Venerdì, 23 Aprile 2021
Italia

Coronavirus, l'autocertificazione: chi può spostarsi e come funzionano i viaggi

Per muoversi dalle zone rosse, o meglio definite "a contenimento rafforzato", è necessario compilare un modulo di autocertificazione secondo un modello della Pubblica sicurezza scaricabile a questa pagina

Un posto di blocco vicino alla zona rossa di Codogno, 08 Marzo 2020, ANSA/Marco Ottico

La situazione in cui si trova il nostro Paese, a causa del diffondersi del Coronavirus, impone da parte di tutti l’adozione e il rispetto rigoroso di precauzioni sanitarie per evitare il contagio da Covid- 19, nonché, la collaborazione con le Autorità e le forze di Polizia che, in questo momento, sono chiamate ad effettuare controlli, far rispettare ordinanze e disposizioni, prestare aiuto e soccorso ed essere di supporto a chi ne ha bisogno.

Aggiornamento: il modulo ora valido in tutta Italia

Nell’ultimo decreto del Presidente del Consiglio dei ministri dell’8 marzo 2020, sono state rafforzate le misure di contenimento in tutta Italia, prevedendo limitazioni allo spostamento delle persone fisiche nelle zone a maggior rischio, individuate nella regione Lombardia e nelle altre 14 province tra Emilia Romagna, Piemonte, Veneto e Marche.

Coronavirus, le zone a contenimento rafforzato

Non sono più zone rosse ma "a contenimento rafforzato" l'intera Regione Lombardia e altre 14 province: Modena, Parma, Piacenza, Reggio Emilia, Rimini in Emilia Romagna, Pesaro e Urbino nelle Marche, Alessandria, Asti, Novara, Verbano-Cusio-Ossola e Vercelli in Piemonte, Padova, Treviso e Venezia in Veneto.

In queste zone ci sono limitazioni agli spostamenti, ma non c'è un divieto assoluto. A seguito del nuovo decreto, il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese ha emesso una direttiva in cui specifica le modalità con cui saranno effettuati i controlli su strade, autostrade, stazioni, porti e aeroporti per garantire il rispetto delle misure varate dal Governo.

Servirà quindi una autocerficazione per motivare le esigenze connesse alla mobilità, in entrata o in uscita, nelle aree a "contenimento rafforzato".

Coronavirus, l'autocertificazione per viaggiare

coronavirus autocertificazione-2

Autocertificazione coronavirus, clicca per scaricare il modulo

Come spiega il Governo ci si può mettere in viaggio per

  • comprovate esigenze lavorative;
  • situazioni di necessità;
  • motivi di salute;
  • rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza.

La motivazione del viaggio deve essere inoltre esplicitata compilando il modulo che si può scaricare su questa pagina.

Si raccomanda il rigoroso rispetto delle indicazioni fornite dalle autorità e l’adozione di comportamenti responsabili. La collaborazione di tutti è fondamentale.

Come spiega l'ordinanza sono esclusi dal divieto il transito e trasporto merci da e per le zone rosse.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, l'autocertificazione: chi può spostarsi e come funzionano i viaggi

Today è in caricamento