Venerdì, 16 Aprile 2021
Ecco le indicazioni

Come prenotare il vaccino anti covid regione per regione

La campagna di immunizzazione contro il coronavirus accelera: ieri oltre 300mila dosi somministrate. Le indicazioni sulle modalità di prenotazione e quali categorie possono al momento vaccinarsi nelle singole regioni

La campagna vaccinale in Italia ha toccato un nuovo picco con oltre 300mila dosi somministrate nella giornata di giovedì: si tratta del dato più alto da quando sono partite le vaccinazioni. L'obiettivo stabilito nel piano del commissario all'emergenza Francesco Paolo Figliuolo è di arrivare a 500mila dosi somministrate entro fine aprile. Ma è allarme da alcune regioni come Lazio e Veneto per il ritardo nella consegna delle dosi che rischia di rallentare il ritmo delle iniezioni.

Oggi però sono oltre 1,3 milioni le dosi del vaccino di AstraZeneca (Vaxzevria) giunte all'hub vaccinale della Difesa di Pratica di Mare, che concludono le consegne pianificate per il primo trimestre del 2021. Le dosi verranno in queste ore distribuite sul territorio nazionale con vettori di Poste Italiane (SDA) e della Difesa.

Come prenotare il vaccino anti covid

Come prenotare il vaccino anti covid regione per regione? Sono due le principali modalità utilizzate: la piattaforma di Poste Italiane, a cui hanno aderito al momento sei regioni, o le piattaforme adottate in proprio dalle singole regioni. Nella maggior parte dei casi è disponibile anche un numero verde. Ecco tutte le indicazioni sulle modalità di prenotazione e quali categorie possono al momento vaccinarsi nelle singole regioni italiane.

Se ci si trova una regione che adotta la piattaforma di Poste Italiane, ci sono anche altre due modalità oltre alla prenotazione online: la prima è il numero verde 800.009.966, attivo dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 18. La seconda recandosi ad uno sportello Atm Postamat e seguendo le istruzioni che appaiono sul monitor dopo aver inserito la propria tessera sanitaria. Infine, è possibile rivolgersi al proprio postino per essere aiutati nello svolgimento dell'operazione.

La Lombardia ha abbandonata la piattaforma gestita dalla propria società Aria e ha aderito a quella di Poste: a partire dal 2 aprile è possibile prenotarsi sul sito https://vaccinazionicovid.regione.lombardia.it. Sempre dal 2 aprile la prenotazione è aperta per le persone dai 75 ai 79 anni, per le categorie estremamente vulnerabili, disabili e coloro che li assistono.

Per avere un appuntamento per la vaccinazione in Piemonte occorre manifestare la propria adesione sul sito approntato dalla Regione (https://www.ilpiemontetivaccina.it/preadesione/). Al momento si è arrivati alla fascia 70-79 anni. Per la categorie degli estremamente vulnerabili non occorre effettuare la preadesione online perché saranno inseriti nel piano vaccinale dal proprio medico di famiglia.

In Veneto da giovedì 1° aprile è online il sito unico della regione (https://vaccinicovid.regione.veneto.it/) oppure si può prenotare il vaccino da quello della propria Ulss. Al momento la regione sta completando la fase della propria campagna che prevede la somministrazione agli over 80.

In Valle d'Aosta è la Usl a contattare la popolazione per raccogliere le adesioni. Tutte le informazioni sono reperibili sul sito https://anticovid.regione.vda.it e sul sito della Usl alla sezione Infovaccini. L’appuntamento dovrà poi essere confermato con le modalità indicate e può essere consultato sul fascicolo elettronico. Al momento sono partite le vaccinazioni per le persone tra i 70 e i 79 anni.

La provincia autonoma di Bolzano ha messo a disposizione un proprio portale: https://appcuppmobile.civis.bz.it/main/booking/patient. Al momento è possibile prenotare per le persone con più di 70 anni.  Nella provincia autonoma di Trento il vaccino va prenotato al Cup online (https://cup.apss.tn.it). La prenotazione è aperta al momento fino alla fascia di età 75-79 anni.

In Friuli-Venezia Giulia la vaccinazione si può prenotare tramite il Cup delle aziende sanitarie e delle farmacie, oppure tramite il call center al numero unico 0434-223522. Nella regione da mercoledì 24 marzo è inziata la vaccinazione per le persone estremamente vulnerabili e per chi ha tra i 75 e i 79 anni.

La regione Liguria ha attivato un proprio sito per gestire le prenotazioni: https://prenotovaccino.regione.liguria.it. Ci si può prenotare anche tramite il numero verde 800938818 (dalle 8:00 alle 18:00), presso gli sportelli Cup, le Asl, gli ospedali, o le farmacie che effettuano servizio Cup. Da lunedì 29 marzo è possibile prenotarsi anche per le persone con età compresa tra i 70 e i 74 anni.

