Mercoledì, 12 Maggio 2021
Le nuove fasce di rischio

Due regioni cambiano colore, salta il passaggio di fascia per altre due: la nuova ordinanza di Speranza

Da lunedì 3 maggio Valle d'Aosta in zona rossa, promossa in arancione la Sardegna. Campania "graziata" resta gialla, niente promozione per la Puglia

Il ministro della Salute Roberto Speranza, sulla base dei dati e delle indicazioni della cabina di regia, firmerà in giornata nuove ordinanze che andranno in vigore a partire dal 3 maggio. È in area rossa la regione Valle D'Aosta. Sono in area arancione le regioni Basilicata, Calabria, Puglia, Sicilia e Sardegna. Tutte le altre regioni e province autonome sono in area gialla

  • Area rossa: Valle D'Aosta.
  • Area arancione: Basilicata, Calabria, Puglia, Sicilia e Sardegna.
  • Area gialla: Piemonte, Liguria, ?Lombardia, Trentino, Alto Adige, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Marche, Toscana, Umbria, Abruzzo, Lazio, Campania, Molise

Oggi il nuovo monitoraggio della cabina di regia aveva notificato il miglioramento del quadro epidemiologico della Sardegna, che aveva dati buoni già la scorsa settimana ma doveva attendere le due settimane consecutive con numeri da fascia inferiore. Così come erano evidenti le criticità della Val d'Aosta la cui incidenza è schizzata oltre la soglia di rischio di 250 casi per centomila abitanti, e quindi va in rosso automaticamente.

Nessuna promozione per la Puglia nonostante l'indice Rt a 0,92 né penalizzazione per la regione Campania nonostante il peggioramento dei dati dell'ultima settimana e l'indice Rt salito sopra 1 anche nel limite inferiore.

indice rt-3

Come spiegato oggi dal presidente dell'Istituto Superiore di Sanità, Silvio Brusaferro, si assiste a una decrescita ma sempre lenta della curva dei contagi mentre "in molti paesi europei c'è una curva in crescita". Decresce l'età mediana dei casi di Covid-19 in Italia, collocandosi a 42 anni. E calano i casi nelle varie fasce d'età, prova indiretta dell'efficacia della vaccinazione, così come calano i casi tra gli operatori sanitari". 

Che cosa si può fare in zona rossa

Gli spostamenti permessi solo per validi motivi dalle 5 alle 22, sempre con autocertificazione. Vietato anche andare i visita dagli amici/parenti. Scuole aperte fino alla prima media. Le lezioni di seconda e terza media, licei, istituti tecnici si svolgono esclusivamente in modalità a distanza.

Che cosa si può fare in zona arancione

Gli spostamenti sono permessi dalle 5 alle 22, autocertificazione per uscire dal proprio comune. Scuole aperte, ma licei e istituti tecnici in Dad almeno al 50 per cento. Per bar e ristoranti asporto dalle 5.00 alle 18.00 senza restrizioni. ono chiusi tutto il giorno, consentito l'asporto. Aperti invece i negozi, i parrucchieri e i centri estetici. Consentito lo sport non di contatto come il tennis.

Che cosa si può fare in zona gialla

Ristorazione con consumo al tavolo esclusivamente all'aperto. Al chiuso dal 1 giugno e solo a pranzo. Sì a sport all’aperto, anche di squadra e di contatto, ma senza poter utilizzare gli spogliatoi. Piscine dal 15 maggio, palestre l'1 giugno. Riaprono musei, cinema, teatri e live club ma con limitazioni di spazio. Fino al 15 giugno un solo spostamento una volta al giorno verso un'abitazione privata, in un massimo di 4 persone. Scuole aperte, superiori in presenza almeno al 70%. 

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due regioni cambiano colore, salta il passaggio di fascia per altre due: la nuova ordinanza di Speranza

Today è in caricamento