rotate-mobile
Domenica, 19 Maggio 2024
Monitorata dall'Oms

Bythos, la nuova variante covid arrivata anche in Italia 

"Osservata speciale" delle autorità sanitarie internazionali, la sottovariante di Sars-CoV-2 ha dato segni di presenza anche nel nostro Paese

La sua sigla ufficiale è XBF, ma sui social è già stata ribattezzata Bythos, come la personificazione degli abissi marini, con busto umano, zampe anteriori di cavallo e coda di pesce. Si tratta dell'ultima sottovariante di Sars-CoV-2 'osservata speciale' da parte delle autorità sanitarie internazionali, che ha già dato segno della sua presenza anche in Italia, ma nell'ultima fotografia scattata risulta defilata, con numeri attualmente molto ridotti. Per la precisione, nell'ultima flash survey condotta il 7 febbraio da Istituto superiore di sanità e ministero della Salute, insieme ai laboratori regionali e alla Fondazione Bruno Kessler, sono state rilevate 16 sequenze di XBF.

Covid, la sottovariante Bythos "osservata speciale"

Nei giorni scorsi era stata l'Organizzazione mondiale della sanità a puntare i riflettori su XBF, spiegando di averla inserita nella lista dei sottolignaggi di Omicron 5 tenuti sotto stretto monitoraggio per caratteristiche spia di maggiore trasmissibilità e fuga immunitaria. XBF fa parte del gruppo dei ricombinanti Omicron/Omicron, lo stesso di Kraken. Nell'indagine rapida questo insieme pesava per il 20% sul totale sequenze. Su un totale di 167 ricombinanti Omicron/Omicron, 145 sono risultati associati a XBB e relativi sottolignaggi (con Kraken XBB.1.5 che si conferma il più frequente con le sue 108 sequenze, e XBB.1.9/XBB.1.9.1 che colleziona 21 sequenziamenti). Completano il quadro dei ricombinanti presenti in Italia il 7 febbraio: 1 sequenza del lignaggio XBJ e 5 del lignaggio XBK.

Tornando a Bythos, l'Oms ha riferito che, da quando sono state segnalate le prime sequenze il 27 luglio 2022, questo ricombinante di BA.5.2.3 e CJ.1 era stato identificato in 46 Paesi, fino al 12 febbraio. Di questi, 7 (Australia, Nuova Zelanda, Austria, Danimarca, Regno Unito, Svezia e Stati Uniti) hanno segnalato oltre 100 sequenze. "Al momento - ha spiegato l'Oms - non sono state riportate evidenze epidemiologiche secondo cui XBF causi un aumento di casi Covid, ricoveri o morti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bythos, la nuova variante covid arrivata anche in Italia 

Today è in caricamento