In Emilia-Romagna è possibile prenotare recandosi agli sportelli dei Cup, o nelle farmacie con prenotazioni Cup; online attraverso il Fascicolo sanitario elettronico, l’app Er Salute e il CupWeb. L'alternativa è una telefonata ai numeri previsti nella Usl di appartenenza per la prenotazione telefonica. Al momento nella regione è in corso la vaccinazione della fascia 75-79 anni, dal 12 aprile secondo il programma si inizierà con quella 70-74.

La Toscana ha aperto una propria piattaforma online per le prenotazioni: https://prenotavaccino.sanita.toscana.it. La prenotazione è aperta al momento fino alla fascia 70-79 anni.

In Umbria due le modalità di prenotazione: il portale web Cup Umbria (https://vaccinocovid.regione.umbria.it) oppure presso tutte le farmacie. Il numero verde per ottenere assistenza e informazioni è 800.192.835. Dal 1° aprile la prenotazione è aperta per persone di età compresa tra 70 e 79 anni.

La regione Lazio utilizza un proprio portale: https://prenotavaccino-covid.regione.lazio.it. C'è anche un numero verde, 06.164.161.841. Dal 1° aprile possono prenotare la somministrazione i cittadini di età 66-67 anni (nati nel 1954-1955).

L'Abruzzo è una delle regioni in cui è attiva la piattaforma di prenotazione delle Poste, attraverso il sito https://prenotazioni.vaccinicovid.gov.it. La Regione ha anche messo a disposizione una piattaforma online per manifestare la propria adesione alla campagna vaccinale, aperta al momento a categorie over 80 e tra i 75 e 79 anni. È anche online una piattaforma dedicata alle manifestazioni di interesse riservata agli operatori sanitari che non hanno partecipato alla prima fase della campagna.

Nelle Marche la prenotazione passa per la piattaforma di Poste e il numero verde 800.00.99.66 (attivo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18). Dal 29 marzo sono state aperte le prenotazioni per la fascia di età 70-79 anni.

In Molise è possibile prenotarsi online sulla piattaforma della regione (https://adesionivaccinazionicovid.regione.molise.it) oppure chiamare il numero verde 800.329.500 da telefono fisso o al 0865724242 da cellulare. Al momento sono aperte le prenotazioni per over 80, le persone estremamente vulnerabili e per il personale scolastico.

Anche in Basilicata è attiva la piattaforma di prenotazione delle Poste. Il piano vaccinale della regione prevede che si proceda sulla base dell’età anagrafica dei residenti.

La Campania si è organizzata con una propria piattaforma raggiungibile all'indirizzo https://adesionevaccinazioni.soresa.it. Occorre inserire il proprio codice fiscale e numero di tessera sanitaria, e-mail e telefono. Dal 13 marzo la prenotazione è possibile anche per gli over 70.

I cittadini pugliesi possono prenotare la vaccinazione anti-Covid tramite il sito di PugliaSalute (https://lapugliativaccina.regione.puglia.it), nelle farmacie abilitate al servizio Farmacup e tramite il Cup della propria Asl. Dal 29 marzo la regione ha aperto alle adesioni per la fascia 70-79 anni, non per tutte le età ma a scendere gradualmente dai nati nel 1942 durante il mese di aprile.

La Calabria ha adottato la piattaforma di prenotazione di Poste Italiane. La regione ha cominciato le vaccinazioni degli ultraottantenni il 22 febbraio e ha aperto anche le prenotazioni per i soggetti fragili.

La Sicilia ha aderito alla piattaforma online di Poste italiane. La prenotazione è aperta al momento anche alla fascia 70-79 anni. Si può effettuare la prenotazione anche tramite call center al numero verde 800.00.99.66, attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 18 (escluso sabato e festivi). Per i soggetti estremamente vulnerabili sarà possibile prenotare il vaccino contattando il proprio medico di medicina generale o inviando un'email all'Asp territorialmente competente.

La Sardegna ha aperto un proprio portale per manifestare la propria adesione alla campagna vaccinale: https://vaccinocovid.sardegnasalute.it. I cittadini che si sono registrati saranno contattati dall’Ats per la comunicazione della data, dell'ora e del luogo in cui sarà eseguita la vaccinazione. Dal 31 marzo l'adesione è aperta alla fascia d'età 70-79 in maniera progressiva a partire dai nati nel 1942.
 

Continua a leggere su Today.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Come prenotare il vaccino anti covid regione per regione

Today è in caricamento