Coprifuoco e didattica a distanza: il Pd chiede a Conte un vertice per la nuova stretta

La riunione potrebbe tenersi già questa sera. Stamattina le indiscrezioni sulla richiesta da parte del Comitato Tecnico Scientifico di misure emergenziali "prima del week end"

Il capo delegazione del Partito Democratico nel governo Dario Franceschini ha fatto sapere di aver chiesto al presidente del Consiglio Giuseppe Conte un vertice per varare nuove misure restrittive per l'emergenza coronavirus. "Ho chiesto ieri al presidente Conte una riunione appena sarà rientrato da Bruxelles per decidere senza indugio nuove misure nazionali per contenere il contagio, ovviamente d'intesa con le Regioni", ha fatto sapere Franceschini in una dichiarazione riportata dall'Ansa.

"Il Pd chiede un vertice per varare nuove misure restrittive"

Il vertice potrebbe tenersi già questa sera, mentre Conte ha lasciato il summit in anticipo per andare al funerale di Jole Santelli. La dichiarazione di Franceschini arriva dopo le indiscrezioni riportate dall'agenzia di stampa Ansa sulla richiesta da parte del Comitato Tecnico Scientifico di una stretta nelle misure emergenziali "prima del week end". E il fatto che sia stata riportata pubblicamente quando di solito si mantiene il massimo riserbo su questo tipo di questioni fa pensare alla divisione nel governo tra i cosiddetti rigoristi e gli aperturisti tra cui Conte deve mediare. Il premier sa che se il primo lockdown nazionale ha fatto balzare alle stelle la sua popolarità, un secondo sarebbe insostenibile per l'economia del paese e metterebbe a rischio stavolta la sua leadership. 

Ma nel governo le sensibilità sono diverse, e l'uscita del ministro della Salute Roberto Speranza a Che tempo che fa sulle feste private da vietare, poi sconfessata dal Dpcm che ha soltanto consigliato la famosa regola delle sei persone è la spia di una divisione all'interno dell'esecutivo. E proprio Speranza (Leu), aveva scritto l'altroieri Il Fatto Quotidiano, "insieme con il ministro dei Beni culturali e del Turismo, Dario Franceschini (Pd), rappresenta nel governo l’ala più intransigente e pronta a restrizioni più dure come il coprifuoco di Macron in Francia magari già la prossima settimana".

Fra i dem al governo viene osservata con crescente preoccupazione la curva dei contagi e il caos sulle aperture delle scuole non aiuta a rasserenare il clima. Il presidente della Campania Vincenzo De Luca ha disposto la chiusura degli istituti fino al 30 ottobre. Intanto il ministro dello Sviluppo Economico Stefano Patuanelli ha fatto sapere di non ritenere pensabile uno stop alle attività produttive. Mentre proprio De Luca ha incitato il governo ad agire: "Le mezze misure non servono più a niente, prima prendiamo decisioni forti meglio è. Se tardiamo ci avviciniamo al momento in cui saremo costretti a prendere decisioni ancora più gravi ma con l'acqua alla gola. È responsabile prendere oggi decisioni difficili senza attendere oltre". 

Un nuovo Dpcm anti-Covid in arrivo tra domenica e lunedì: "L'Italia chiude alle 22"

Coprifuoco e Didattica a Distanza nelle scuole superiori

Attualmente le due misure di cui si parla sono il coprifuoco alle 22 per tutta l'Italia e la didattica a distanza nelle scuole superiori, che dopo la Campania dovrebbe essere comunque adottata in alcune province della Lombardia tra cui Milano. Su Facebook la ministra della Pubblica Istruzione Lucia Azzolina oggi si è schierata contro la decisione: "La didattica a distanza al 100%, così come chiesto in questi giorni da qualcuno, non aiuterebbe a tutelare la salute dei ragazzi, che andrebbero comunque a soddisfare la loro legittima voglia di socialità in altri luoghi. Il nostro dovere, oggi più che mai, è invece proteggerli. I nostri dirigenti scolastici e tutto il personale scolastico sono stati un’estate intera col metro in mano, lavorando insieme al Ministero, per mettere in sicurezza la scuola". Per Matteo Bassetti dell'ospedale di Genova invece il coprifuoco è una buona idea

pd conte incontro governo coprifuoco didattica a distanza-2

E Franco Locatelli, presidente del Consiglio superiore di sanità (Css) e componente del Comitato tecnico-scientifico (Cts) per l'emergenza coronavirus, oggi in un'intervista rilasciata al Corriere della Sera è tornato a gettare acqua sul fuoco: "Non ritengo vi siano elementi che possano indirizzarci a prevedere un prossimo, nuovo lockdown, né tantomeno un lockdown da realizzarsi in un tempo così definito, ma ancora relativamente lontano, quale le festività natalizie".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Poi c'è il versante dell'economia: il lockdown a Natale è un incubo da 4,1 miliardi per il turismo solo per le mancate spese degli oltre 10 milioni di italiani che lo scorso anno sono andati in vacanza nel periodo delle feste: questo emerge da una analisi Coldiretti/Ixé in riferimento all'arme lanciato da Crisanti sullo sviluppo della pandemia in Italia nei prossimi mesi. Un duro colpo per il sistema economico già duramente provato da una estate che - sottolinea la Coldiretti - ha lasciato un buco da 23 miliardi nei conti turistici nazionali per il calo delle presenze italiane e l'assenza praticamente totale degli stranieri.

Quelli che dicono no al lockdown

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lele Mora senza filtri: "Alberto Matano e il suo amico speciale. Garko? Fui io a fargli vincere concorsi, poi lo portai da Tarallo"

  • Verso un nuovo Dpcm entro domenica 25 ottobre

  • Estrazioni Lotto e numeri SuperEnalotto di giovedì 22 ottobre: numeri vincenti e quote

  • Dpcm 18 ottobre: le nuove misure della stretta in arrivo oggi

  • Fa la spia perché il vicino non rispetta la regola dei 6 in casa e finisce malissimo

  • Selvaggia Lucarelli choc: "Sono stata male 5 anni per un uomo, ho perso tutti i capelli. Misi in pericolo la mia vita"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento