Più di mille positivi in 4 giorni in Campania: De Luca minaccia un nuovo lockdown

La regione supera la Lombardia per i ricoveri in terapia intensiva. E il governatore, dopo aver firmato una nuova ordinanza restrittiva, dice che "è la penultima decisione prima di chiudere tutto"

Vincenzo De Luca

"Lo stop alla movida con il divieto di vendere alcolici da asporto dopo le ore 22 e il limite di venti persone alle feste è la penultima decisione prima di chiudere tutto". Non usa mezze misure Vincenzo De Luca. Intervenuto ieri sera a Porta a Porta su RaiUno, ha lanciato una sorta di ultimatum sulle norme anti Covid-19. In Campania, dice il governatore, c'è il rischio concreto di un nuovo lockdown se la situazione non dovesse migliorare.

L'ordinanza firmata ieri, la numero 75, ha dato una stretta alla movida e agli eventi e potrebbe essere il penultimo atto prima di un nuovo blocco totale. "Sono molto allarmato - ha ribadito De Luca -. Credo che dobbiamo aprire gli occhi e dire con chiarezza ai cittadini che siamo già nella seconda ondata dell'epidemia. Ricordo che la Campania è la Regione che ha la più alta densità abitativa d'Italia e il 60% dei positivi oggi sono nelle Asl Napoli 1 e 2 e a Caserta, cioè quelle a maggiore congestione abitativa".

coronavirus campania de luca-2

"Assembramenti davanti alle scuole, nessuno controlla nulla"

Il governatore si è scagliato contro gli assembramenti davanti alle scuole e i mancati controlli anti Covid: "Abbiamo quasi il 90% di positivi al Covid che sono asintomatici ma questo non ci tranquillizza, perché intanto hanno aperto le scuole, una novità rispetto a sei mesi fa e l'assembramento all'ingresso e all'uscita è totale. E davanti alle scuole nessuno controlla nulla. Se vogliamo convivere per altri dieci mesi con il Covid19, perché se ci va bene tra dieci mesi avremo il vaccino, il sistema di controllo del territorio deve essere rigoroso e capillare. Io rilevo che da due tre mesi le forze dell'ordine sono scomparse, non trovo più una pattuglia dedicata al controllo anti Covid e infatti il governo fa un decreto per l'obbligo della mascherina dopo le 18 e nessuno la porta. O facciamo l'ordinanza e la facciamo rispettare oppure perdiamo tempo".

Ricoveri in terapia intensiva: la Campania ha superato la Lombardia 

I contagi in Campania sono in aumento: più di mille i positivi negli ultimi quattro giorni. I positivi si stanno attestando tra i 250 e i 300 al giorno (ieri 286 su un totale di 6.335 tamponi effettuati, con due decessi) e non ci sono segnali di un contenimento dell'epidemia. I ricoveri in terapia intensiva e sub-intensiva sono ancora in numero tollerabile, ma ieri la Campania ha superato la Lombardia sul numero degli ingressi di pazienti in condizioni critiche in rianimazione: la regione guidata da De Luca ha raggiunto quota 35 ricoveri in terapia intensiva (cinque in più ieri), mentre la Lombardia è a quota 33.

A settembre in Campania si è passati da sei a 35 ricoveri in terapia intensiva e da 143 ricoverati con sintomi al 1 settembre ai 415 del 29 settembre. Per rispondere a questa impennata di ricoveri, la regione ha riprogrammato e riorganizzato l'offerta sanitaria ospedaliera e territoriale. Il numero dei posti letto di terapia intensiva è stato portato a 834 unità (erano 621 quelli inizialmente programmati).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ci stiamo preparando per dotarci di ventimila posti letto nei nostri ospedali. A questi ne sommiamo altri duemila perché prevediamo una ricaduta della stagione influenzale", ha annunciato De Luca ieri, invitando i campani a vaccinarsi contro l'influenza stagionale. "Il 2 ottobre - ha detto - iniziamo la stagione della vaccinazione anti influenzale. Se avremo un sommarsi di pazienti con influenza e con il Covid, ci saranno una valanga di persone che si riverseranno in pronto soccorso". E De Luca, ordinanze alla mano, è pronto a (ri)chiudere tutto.

La nuova ordinanza di De Luca blocca movida, feste e matrimoni 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giro d'Italia 2020, tutte le tappe: altimetria, calendario e percorso

  • Verso il coprifuoco alle 22 in tutta Italia

  • Raimondo Todaro: "Con Elisa Isoardi sempre più uniti, ma in ospedale con me c’era la mia ex moglie"

  • Dpcm 18 ottobre: le nuove misure della stretta in arrivo oggi

  • Fa la spia perché il vicino non rispetta la regola dei 6 in casa e finisce malissimo

  • Verso un nuovo Dpcm entro domenica 25 ottobre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento