rotate-mobile
Sabato, 2 Marzo 2024
Caro prezzi / Milano

Perché questa "casa" di 4 metri quadrati costa 3.500 euro al mese

La provocazione in centro a Milano dell'artista Cristina Donati Meyer, che ha trasformato un'edicola in un'abitazione per denunciare il caro prezzi

Un'edicola trasformata in una mini abitazione, a un prezzo esorbitante. È la provocazione artistica in piazza Tricolore a Milano firmata da Cristina Donati Meyer, che nelle scorse ore ha "costruito" un appartamento su un chiosco ormai in disuso in pieno centro città per denunciare il caro prezzi nel capoluogo lombardo. Mattoncini, finestre e porta in oro, l'abitazione è data in affitto da "Cara casa, franchising network". Il nome dell'opera è proprio "Casa, cara casa", ispirato al più celebre "Casa, dolce casa".

La "casa" di 4 metri quadrati che costa 3.500 euro al mese

Il prezzo mensile? 3.500 euro per un "sontuoso appartamento di ben 4 metri quadrati". "Ottima visuale, ampio giardino adiacente, mensa dei poveri 5 stelle a 20 metri - prosegue il finto annuncio affisso sulla parete -. Cucina abitabile e rifiniture interne di pregio". 

"L'opera potrebbe anche strappare un sorriso, ma molto amaro, perché la situazione degli affitti e del mercato immobiliare a #Milano e nelle grandi città è totalmente fuori controllo", riflette l'artista. "Ogni giorno vediamo proposte folli e spropositate che mai potranno incontrare la crescente domanda di alloggi da parte di giovani coppie, lavoratrici precarie, studenti, ma anche del ceto medio. Tutti e tutte sempre più espulsi dalla città per ragioni economiche. Nel silenzio di regione, Aler, Ats e comune di Milano. La gentrificazione e le non politiche urbanistiche stanno cancellando definitivamente il diritto alla casa e al decoroso abitare", ha concluso Meyer.

I 10 quartieri più cari d'Italia

Il cartello lasciato sull'opera di Cristina Donati Meyer

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perché questa "casa" di 4 metri quadrati costa 3.500 euro al mese

Today è in caricamento