Roma 6 sono due i casi nelle ultime 24 ore: un ragazzo di 11 anni per il quale è in corso l'indagine epidemiologica e una bambina di 1 anno ora trasferita al Bambino Gesù di Palidoro. Due casi riguardano la Asl di Latina: un uomo di Aprilia di rientro dall'Albania, per cui è stato avviato il contact tracing internazionale, e una donna di rientro dalla Croazia, anche per lei avviato il contact tracing internazionale. Il terzo caso riguarda la Asl di Viterbo ed è una donna risultata positiva in fase di accesso al pronto soccorso.

Intanto sono arrivate all'Istituto Spallanzani le prime dosi del vaccino made in Italy e dal 24 agosto siamo pronti alla sperimentazione sull'uomo.

In Abruzzo si contano 39 nuovi casi mentre sono 22 i pazienti (+2 rispetto a ieri) ricoverati in ospedale, uno (invariato rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 167 (+35 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. 

In Puglia sono 11 i nuovi casi positivi su 1908 test: gli undici casi di oggi si sono registrati 5 in provincia di Bari, 3 in provincia di Foggia e 3 in provincia di Lecce. Non sono stati registrati decessi ed è il quarto giorno consecutivo che ciò si verifica.  Sono 3973 i pazienti guariti (-1 rispetto a ieri) e 170 i casi attualmente positivi (+12) dei quali 26 ricoverati (+2) e nessuno in terapia intensiva.

In Calabria si registrano 7 nuovi casi e i positivi sono così distribuiti: Catanzaro: 2 in reparto; 1 in isolamento domiciliare; 184 guariti; 33 deceduti. Cosenza: 1 in reparto; 21 in isolamento domiciliare; 437 guariti; 34 deceduti. Reggio Calabria: 2 in reparto; 11 in isolamento domiciliare; 268 guariti; 19 deceduti. Crotone: 3 in isolamento domiciliare; 113 guariti; 6 deceduti. Vibo Valentia: 4 in isolamento domiciliare; 82 guariti; 5 deceduti. Altra Regione o Stato Estero: 57.

Sono 27 i nuovi contagi oggi in Sicilia, 14 sono migranti. Sono 13 a Ragusa e 1 a Caltanissetta. Poi, si registrano 3 positivi a Ragusa, sei a Catania, tre a Messina e uno a Palermo.

In Sardegna rilevati altri tre nuovi casi di Covid-19: due nella Città Metropolitana di Cagliari, sono residenti entrati in contatto con una persona di ritorno dalla Spagna, il terzo nel Sud Sardegna, non residente ma contatto di un caso precedentemente accertato. 

++ sezione in aggiornamento, clicca qui per aggiornare la pagina ++

Coronavirus, le ultime notizie

curva coronavirus 7 agosto 2020-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Coronavirus, perché in Veneto c'è stata un'impennata di casi positivi

Preoccupazioni in vista della ripresa delle attività scolastiche viene dalla Germania dove al termine della prima settimana di scuola dopo il rientro dalle vacanze, sono state chiuse una scuola media ed una elementare: nella prima, a Ludwigslust, è risultato positivo un docente, nella seconda, nel distretto di Rostock, un alunno.  I virologi tedeschi lanciano l'allarme: "La mancanza di misure preventive potrebbe causare a breve focolai che costringerebbero ad una nuova chiusura"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gf Vip, De Blanck: "Alba Parietti una stronza". Il figlio dà ragione e lei chiama in diretta

  • Estrazioni Lotto e SuperEnalotto di oggi sabato 19 settembre 2020: numeri e quote

  • Estrazioni Lotto e SuperEnalotto di martedì 22 settembre 2020: numeri e quote

  • Chi è Tommaso Zorzi e perché è famoso: tutto sull'influencer, dall'amore alla carriera

  • Polemica a Tale e Quale, Carmen Russo nei panni di Stefania Rotolo ma la figlia non apprezza

  • Mascherina (di nuovo) obbligatoria all'aperto in Campania: l'ordinanza di De Luca

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento