rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
I numeri dell'epidemia

Il bollettino covid del 20 gennaio 2022: 188.797 nuovi contagi e 385 morti

Processati 1.110.266 tamponi, tasso di positività al 17%. Crescono ricoveri (+159) e terapie intensive (+10)

Il bollettino covid di oggi, giovedì 20 gennaio 2022, registra 188.797 nuovi contagi e 385 morti. Sono 1.110.266 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia. Ieri erano stati 1.181.889. Il tasso di positività è al 17%, in lieve aumento rispetto al 16,3% di ieri. Sono 1.698 i pazienti in terapia intensiva, 10 in più nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri sono 155. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 19.659, ovvero 159 in più rispetto a ieri. Sono 2.682.041 gli attualmente positivi al covid in Italia, con un incremento di 55.451 nelle ultime 24 ore. Dall'inizio della pandemia i casi totali sono 9.418.256, mentre i morti sono 142.590. I dimessi e i guariti sono invece 6.593.625, con un incremento di 143.029 rispetto a ieri.

Nel dettaglio, sono stati analizzati 287.950 tamponi molecolari e 822.316 test rapidi antigenici. La percentuale di tamponi molecolari positivi è stata del 20,32%, mentre quella dei test antigenici del 17,07%. Le regioni che hanno registrato più casi nelle ultime 24 ore sono Lombardia (33.676), Veneto (21.833), Emilia-Romagna (20.140), Campania (16.977), Piemonte (15.328). Ieri sono stati registrati 192.320 nuovi contagi (con un tasso di positività del 16,3%) e 380 morti.

Coronavirus: il bollettino di oggi giovedì 20 gennaio 2022

In basso il bollettino di oggi 20/01/2022 e la tabella del ministero della Salute.

  • Attualmente positivi: 2.682.041
  • Deceduti: 142.590 (+385)
  • Dimessi/guariti: 6.593.625 (+143.029)
  • Ricoverati con sintomi nei reparti ordinari: 19.659 (+159)
  • Ricoverati in terapia intensiva: 1698 (+10 rispetto a ieri, con 155 ingressi giornalieri)
  • Totale pazienti ospedalizzati: 21.357 (169 in più di ieri)
  • Tamponi: 160.111.999 (+1.110.266)
  • Totale casi: 9.418.256 (+188.797, +2,05%)

bollettino covid oggi 20 gennaio 2022-2

Il bollettino covid del 20 gennaio 2022 in Pdf

Coronavirus: i contagi nelle regioni

Regioni - totale casi, attuali e incremento

  • Lombardia: 1.893.559 (518.807) (33.676)
  • Veneto: 956.096 (273.895) (21.833)
  • Campania: 906.823 (246.435) (16.977)
  • Emilia-Romagna: 875.323 (348.440) (20.140)
  • Piemonte: 752.628 (172.371) (15.328)
  • Lazio: 743.319 (246.773) (13.423)
  • Toscana: 628.124 (179.991) (13.720)
  • Sicilia: 551.395 (197.017) (7.997)
  • Puglia: 505.565 (133.483) (8.333)
  • Liguria: 245.343 (35.337) (6.882)
  • Friuli Venezia Giulia: 225.377 (56.302) (5.238)
  • Marche: 204.837 (18.245) (6.905)
  • Abruzzo: 180.855 (81.459) (4.004)
  • Calabria: 154.418 (40.027) (2.785)
  • P.A. Bolzano: 138.744 (26.460) (2.989)
  • Umbria: 135.626 (25.949) (2.133)
  • Sardegna: 112.353 (22.180) (1.432)
  • P.A. Trento: 103.618 (27.832) (2.659)
  • Basilicata: 52.812 (16.040) (1.388)
  • Molise: 25.732 (8.937) (415)
  • Valle d'Aosta: 25.709 (6.061) (540)

In Valle d'Aosta oggi 540 nuovi contagi e un morto. I positivi attuali sono 6.061, di cui 5.977 in isolamento domiciliare, 78 ricoverati in ospedale, 6 in terapia intensiva.

In Alto Adige sono stati accertati 2.990 nuovi casi positivi. Un decesso. Diminuiscono i pazienti Covid-19 ricoverati, ma aumentano ancora le persone in quarantena o in isolamento domiciliare: sono 33.233 (1.393 in più rispetto ad ieri). I pazienti assistiti nelle terapie intensive sono 16 (uno in meno), quelli nei normali reparti ospedalieri sono invece 104 (sei in meno). Altri 63 pazienti (ma il dato è fermo al 17 gennaio) sono ricoverati nelle strutture private convenzionate, mentre 69 sono in isolamento nella struttura di Colle Isarco. Le persone dichiarare guarite sono 2.091, per un totale di 111.401.

