Venerdì, 27 Novembre 2020
Italia

Coronavirus, il bollettino di oggi: 15 morti e 193 nuovi casi, la paura viene dal cielo

Tutti gli aggiornamenti sulla emergenza coronavirus in Italia nel bollettino del ministero della Salute aggiornato ad oggi mercoledì 8 luglio 2020. I nuovi casi, i decessi e i numeri dei ricoveri in terapia intensiva: aggiornamenti in diretta dalle regioni

bollettino coronavirus oggi 8 luglio 2020

Coronavirus, il bollettino di oggi giovedì 9 luglio 2020

Coronavirus, l'Italia si trova alle prese con nuovi focolai che sottolineano una recrudescenza dell'epidemia di Covid-19. Sono 15 i morti (12 in Lombardia, 2 in Toscana) e 193 i contagiati nelle ultime 24 ore secondo il nuovo bollettino coronavirus. Con i tamponi che risalgono a quota 50mila (e 28.679 nuovi casi testati) scendono a quattro le regioni senza nuovi casi, cui si aggiunge la provincia di Trento. Torna il segno più davanti al numero dei pazienti in terapia intensiva a fronte di una diminuzione dei pazienti ricoverati, - 41.

L'ultimo bollettino coronavirus del ministero della salute riferito alla giornata di ieri martedì 7 luglio evidenziava un calo dei nuovi casi rispetto al lunedì (138 contro 208), mentre purtroppo segnalava un balzo dei decessi con 30 le persone con diagnosi di coronavirus morte nelle ultime 24 ore.

Torniamo quindi a oggi e al bollettino di oggi mercoledì 8 luglio 2020 con il dettaglio dei dati del ministero della Salute sui nuovi casi, morti, guariti e tamponi effettuati. Ma anche i nuovi casi di coronavirus segnalati dalla sorveglianza epidemiologica istituita dalle aziende sanitarie delle singole regioni.

Coronavirus, il bollettino di oggi mercoledì 8 luglio 2020

  • Attualmente positivi: 13.595
  • Deceduti: 34.914 (+15, +0%)
  • Dimessi/Guariti: 193.640 (+825, +0,4%)
  • Ricoverati in Terapia Intensiva: 71 (+1, +1,4%)
  • Tamponi: 5.754.116 (+50.443)
  • Totale casi: 242.149 (+193, +0,08%)

E quanto alle evidenze regionali si segnalano nel dettaglio:

  • Lombardia: 94.651 casi totali, +71 rispetto a ieri (8.460 attualmente positivi)
  • Piemonte: 31.459 casi totali, +25 rispetto a ieri (1.140)
  • Emilia-Romagna: 28.755 casi totali, +49 rispetto a ieri (1.071)
  • Veneto: 19.348 casi totali, +7 rispetto a ieri (386)
  • Toscana: 10.313 casi totali, +7 rispetto a ieri (341)
  • Liguria: 10.006 casi totali, +3 rispetto a ieri (287)
  • Lazio: 8.224 casi totali, +14 rispetto a ieri (874)
  • Marche: 6.794 casi totali, +3 rispetto a ieri (184)
  • P.A. Trento: 4.876 casi totali, +0 rispetto a ieri (37)
  • Campania: 4.750 casi totali, +3 rispetto a ieri (228)
  • Puglia: 4.536 casi totali, +1 rispetto a ieri (78)
  • Friuli Venezia Giulia: 3.331 casi totali, +4 rispetto a ieri (82)
  • Abruzzo: 3.310 casi totali, +1 rispetto a ieri (145)
  • Sicilia: 3.097 casi totali, +1 rispetto a ieri (127)
  • P.A. Bolzano: 2.650 casi totali, +2 rispetto a ieri (83)
  • Umbria: 1.447 casi totali, +0 rispetto a ieri (7)
  • Sardegna: 1.371 casi totali, +0 rispetto a ieri (10)
  • Valle d'Aosta: 1.196 casi totali, +0 rispetto a ieri (5)
  • Calabria: 1.185 casi totali, +1 rispetto a ieri (28)
  • Molise: 445 casi totali, +0 rispetto a ieri (17)
  • Basilicata: 405 casi totali, +1 rispetto a ieri (5)

bollettino coronavirus oggi 8 luglio 2020-3

Il bollettino coronavirus di oggi 8 luglio 2020 (Pdf)

++ articolo in aggiornamento, clicca qui per aggiornare la pagina ++

I focolai di coronavirus: i dati regione per regione

In attesa di conoscere intorno alle 17:00 i numeri del contagio comunicati dal Ministero della Salute, vediamo gli aggiornamenti in diretta dalle singole regioni. 

