Giovedì, 24 Giugno 2021
Attualità

Il coprifuoco "dall'ora dell'aperitivo" e "Milano zona rossa" come ultima ratio

"È possibile che si arrivi a un lockdown totale", sostiene il virologo Fabrizio Pregliasco, intervenuto a "L’Aria che tira" su La 7

Il coprifuoco? "Andrebbe fatto dall’ora dell’aperitivo". Parola del virologo Fabrizio Pregliasco, direttore sanitario dell'Ircss Istituto ortopedico Galeazzi di Milano, durante la puntata di "L’Aria che tira" su La 7. A proposito di un coprifuoco anticipato, Pregliasco ha spiegato: "Non solo l’abbiamo caldeggiato ma lo abbiamo indicato come necessario e riteniamo che non sia ancora il massimo attuabile. Presumo ci saranno ulteriori chiusure di attività non essenziali".

Il coprifuoco "dall'ora dell'aperitivo" e "Milano zona rossa": cosa ha detto Pregliasco

"È possibile che si arrivi a un lockdown totale - ha spiegato l'esperto -. I numeri di oggi sono diversi rispetto a quelli della prima ondata. Oggi queste cifre sono numericamente più elevate ma stiamo riuscendo a identificare i casi più evidenti, una gran parte di queste sono soggetti positivi al virus ma non manifestano la malattia".

Pregliasco ha parlato anche della situazione di Milano, dove i contagi da Covid-19 sono in aumento. Una situazione esplosiva, secondo alcuni, tanto da ipotizzare una "Milano zona rossa" per cercare di frenare la nuova corsa dell'epidemia. "L'istituzione di una zona rossa va considerata come ultima ratio - ha spiegato l'esperto all'Adnkronos Salute -. Ma se il quadro epidemiologico dovesse peggiorare ulteriormente e la curva non si invertisse, anche quella sarebbe una possibilità da valutare", e nel caso dovrebbe riguardare "l'intera area metropolitana".

La situazione a Milano e in Lombardia

In questo momento, ha sottolineato il medico e componente del Comitato tecnico scientifico (Cts) per l'emergenza coronavirus della Regione Lombardia, "bisogna pianificare in modo razionale e coordinato una serie di restringimenti. Inizialmente sotto forma di raccomandazioni", ma se queste non basteranno, "in situazioni gravi" le restrizioni dovrebbero diventare "più stringenti o obbligatorie". Milano campo di battaglia nella lotta al virus, ma "non solo Milano: ci sono anche altre province della Lombardia, per esempio Monza e Brianza, in cui una valutazione va fatta. Occorre modulare gli interventi sulla base dei dati", ha precisato Pregliasco.

Ordinanza Lombardia, il coprifuoco da stasera: ecco le regole e l'autocertificazione

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il coprifuoco "dall'ora dell'aperitivo" e "Milano zona rossa" come ultima ratio

Today è in caricamento