Mercoledì, 28 Luglio 2021
Le ultime notizie sulla pandemia

Coronavirus, il bollettino di oggi mercoledì 7 luglio: oltre mille nuovi casi per la prima volta dal 19 giugno

Gli aggiornamenti sull'emergenza coronavirus in Italia nel bollettino del ministero della Salute di oggi mercoledì 7 luglio 2021. I nuovi casi, i decessi e i numeri dei ricoveri e dei vaccinati: aggiornamenti in diretta dalle Regioni

Il bollettino coronavirus di oggi mercoledì 7 luglio 2021

Coronavirus, il nuovo bollettino coronavirus del Ministero della Salute di oggi mercoledì 7 luglio 2021 registra oltre mille nuovi casi per la prima volta dal 19 giugno. 1.010 i contagi registrati su 177.977 test, 14 i decessi mentre negli ospedali ci sono 37 ricoverati in meno nei reparti covid, 180 in terapia intensiva al netto di 8 nuovi ingressi. L'ultimo bollettino coronavirus di ieri martedì 6 luglio registrava 907 nuovi casi su 192.424 test. Segnali di ripresa di contagi in particolare in 28 province dove negli ultimi sette giorni l'incidenza è aumentata più del 50% rispetto ai sette giorni precedenti e in 14 di esse l'aumento è maggiore del 100%. Sorvegliate speciali cinque province: Caltanissetta, Ascoli Piceno, Lodi, Napoli e Verona.

Oggi il commissario per l'emergenza Coronavirus Francesco Figliulo ha chiesto alle regioni di individuare corsie preferenziali negli hub per incentivare le vaccinazioni dei professori e del personale scolastico e universitario che ancora non è stato immunizzato. In diverse regioni il personale scolastico non immunizzato sarebbe maggiore del 20%.

Tutte le ultime notizie di oggi

Ma veniamo dunque ai dati di oggi.

Coronavirus, il bollettino di oggi mercoledì 7 luglio 2021

articolo aggiornato alle ore 20:01, clicca qui per aggiornare la pagina 

  • Nuovi casi: 1.010, ieri 907 
  • Casi testati: 41775, ieri 46382
  • Tamponi (diagnostici e di controllo): 177.977, ieri 192.424
    • molecolari: 89047 di cui 990 positivi pari al 1.11%, ieri 0.90%
    • rapidi: 88930 di cui 20 positivi
  • Attualmente positivi: 41.840, ieri 42.579 
  • Ricoverati: 1.234, ieri 1.271
  • Ricoverati in Terapia Intensiva: 180 di cui 8 nuovi, ieri 187 di cui 11 nuovi
  • Deceduti dopo un tampone postivo: 127.718, ieri 127.704
  • Totale casi positivi dall'inizio della pandemia: 4.265.714, ieri 4.264.704
  • Totale Dimessi/Guariti: 4.096.156, ieri 4.094.421
  • Vaccinati: 21.593.307 persone pari al 39.9% della popolazione con più di 12 anni, 54.927.832 le dosi somministrate ovvero l'90.1% delle 41.013.916 dosi consegnate da Pfizer, delle 5.939.801 consegnate da Moderna e dei 11.773.881 vaccini AstraZeneca e 2.254.607 le monodosi Janssen prodotti da Johnson & Johnson. Sul sito del Governo il report aggiornato dei vaccini. Ieri somministrate 518mila dosi di cui 366mila prime dosi
  • Chi è stato vaccinato. La campagna vaccinale ha coinvolto ad oggi 7 luglio 2021: l'88% degli over 80, il 66% dei settantenni, e il 54% dei sessantenni, il 46% dei cinquantenni, il 27% dei quarantenni, il 19% dei trentenni e il 16% dei ventenni e l'4% degli adolescenti completamente vaccinati con una doppia dose o con una dose unica di JJ. 

Il bollettino coronavirus di oggi mercoledì 7 luglio 2021 (Pdf)

bollettino coronavirus oggi mercoledì 7 luglio 2021-2

I focolai di coronavirus: i dati regione per regione

Da lunedì 28 giugno tutte le regioni d'Italia sono in zona in area bianca, non c'è più coprifuoco né obbligo di mascherine all'aperto tranne in presenza di assembramenti.