Nel Lazio 14 nuovi casi e zero decessi ma in particolare a Roma c'è apprensione per i casi di Covid importati soprattutto dal Bangladesh. Se nel bollettino regionale odierno vengono segnalati 9 nuovi casi importanti da Olanda, Brasile e Bangladesh, per far fronte all'emergenza il ministro Speranza ha disposto il blocco dei voli in arrivo dal subcontinente indiano ma l'assessore alla sanità della Regione ha spiegato come è pluasibile che in giro per Roma e in altre regioni ci siano 500- 600 positivi che non sono stati intercettati dai filtri anticovid. Proprio oggi un aereo proveniente dal Qatar su cui viaggiavano almeno un centinaio di cittadini del Bangladesh è stato fermato sulla pista di Fiumicino: i passeggeri bengalesi verranno trattenuti in aereo fino alle 16, quando il volo ripartirà mentre per i cittadini extra Ue scatterà la quarantena obbligatoria di 15 giorni. Un altro aereo della Qatar Airways, proveniente da Doha, è atterrato a Malpensa all'una meno un quarto di mercoledì 8 luglio. Anche in questo caso a bordo c'erano dei passeggeri provenenti dal Bangladesh. In seguito alle disposizioni del ministro della Salute Roberto Speranza, le persone di nazionalità bengalese, circa una quarantina, non sono potute sbarcare e saranno rimpatriate. 

In Lombardia si registrano 12 morti e 71 nuovi casi tra cui 23 debolmente positivi e 24 pazienti diagnosticati dopo un test sierologico. Continua il lento svuotamento dei posti letto in terapia intensiva ma si contano ancora 34 pazienti gravi (-2 da ieri) mentre i pazienti ricoverati in reparti covid sono 211, 18 in meno in 24 ore. Nel Bresciano è stato scoperto un focolaio di coronavirus a Palazzolo sull'Oglio, dove sono stati trovati 15 casi positivi nella Comunità Shalom del paese. Torna purtroppo a Bergamo il primato per i nuovi casi di Covid19. Sono 30 i positivi rilevati in provincia; secondo il bollettino della Regione, segue Milano, con 16 casi, di cui 6 nel capoluogo, e Brescia, con 9 positivi al virus. A Mantova, sotto osservazione per i focolai nei macelli, ci sono 4 casi, così a Lodi. Nel resto delle province uno, due o tre casi al massimo, come a Cremona. Intanto una buona notizia arriva proprio da Bergamo dove la terapia intensiva dell'ospedale Papa Giovanni XXIII, uno degli ospedali più colpiti dal coronavirus, è libera da Covid-19. Non c'è più nessun paziente ricoverato positivo al coronavirus dopo 137 giorni dal primo, domenica 23 febbraio.

In Emilia Romagna nessun decesso ma registrati 49 nuovi casi di cui 36 scovati tra soggetti asintomatici. In particolare un nuovo focolaio di coronavirus è stato individuato in un'azienda del Parmense, la Parmovo, a Sanguigna di Colorno. I positivi al momento sarebbero in tutto 33. Secondo i primi accertamenti si tratterebbe di lavoratori dipendenti di una cooperativa di Viadana, che risiedono sia nel parmense che nella Bassa mantovana.

