rotate-mobile
Domenica, 5 Febbraio 2023
Caro voli

Prezzi alle stelle per i voli verso la Sicilia, indagine dell'Antitrust su 4 compagnie

Aperta un'istruttoria su Ryanair, Ita Airways, Wizz Air e EasyJet. Nei giorni delle festività viaggiare da Roma o Milano per Parigi costa meno che raggiungere Catania o Palermo

L'Antitrust vuole vederci chiaro sul caro voli per la Sicilia a Natale. Dopo l'esposto presentato dal Codacons lo scorso 13 dicembre, ha aperto oggi un'istruttoria "per possibile intesa restrittiva della concorrenza". Lo rende noto proprio il Codacons Sicilia. Gli accertamenti riguardano Ryanair, Ita Airways, Wizz Air e EasyJet.

Il caro voli ha interessato i collegamenti con Palermo e Catania. Secondo una simulazione fatta da Today.it lo scorso 13 dicembre, chi decideva di volare da Roma o Milano per Parigi avrebbe pagato meno di chi, nelle stesse giornate, decide di andare a Catania o Palermo.

"Nel provvedimento - riferisce il Codacons - l'Antitrust parla di possibile intesa restrittiva della concorrenza nel mercato del trasporto aereo di passeggeri di linea, con particolare riferimento ai voli di classe economy sulle rotte definite dalle coppie di origine-destinazione alle cui estremità vi siano, da un lato, Palermo o Catania e, dall'altro, una delle seguenti città del Centro o Nord Italia: Roma (Fiumicino e Ciampino) Milano (comprensivo di Malpensa, Linate e Orio al Serio), Torino e Bologna".

Caro voli, a Natale raggiungere la Sicilia da Roma e Milano costa più di Parigi

In particolare il Codacons segnalava presunte distorsioni della concorrenza "derivanti dall'incremento dei prezzi dei biglietti aerei sulle tratte di collegamento tra le principali città italiane (Roma Bologna, Torino e Milano) e la Sicilia in corrispondenza delle festività natalizie. Ryanair, Ita Airways, Wizz Air e EasyJet sono le principali compagnie aeree che offrono servizi di trasporto aereo nazionale verso la Sicilia, con numero di frequenze operate che varia da tratta a tratta ma che, con riferimento alle tratte più rilevanti (quali la Milano/Palermo e la Milano/Catania e la Roma/Palermo, e la Roma/Catania), può arrivare complessivamente fino a 20 voli giornalieri per tratta".

Per l'Antitrust, si legge nel provvedimento, quanto segnalato risulta ''meritevole di ulteriori approfondimenti". Le distorsioni "risulterebbero particolarmente gravi, soprattutto nell'attuale fase di crisi, di difficoltà per i consumatori e di riduzione del potere d'acquisto dei redditi delle famiglie''.

Immediata la replica di EasyJet che "respinge fermamente queste contestazioni, confermando di aver sempre operato in conformità alle leggi e ai regolamenti in materia". La compagnia in una nota spiega che: "collaborerà in piena trasparenza con le autorità al fine di dimostrare di aver sempre agito in modo lecito nel rispetto delle regole della concorrenza e nel migliore interesse dei consumatori".

Tutte le notizie su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prezzi alle stelle per i voli verso la Sicilia, indagine dell'Antitrust su 4 compagnie

Today è in caricamento