In Veneto sono 21.833 i nuovi contagi da coronavirus. Registrati altri 32 morti nelle ultime 24 ore. Sono 27.3895 gli attuali positivi, 1.806 i ricoverati in area medica e 204 nelle terapie intensive.

In Lombardia 33.676 nuovi casi emersi analizzando 153.143 tamponi; il rapporto fra tamponi effettuati e nuovi positivi è del 21.9%. Tra Milano e hinterland sono state trovate altre 9.644 persone che hanno contratto il coronavirus. Adesso sono 271 le persone con gravi insufficienze respiratorie ricoverate nelle rianimazioni degli ospedali regionali (6 in più rispetto a ieri). I posti letto occupati dai pazienti meno gravi sono aumentati di 41 unità, per un totale di 3.719. Negli ospedali della regione ci sono in tutto 3.990 persone affette da Sars-Cov-2 (47 in più rispetto a mercoledì). Le persone che si sono negativizzate nelle scorse 24 ore sono 14.131. In una sola giornata il virus ha ucciso altre 131 persone.

I nuovi colori delle regioni nella mappa del rischio covid

Oggi in Friuli Venezia Giulia sono stati rilevati complessivamente 5.238 nuovi contagi: 1.199 su 9.736 tamponi molecolari, con una percentuale di positività del 12,32%, e 4.039 contagi su 23.997 test rapidi antigenici realizzati (16,83%). Le persone ricoverate in terapia intensiva scendono a 40, così come gli ospedalizzati in altri reparti che calano a 429. Otto decessi.

In Piemonte 15.328 nuovi casi. I ricoverati in terapia intensiva sono143 (+1 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 2.056 (-7 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 170.172. Sono 31, quattro di oggi, i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall'unità di crisi regionale (il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi covid).

In Liguria 6.882 nuovi casi a fronte di 33.834 tamponi, di cui 27.473 antigenici e 6.361 molecolari. Altre sette vittime riferite agli ultimi quattro giorni, tutte tra 66 e 88 anni. Tre ricoverati in più rispetto a ieri riportano il totale a 766. Di questi, 41 sono in terapia intensiva, dato invariato che dovrebbe confermare la Liguria in zona gialla anche per la prossima settimana. Sono 2.673 in più rispetto a ieri le persone in isolamento domiciliare, per un totale di 34.571. Aumentano, invece, di 1.244 quelle in sorveglianza attiva, che salgono a 13.473. Registrati altri 4.198 guariti.

In Emilia Romagna sono 20.140 i contagi da coronavirus oggi. Registrati altri 33 morti. I nuovi casi sono stati rilevati su un totale di 71.690 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore, di cui 29.996 molecolari e 41.694 test antigenici rapidi. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è del 28,1%. Sono tre i ricoverati in più in terapia intensiva, per un totale di 152, e 53 in più negli altri reparti, dove in tutto ci sono 2.465 pazienti.  

In Toscana aumentano nelle ultime 24 ore i contagi da covid e, seppur di poco, sale anche il tasso di positività. I nuovi casi registrati sono 13.720 su 78.441 test, di cui 22.921 tamponi molecolari e 55.520 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è 17,49% (75,1% sulle prime diagnosi). Ieri i nuovi casi in Toscana erano stati 12.564 su 73.504 test, con un tasso dei nuovi positivi del 17,09% (73,9% sulle prime diagnosi). Oggi si registrano 24 nuovi decessi: 15 uomini e 9 donne con un'età media di 80 anni. I ricoverati sono 1.454 (13 in più rispetto a ieri), di cui 124 in terapia intensiva (3 in meno).

In Abruzzo oggi 4.004 nuovi contagi. Dei positivi odierni, 2.554 sono stati identificati attraverso test antigenico rapido. Il bilancio dei pazienti deceduti registra sei nuovi casi (di età compresa tra 71 e 98 anni: uno in provincia di Pescara, tre in provincia di Chieti e uno in provincia di Teramo, mentre l'ultimo risale ai giorni scorsi ed è stato comunicato solo oggi dalla Asl) e sale a 2.726 dall'inizio della pandemia.

