Giovedì, 17 Giugno 2021
Attualità

Sea Watch ancora bloccata, appello della comandante: “Fateli sbarcare”

"Abbiamo immediata necessità di sbarcare queste persone in sicurezza, il prima possibile", dice Carola Rackete in un messaggio su Twitter. Salvini: "Sea Watch fa traffico di esseri umani"

Carola Rackete, la 31enne tedesca al timone della nave Sea Watch, lancia un nuovo messaggio. La nave è ferma ancora a largo di Lampedusa, con attualmente 43 persone a bordo. Delle cinquantatré salvate nel Mediterraneo, dieci sono state fatte sbarcare dalle autorità italiane per motivi di salute. Le altre rimangono sulla nave. 

Sea Watch, l'appello della comandante Carola

“Ne abbiamo salvate 53 il 12 giugno, di cui 10 sono state fatte sbarcare dalle autorità italiane per motivi di salute. Nonostante ciò, il ministro dell’Interno italiano ha emanato un nuovo decreto legge che ci impedisce di entrare nelle acque territoriali, in contrasto con la Legge del Mare", dice Rackete in un messaggio pubblicato su Twitter. 

"In questo modo non abbiamo alcua opzione di sbarco per le 43 persone ancora a bordo, che sono sempre più preoccupate del loro futuro e delle possibilità di sbarcare. Inoltre, il rollio della nave è costante, ogni giorno, ci sono problemi di disidratazione e abbiamo immediata necessità di sbarcare queste persone in sicurezza, il prima possibile".

Salvini insiste: "Sea Watch fa traffico di esseri umani"

Intanto il ministro dell’Interno Matteo Salvini continua a tenere la linea dura e attacca. “La Sea Watch è una ong che se ne frega delle leggi e che fa traffico di esseri umani. Io il permesso di attracco a un porto italiano a una nave olandese, di un'associazione tedesca, che per la terza volta non rispetta le indicazioni della Gdf, della Marina Militare, delle Capitanerie di porto, che parte dalla Libia per arrivare in Italia e fare traffico di esseri umani, non la darò mai”, ha detto questa mattina ospite a Radio Anchi'io su Radio Raiuno, ribadendo che non darà "l'autorizzazione allo sbarco".

Cittadini e fedeli passano la notte in piazza a Lampedusa: "Fateli sbarcare"

Come riporta AgrigentoNotizie, ieri notte una ventina di persone, tra cui il parroco di Lampedusa Carmelo La Magra, hanno dormito sul sagrato della chiesa dell’Isola. “Noi siamo qui a condividere il desiderio di un #portosalvo per tutti. Dormiamo in piazza finché non li fate scendere”, ha scritto sui social.

lampedusa sea watch parroco-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sea Watch ancora bloccata, appello della comandante: “Fateli sbarcare”

Today è in caricamento