In Veneto sono 7 i nuovi positivi tra cui 3 italiani (una donna di 48 anni, un'altra di  36 e di un uomo di 39) e 3 stranieri (2 uomini nati nel Kosovo di 67 e 75 anni oltre a un'altra donna 36enne, nata in Brasile, e a una bambina di un solo anno, la figlia di uomo positivo di origini camerunensi che era stato testato nei giorni scorsi). Una famiglia kosovara si trova in quarantena a Treviso ma i nuovi focolai di contagio nei Balcani ora fanno paura anche in Friuli Venezia Giulia. Dopo i tre casi registrati nei giorni scorsi tra persone provenienti proprio dai Paesi della ex Jugoslavia ieri due cittadine serbe sono risultate positive e sintomatiche dopo essere arrivate in Italia alcuni giorni fa dal proprio Paese d’origine.

In Campania nessun morto ma si registrano 3 nuovi casi. Fine zona rossa invece a Mondragone (Caserta) dove sono state rimosse le misure di contenimento ai Palazzi Cirio dove erano emersi alcuni positivi tra i membri della comunità bulgara residente. L'indagine epidemiologica, estesa alle aziende del settore agro-alimentare dei comuni limitrofi ha individuato in tutto 104 contagi.

In Toscana si registrano 7 nuovi casi di positività (5 a Firenze, 1 a Pistoia e 1 a Grosseto) che portano i pazienti attualmente positivi a 341. Si registrano purtroppo 2 nuovi decessi: 2 donne, con un'età media di 92 anni. Si registrano 327 persone in isolamento a casa con sintomi lievi, 994 (-54 rispetto a ieri) isolate in sorveglianza attiva perché hanno avuto contatti con persone contagiate, mentre le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid oggi sono complessivamente 14 (+1) di cui 2 in terapia intensiva (+1).

Due positivi trovati in Alto Adige dove rimangono ricoverati complessivamente 7 pazienti affetti da Covid-19,mentre sono 6 le persone ospitate come casi sospetti presso le strutture dell'Azienda sanitaria. 265 le persone che attualmente si trovano in quarantena obbligatoria o in isolamento domiciliare. 11.333 sono le persone che hanno già concluso la quarantena e l'isolamento domiciliare. 

L'Abruzzo esce dalla lista delle regioni a "zerocontagi": in provincia di Pescara è stato individuato un nuovo caso di positività al coronavirus mentre il bollettino regionale registra 27 pazienti ricoverati (-1 rispetto a ieri) mentre altri 118 (-7 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. 

Come l'Abruzzo anche la Puglia torna a registrare un nuovo caso positivo: si tratta di un caso "di importazione" cioè riferito a un residente fuori regione, dopo che nei tre giorni precedenti non si erano registrati nuovi contagi. Rilevato un decesso in provincia di Foggia, dopo sei giorni senza morti. Negli ospedali sono 14 i pazienti covid ricoverati (+ 2) ma nessuno è in terapia intensiva. 

Nuovo caso anche in Calabria: il bollettino della Regione segnala i casi positivi così distribuiti. Catanzaro: 1 in reparto; 1 in isolamento domiciliare; 182 guariti; 33 deceduti. Cosenza: 2 in isolamento domiciliare; 433 guariti; 34 deceduti. Reggio Calabria: 3 in reparto; 17 in isolamento domiciliare; 256 guariti; 19 deceduti. Crotone: 1 in isolamento domiciliare; 112 guariti; 6 deceduti. Vibo Valentia: 3 in isolamento domiciliare; 77 guariti; 5 deceduti.

++ sezione in aggiornamento, clicca qui per aggiornare la pagina ++

Coronavirus, le ultime notizie

curva coronavirus oggi 8 luglio 2020

Intanto la pandemia di coronavirus ha fatto in Africa più vittime di quante ne abbia fatte Ebola tra il 2014 e il 2016. Secondo i dati ufficiali dell'Oms in meno di cinque mesi il virus si è portato via 11.959 vite, superando il bilancio di 11.308 vittime nella più grave epidemia di Ebola in Africa occidentale.

Coronavirus, l'esperto: "Vaccino influenzale obbligatorio o in inverno dovremo isolare tutti"

Il Covid e le particelle in sospensione nell'aria, l'Oms ammette: la trasmissione non è esclusa

Coronavirus, perché la situazione in Bangladesh preoccupa l'Italia: "Scappano con ogni mezzo"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, il bollettino di oggi: 15 morti e 193 nuovi casi, la paura viene dal cielo

Today è in caricamento