Martedì, 19 Gennaio 2021

Ordinanza Lombardia, il coprifuoco da stasera: ecco le regole e l'autocertificazione

La Regione stabilisce la didattica a distanza "per l'intero gruppo classe" a partire da lunedì. Non sarà possibile circolare dalle 23 alle 5 a partire da questa sera e fino al 13 novembre se non per comprovate esigenze

La doppia ordinanza della Regione Lombardia stabilisce la didattica a distanza per le scuole superiori da lunedì e il coprifuoco a partire da stasera alle 23 fino alle 5 del mattino: un'autocertificazione dovrà segnalare le "comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità o d’urgenza o per motivi di salute", altrimenti scatterà una multa da 400 a 3000 euro. 

Ordinanza Lombardia, il coprifuoco da stasera: ecco le regole e l'autocertificazione

La Lombardia stabilisce la didattica a distanza "per l'intero gruppo classe" a partire da lunedì a condizione che le scuole siano in grado di garantirla, mentre non sarà possibile circolare dalle 23 alle 5 del mattino a partire da questa sera e fino al 13 novembre se non per "comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità o d’urgenza o per motivi di salute", che vanno autocertificate. 

Scarica il modulo di autocertificazione(Pdf)

L'ordinanza sospende anche tutte le gare e le competizioni di interesse regionale o provinciale riconosciute dal Coni e dalle federazioni, mentre consente di allenarsi a società e associazioni dilettantistiche garantendo il rispetto della distanza di due metri. Si conferma la chiusure delle grandi strutture di vendita durante il week end ma dall'elenco sono esclusi alimentari, farmacie, parafarmacie, tabaccherie e non c'è il divieto per i negozi con una superficie superiore ai 250 metri quadri. Ogni negozio dovrà esporre un cartello con il numero massimo di persone ammesse, come disposto dall'ultimo Dpcm, mentre i bar e i punti di ristoro senza consumo al banco chiuderanno alle 18.

autocertificazione per uscire di casa-2

Resta possibile la consegna a domicilio e la ristorazione d'asporto ma senza consumare pasti e bevande sul posto e nelle vicinanze. Per limitare ulteriormente gli effetti della movida selvaggia è vietata la consumazione di alimenti e bevande dalle 18 alle 5 in aree aperte al pubblico così come è sempre vietato il consumo di alcool nelle aree pubbliche compresi parchi e giardini. L’ordinanza in sintesi dispone:

  • limitazioni alle aperture delle grandi strutture di vendita e dei centri commerciali nei fine settimana
  •  misure per prevenire l’affollamento all’interno degli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande e degli esercizi commerciali al dettaglio
  •  divieto di svolgimento delle fiere di comunità e delle sagre;

In relazione all’Ordinanza già in vigore dal 16 ottobre, è stato inoltre deciso che:

  • per lo sport di contatto dilettantistico restano sospese gare e competizioni locali, provinciali e regionali. Possono, invece, essere svolti gli allenamenti in forma individuale a condizione che siano osservate le misure di prevenzione dal contagio.
  • le scuole secondarie di secondo grado devono realizzare dal 26 ottobre le proprie attività in modo da assicurare il pieno svolgimento della didattica a distanza per lezioni mediante la didattica a distanza.
  • sono altresì previste una serie di misure anti-assembramento.

Ulteriori limitazioni vengono introdotte con una seconda ordinanza, firmata sempre oggi da Fontana in condivisione con i sindaci della città capoluogo di provincia della regione. Misure più stringenti sulla scuola: nelle versione definitiva del testo, da lunedì le lezioni degli istituti superiori e professionali potranno svolgersi solo con didattica a distanza, mentre per gli altri è raccomandato di organizzare "nel più breve tempo possibile" lo svolgimento della Dad.

In Lombardia regole e nuovi divieti: firmata una doppia ordinanza in vigore da mezzanotte

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ordinanza Lombardia, il coprifuoco da stasera: ecco le regole e l'autocertificazione

Today è in caricamento