Mercoledì, 23 Giugno 2021
Il "patentino" di immunità

De Luca e la card col chip "lasciapassare" per i vaccinati

Il prototipo mostrato dal governatore campano: "I cittadini la potranno esibire per andare al cinema e al ristorante"

La regione Campania consegnerà una card di avvenuta certificazione a tutti i cittadini vaccinati dopo il richiamo. Lo ha annunciato il governatore Vincenzo De Luca che mostra il prototipo nel corso della consueta diretta Facebook.  "Presento una bella novità tutta campana" ha esordito spiegando come la card reca un chip che può aprire le porte di una vita normale a tutti i vaccinati.

"Sul retro c'è un chip - spiega - ci auguriamo che tra qualche mese i cittadini la possono esibire per andare a cinema, ristorante con più tranquillità avendo la certificazione che sono stati vaccinati". 

card vaccinati-2

L'annuncio mentre entra a pieno ritmo la campagna di vaccinazione con l'apertura del centro dell'Asl Napoli 1 alla Mostra d'Oltremare: 15 i box per le vaccinazioni che sono andate avanti per tutto il giorno, ed un'attesa media di circa due ore. Una campagna, spiega De Luca, che dovrebbe durare tutto il 2021. Invita alla prudenza, De Luca, ora più che mai. Ed invita anche il Governo a non adottare "mezze misure" che come unico effetto hanno quello di "mandare l'Italia al manicomio e di prolungare l'epidemia".

L'idea, per lui, sarebbe quella di rendere l'Italia intera una 'zona arancione' con una unica differenza per le regioni alle prese con emergenze per le quali scatterebbe la zona rossa. Oggi i dati dell'unità di crisi segnano un aumento della percentuale tamponi-positivi che torna di nuovo sopra all'11%. Una giornata, quella di oggi, segnata dalla maxi voragine nel parcheggio dell'Ospedale del mare, che ha causato tra l'altro anche il trasferimento di sei pazienti del Covid Center, e dalle file, lunghissime, degli operatori in attesa del vaccino alla Mostra d'Oltremare di Napoli.

Il calendario della vaccinazione

In Campania, così come nerl resto d'Italia è in corso la fase uno della campagna di vaccinazione, quella riservata agli operatori della sanità, dell'Asl e delle strutture accreditate. Dopo il richiamo con l'inoculazione della seconda dose prevista per il vaccino Pfizer, inizierà la fase 2. 

"Se arriviamo a 6oomila vaccini al mese e se non ci saranno intoppi  - spiega De Luca - per novembre-dicembre dovremmo completare la campagna di vaccinazione".

Ma quando saranno aperte le vaccinazioni a tutti? Come spiegato oggi dal direttore generale della prevenzione del ministero della Salute, Gianni Rezza, le persone fragili, i malati oncologici e cronici potrebbero già iniziare ad essere vaccinati durante la fase due, contemporaneamente alle persone anziane.

Quanto ai numeri il presidente del Consiglio Superiore di Sanità, Franco Locatelli, ha ricordato che la popolazione degli ultra-ottantenni conta quattro milioni e 100mila persone e saranno vaccinati a partire da febbraio. È possibile inoltre che sia anticipata la vaccinazione dei conviventi dei pazienti pediatrici dato che gli attuali vaccini non sono stati testati al di sotto dei 16 anni (soglia vaccino Pfizer, Moderna dai 18 anni) .

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

De Luca e la card col chip "lasciapassare" per i vaccinati

Today è in caricamento