Domenica, 11 Aprile 2021
Solidarietà bipartisan

Il pacco "Frode Covid" con pannolini sporchi consegnato a casa di Stefano Bonaccini

Rafforzata la sicurezza dopo che a Pasquetta due uomini hanno suonato al presidente della Regione Emilia Romagna dandogli un pacco di cartone con sopra un foglio con scritto "Frode Covid" e con il "Mittente: o.s.s., bimbi, famiglie, aziende, popolo italiano (rispettoso della costituzione)", dicendogli che gli ospedali sarebbero "vuoti"

Nel pomeriggio di Pasquetta due uomini hanno suonato all'abitazione di Stefano Bonaccini - nel modenese - consegnando al presidente della Regione Emilia Romagna un pacco di cartone con sopra un foglio con scritto "Frode Covid" e con il "Mittente: o.s.s., bimbi, famiglie, aziende, popolo italiano (rispettoso della costituzione)", dicendogli - fra le altre cose - che gli ospedali sarebbero vuoti e che con le misure restrittive per il contenimento della pandemia si toglie lavoro alle persone. 

Il pacco "Frode Covid" sull'uscio di casa di Bonaccini

Bonaccini ha chiamato subito i carabinieri, e lasciato il pacco fuori casa.

Intervenuti sul posto, i militari hanno verificato il contenuto non pericoloso del pacco: cartacce e pannolini sporchi. In ogni caso sarà aumentato il livello di protezione per il presidente dell'Emilia Romagna e per la sua famiglia. Sulla vicenda indaga la Procura di Modena.

Pacco sospetto a Bonaccini, la solidarietà del mondo politico

"La solidarietà delle deputate e dei deputati del Pd al Presidente Bonaccini per il grave episodio di intimidazione ai danni suoi e della famiglia. Fatti del genere vanno condannati senza incertezze. A chi si sta prodigando per la tutela della salute di tutti i cittadini e per uscire quanto prima da questa terribile pandemia il nostro pieno sostegno" dice Debora Serracchiani, capogruppo Pd alla Camera.

"Un caro abbraccio a Stefano Bonaccini.Il nemico è il virus, non chi lo combatte ogni giorno" scrive su Twitter il ministro della Salute Roberto Speranza

"Solidarietà al presidente della Conferenza delle regioni, Stefano Bonaccini, per l'intimidazione subita. Il ruolo dei governatori e degli amministratori locali è stato fondamentale in questi mesi di pandemia, il lavoro sui territori è decisivo per contenere il Covid". Lo scrive su Twitter Mariastella Gelmini, ministro per gli Affari regionali e le autonomie.

La solidarietà è bipartisan. "Solidarietà e vicinanza a Stefano Bonaccini" sono state espresse dal governatore del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga. "Sono intimidazioni che indignano e che vanno rigettate e condannate con forza", ha stigmatizzato il governatore del Friuli Venezia Giulia.

"La rabbia e il malessere sociale sono comprensibili; ma nulla può giustificare minacce e intimidazioni". Lo scrive su Facebook Marco Di Maio, vice-presidente del gruppo di Italia Viva alla Camera, a proposito delle minacce ricevute dal presidente della regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini. "Tutta la solidarietà a Stefano e alla sua famiglia. Ora più che mai ti siamo vicini e sosteniamo il tuo lavoro".

"Grazie davvero a tutti per la vicinanza e solidarietà, arrivata da ogni dove. Raddoppierò gli sforzi cercando di fare sempre il massimo del dovere. Qui non si molla". Così chiude il caso Stefano Bonaccini.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il pacco "Frode Covid" con pannolini sporchi consegnato a casa di Stefano Bonaccini

Today è in caricamento