Contagi da coronavirus in aumento oggi nelle Marche, dove si registrano 6.905 casi nelle ultime 24 ore, a fronte di 20.075 tampini analizzati nell'ultima giornata. Nella regione, che è in zona gialla, ieri erano stati registrati 5.850 contagi. Ecco i numeri dei ricoveri nelle strutture ospedaliere: -7 nelle ultime 24 ore (ora sono 342); 26 i dimessi. In calo i degenti in terapia intensiva (-5 rispetto a ieri; ora sono 50) e nei reparti non intensivi (-6; 217), mentre aumentano i pazienti in semintensiva (+4; 75).

In Umbria 2.133 nuovi positivi, su un totale di oltre 16.600 test analizzati, con un tasso di positività al 12,8%, in leggero calo rispetto a ieri (14,7%). Due vittime. Sono 2.190 i guariti, per cui il numero degli attualmente positivi diminuisce di 59 unità, raggiungendo quota 25.949. Sul fronte ospedalizzazioni, sono 213 le persone ricoverate per covid negli ospedali umbri, una in meno rispetto a ieri. Di queste, 11 si trovano in terapia intensiva, una in più.

Nel Lazio, su 27.832 tamponi molecolari e 79.673 tamponi antigenici per un totale di 107.505 tamponi, si registrano 13.423 nuovi casi positivi (-1.111), sono 15 i decessi (-3), 1.915 i ricoverati (+27), 202 le terapie intensive (-2) e +5.210 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 12,4%. I casi a Roma città sono a quota 6.219. Il valore dell'Rt regionale è sceso a 0.64, tornando così dopo molto tempo sotto 1. Un segnale importante che potrebbe indicare l'inizio di una fase discendente nelle prossime settimane.

In Campania 16.977 nuovi casi emersi dall'analisi di 102.720 test. La percentuale di test positivi sul totale dei test analizzati è pari al 16,52%. Dei 16.977 nuovi positivi, 10.954 sono risultati tali all'analisi di un tampone antigenico (sui 65.533 esaminati) e 6.023 all'analisi di un tampone molecolare (su 37.187). Oggi 28 decessi, 99 i pazienti ricoverati in terapia intensiva.

In Basilicata ci sono tre nuovi decessi per via del covid. Sono 1.396 i nuovi contagi a fronte di 7.055 tamponi (molecolari e antigenici) processati. Nella stessa giornata si sono registrate 780 guarigioni. In totale sono 95 le persone ricoverate: 51 nell'ospedale San Carlo di Potenza, di cui 3 in terapia intensiva, e 44 nell'ospedale Madonna delle Grazie di Matera, di cui una in terapia intensiva. 

In Puglia oggi 8.333 contagi e altri 8 morti. I nuovi casi sono stati individuati su 63.243 tamponi. Le persone attualmente positive sono 133.483. In ospedale, i pazienti covid ricoverati in area non critica sono 691. In terapia intensiva ci sono 63 persone.

In Calabria sono 2.785 in più, rispetto a ieri, le persone risultate positive al coronavirus, su 15.230 tamponi eseguiti. Rispetto a ieri sale il rapporto tra tamponi fatti e tamponi positivi (dal 18,18% al 18,29%). Si registrano altri 14 morti. Sono +1.660 i guariti. Il bollettino, inoltre, registra +1.111 attualmente positivi, -4 ricoveri (per un totale di 435) e, infine, +1 terapie intensive (per un totale di 35).

In Sicilia i nuovi casi sono 7.997 su 43.433 tamponi processati, con un tasso di positività del 18,4%. Sono 14 i ricoverati in più nei reparti ordinari degli ospedali (da 1.389 a 1.403), stabili a 170, per il secondo giorno di fila, i pazienti in terapia intensiva con 13 nuovi ingressi. Sono 34 i morti, anche se la regione riporta che tra i decessi comunicati oggi 15 sono relativi al 19 gennaio, 13 al 18 gennaio, uno al 17 gennaio, uno al 6 gennaio e uno al 4 gennaio. I guariti sono 1.748, e gli attuali positivi sono 197.017 (+6.215).

In Sardegna 1.432 nuovi contagi da coronavirus. Registrati altri 3 morti. I nuovi casi sono stati individuati sulla base di 5.254 persone testate. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 25.354 tamponi. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 30 (3 in più di ieri), quelli ricoverati in area medica sono 265 (4 in più di ieri ). Sono 21.885 i casi di isolamento domiciliare (163 in più di ieri).

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il bollettino covid del 20 gennaio 2022: 188.797 nuovi contagi e 385 morti

Today è in caricamento