Martedì, 28 Settembre 2021
Attualità Milano

Brunei, l’Hotel Principe di Savoia si difende (ma chiude i social) e l’Arcigay annuncia protesta

"Inclusione e diversità sono alla base dei nostri valori in quanto Dorchester Collection non tollera alcuna forma di discriminazione", ha spiegato un portavoce all'Adnkrono dopo il boicottaggio lanciato da George Clooney  

Non risulterebbero cancellazioni di prenotazioni al Principe di Savoia di Milano dopo l'appello di George Clooney a boicottare gli hotel esclusivi di proprietà del sultano del Brunei, in seguito all'approvazione della legge che punisce gli omosessuali con la pena di morte per lapidazione

"Il codice etico di Dorchester Collection ribadisce l'importanza dell'eguaglianza sociale, del rispetto e dell'integrità morale, oltre a riconoscere il valore delle persone e le diversità culturali sia di ospiti, sia di dipendenti. Inclusione e diversità sono alla base dei nostri valori in quanto Dorchester Collection non tollera alcuna forma di discriminazione", ha spiegato un portavoce all'Adnkronos

Tutto tranquillo, eppure l'albergo storico di Milano di piazza della Repubblica ha cancellato gli account social.

Intanti i clienti, nuovi o habitué, non sembrano particolarmente interessati al tema. Chi invece, annuncia 'battaglia' è l'Arcigay: il prossimo 14 aprile, alle ore 19, è in programma in contemporanea davanti all'hotel Eden a Roma e al Principe di Savoia a Milano una fiaccolata di protesta.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brunei, l’Hotel Principe di Savoia si difende (ma chiude i social) e l’Arcigay annuncia protesta

Today è in caricamento