  • Valle d'Aosta: un nuovo caso e nessun decesso. Dei 22 attualmente positivi nessuno è ricoverato in ospedale
  • Piemonte: 31 nuovi casi e nessun decesso per il nono giorno. Saldo ospedalizzati: Ti -3 (6), ricoveri -15 (69)
  • Liguria: 20 nuovi casi e nessun decesso. Saldo ospedalizzati: Ti stabile (7), ricoveri -3 (11)  
  • Lombardia: 100 nuovi casi e nessun decesso. Saldo ospedalizzati: Ti -1 (44) ricoveri -8 (150). 
  • Trentino: 4 nuovi casi e nessun decesso. In ospedale non ci sono pazienti covid ricoverati
  • Alto Adige: 9 nuovi casi e nessun decesso dal 10 giugno. Saldo ospedalizzati: Ti stabili (1), ricoveri -1 (6)
  • Veneto: 80 nuovi casi e nessun decesso. Ieri saldo ospedalizzati: Ti stabili (4), ricoveri -1 (37)
  • Friuli Venezia Giulia: 22 nuovi casi e nessun decesso. Saldo ospedalizzati: ti stabili (1), ricoveri -1 (6).
  • Emilia Romagna: 62 nuovi casi e nessun decesso da 5 giorni. Saldo ospedalizzati: Ti -1 (18), ricoveri -4 (160)
  • Marche: 52 nuovi casi e nessun decesso per il terzo giorno. Saldo ospedalizzati: Ti stabili (1), ricoveri stabili (8)
  • Toscana: 41 nuovi casi e un decesso. Saldo ospedalizzati: Ti +1(17), ricoveri -5 (86). Sei casi di positività al Covid con variante Delta sono stati registrati in un unico nucleo familiare a Rapolano Terme
  • Umbria: 7 nuovi casi e nessun decesso. Saldo ospedalizzati: stabili (13), vuote le terapie intensive
  • Abruzzo: 35 nuovi casi e nessun decesso. Saldo ospedalizzati: Ti stabili (1), ricoveri stabili (23).  
  • Lazio: 104 nuovi casi (75 a Roma) e 7 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti -4 (29), ricoveri +9 (144)
  • Molise: 4 nuovi casi e nessun decesso. Saldo ospedalizzati: ricoveri -1 (1), vuoti i reparti di terapia intensiva
  • Puglia: 49 nuovi casi e un decesso. Ieri saldo ospedalizzati: Ti -2 (8), ricoveri -13 (94)
  • Campania: 208 nuovi casi e 3 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti -1 (17) ricoveri +7 (218)
  • Basilicata: 13 nuovi casi e nessun decesso. Saldo ospedalizzati: ricoveri stabili (16), vuoti i reparti di terapia intensiva
  • Calabria: 38 nuovi casi e nessun decesso. Saldo ospedalizzati: Ti stabili (4), ricoveri -4 (53)  
  • Sicilia: 109 nuovi casi e 2 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti +1 (19), ricoveri -8 (129) 
  • Sardegna: 25 nuovi casi e nessun decesso. Saldo ospedalizzati: Ti stabili (1), ricoveri -1 (33)

Coronavirus, le ultime notizie

  • Il governo sarà chiamato a decidere entro il 31 luglio se varare un nuovo stato d'emergenza e passare ad una gestione ordinaria della pandemia di coronavirus.
  • I dati ormai mostrano che c'è una leggere risalita di casi di Covid-19 in Italia. Nell'ultima settimana i casi sono aumentati e non accadeva da 15 settimane consecutive di calo.
  • Segnali di ripresa di contati in particolare in otto regioni, molte delle quali meta di vacanze come Sicilia, Abruzzo, Campania, Marche, le province autonome di Trento e Bolzano, Veneto e Sardegna.
  • Dai dati che arrivano da Israele il vaccino di Pfizer risulta meno efficace nel proteggere dalle infezioni causate dalla variante Delta del Covid-19, ma mantiene la sua potenza per prevenire gravi malattie. 

Come va la pandemia

I casi di Covid-19 nel mondo sono aumentati per la seconda settimana consecutiva, con oltre 2,6 milioni di contagi confermati, il 3% in più rispetto alla settimana precedente, mentre il numero di decessi globali continua a diminuire. Dal 28 giugno al 4 luglio sono stati segnalati quasi 54mila decessi per Covid-19. 

Un aumento delle infezioni è stato registrato in tutte le regioni, tranne che in America. In Europa l'incremento è del 30%. Diverse regioni della Spagna stanno applicando o valutando misure ad hoc per cercare di frenare la tendenza ascendente dei contagi di covid tra i giovani, in gran parte non ancora vaccinati. In Catalogna, per esempio, è stata presa la decisione di chiudere discoteche e altri locali notturni, stessa misura applicata in alcuni comuni della Cantabria. L'Aragona ha invece appena comunicato nuove limitazioni agli orari e al numero di accessi consentiti per i settori della ristorazione e della movida notturna, mentre in Navarra (dove da oggi le discoteche devono chiudere all'una del mattino), nelle Asturie e alle Baleari sono in corso screening di massa tra i giovani per individuare focolai focolai. E in alcune zone a rischio della Galizia, chi vuole andare in discoteca dovrà mostrare un certificato con il risultato negativo di un tampone. Le autorità della Castiglia e León raccomandano invece di indossare la mascherina anche all'aperto e chiedono al governo di agire per poter applicare un coprifuoco notturno.

In Giappone che si appresta ad ospitare le Olimpiadi il Governo sta per dichiarare lo stato di emergenza per l'area di Tokyo, a fronte dell'aumento dei contagi da Covid.

Torna la paura anche in Cina dove la città di Ruili, 270.000 abitanti lungo il confine con il Myanmar, ha disposto oggi il lockdown e ha chiesto a tutti i residenti di sottoporsi alla quarantena domiciliare.

 

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, il bollettino di oggi mercoledì 7 luglio: oltre mille nuovi casi per la prima volta dal 19 giugno

Today è in caricamento