Domenica, 11 Aprile 2021
Italia

Coronavirus, il bollettino di oggi venerdì 15 maggio: 242 morti, quasi 5mila i guariti

Gli aggiornamenti sull'emergenza coronavirus in Italia con tutti i dati di oggi. I nuovi casi positivi, i casi totali, i guariti e i morti nei numeri della Protezione Civile di venerdì 15 maggio

Coronavirus, il nuovo bollettino di venerdì 15 maggio 2020 dei dati epidemiologici con i casi di coronavirus regione per regione verrà pubblicato alle ore 18:00. Secondo gli ultimi dati l'epidemia del nuovo coronavirus in Italia a dieci giorni dall'inizio della fase 2 hanno mostrato ieri un trend in leggera risalita influenzato in particolar modo dai dati provenienti da Regione Lombardia.

Qui il nuovo aggiornamento con i nuovi casi positivi, i casi totali, i guariti e i morti nei numeri della Protezione Civile. Il totale delle persone che hanno contratto il virus è di 223.885 con un incremento rispetto a ieri di 789 nuovi casi, mentre calano di ben 4.370 pazienti il numero dei pazieni assistiti rispetto a ieri.

Bollettino coronavirus di oggi venerdì 15 maggio

  • Attualmente positivi: 72.070
  • Deceduti: 31.610 (+242, +0,8%)
  • Dimessi/Guariti: 120.205 (+4.917, +4,3%)
  • Ricoverati in Terapia Intensiva: 808 (-47, -5,5%)
  • Tamponi: 2.875.680 (+68.176)
  • Totale casi: 223.885 (+789, +0,4%)

Rispetto a ieri i deceduti sono 242 e portano il totale a 31.610. Il numero complessivo dei dimessi e guariti sale invece a 120.205, con un incremento di 4.917 persone rispetto a ieri. Il numero totale di attualmente positivi è di 72.070, con una decrescita di 4.370 assistiti rispetto a ieri. Tra gli attualmente positivi, 808 sono in cura presso le terapie intensive, con una decrescita di 47 pazienti rispetto a ieri. 10.792 persone sono ricoverate con sintomi, con un decremento di 661 pazienti rispetto a ieri. 60.470 persone, pari all’ 84% degli attualmente positivi, sono in isolamento senza sintomi o con sintomi lievi.

Le Regioni con la crescita percentuale più alta si registra nel Lazio +1% (per un conguaglio dei dati), Molise +1% (frutto di un focolaio collegato ad una cerimonia funebre dove non sono state mantenute le distanze), Liguria +0,7% e Valle d'Aosta +0,5%.

I principali focolai restano in Lombardia e Piemonte dove nonostante le misure di distanziamento si registrano ancora incrementi in doppia cifra: più della metà dei nuovi casi vengono registrati proprio in queste due regioni.

Bollettino coronavirus, ripartizione per province 15 maggio

bollettino coronavirus 15 maggio 2020-4

Coronavirus, i dati regione per regione

Nel dettaglio, i casi attualmente positivi sono 27.746 in Lombardia, 11.113 in Piemonte, 6.001 in Emilia-Romagna, 4.439 in Veneto, 3.168 in Toscana, 2.603 in Liguria, 4.088 nel Lazio, 2.795 nelle Marche, 1.736 in Campania, 2.181 in Puglia, 406 nella Provincia autonoma di Trento, 1.760 in Sicilia, 741 in Friuli Venezia Giulia, 1.454 in Abruzzo, 359 nella Provincia autonoma di Bolzano, 90 in Umbria, 461 in Sardegna, 77 in Valle d’Aosta, 505 in Calabria, 227 in Molise e 120 in Basilicata.

  • Lombardia: 27.746 attualmente positivi, +229 nuovi contagi
  • Piemonte: 11.113, +137
  • Emilia-Romagna: 6.001, +54
  • Veneto: 4.439, +44
  • Toscana: 3.168, +24
  • Liguria: 2.603, +65
  • Lazio: 4.088, +73
  • Marche: 2.795, +16
  • Campania: 1.736, +15
  • Puglia: 2.181, +9
  • P.A. Trento: 406, +3
  • Sicilia: 1.760, +8
  • Friuli Venezia Giulia: 741, +14
  • Abruzzo: 1.454, +12
  • P.A. Bolzano: 359, +0
  • Umbria: 90, +2
  • Sardegna: 461,  +3
  • Valle d'Aosta: 77, +6
  • Calabria: 505, +1
  • Molise: 227, +4
  • Basilicata: 120, +0

In Lombardia si registrano 299 nuovi contagi e 115 morti (ieri erano oltre 500 i nuovi positivi, 111 i decessi). A Milano, sorvegliata speciale, 30 i nuovi casi registrati in città, 66 quelli in provincia. Secondo gli ultimi dati di Regione Lombardia prosegue l'alleggerimento della pressione sugli ospedali: oggi i posti occupati in terapia intensiva sono scesi a 276, 21 in meno rispetto a ieri. I ricoverati non in terapia intensiva, meno gravi, sono scesi di 113 unità nelle ultime 24 ore, per un totale di 4.705 ricoverati. I guariti sono 3.808.

In Piemonte si registrano 27 decessi di persone positive al test del Covid-19. Ulteriori 37 decessi sono risalenti al mese di aprile'. Il totale dei deceduti positivi al virus è, pertanto, ora di  3557, di cui 614 Alessandria, 212 Asti, 171 Biella, 324 Cuneo, 302 Novara, 1.581 Torino, 196 Vercelli, 122 Verbano-Cusio-Ossola, 35 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte. Sul fronte dei contagi, sono 29.346 (+137 rispetto a ieri) le persone finora risultate positive al Covid-19 in Piemonte: 3779 in provincia di Alessandria, 1723 in provincia di Asti, 1022 in provincia di Biella, 2679 in provincia di Cuneo, 2565 in provincia di Novara, 14.896 in provincia di Torino, 1235 in provincia di Vercelli, 1093 nel Verbano-Cusio-Ossola, 251 residenti fuori regione ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 103 casi sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale. I ricoverati in terapia intensiva sono 108 (-8 rispetto a ieri). I  ricoverati non in terapia intensiva sono 1593 (-182 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 9412. 

In Liguria si contano 65 nuovi casi e 7 decessi mentre sono 4.599 le persone attualmente positive al coronavirus. Al momento in tutto il territorio regionale sono 416 le persone ricoverate in ospedale, 27 meno di ieri, di cui 31 in terapia intensiva, mentre sono 1.996 i pazienti clinicamente guariti ma ancora positivi, 31 più di ieri e 3.125 quelli guariti con due test consecutivi negativi, 84 più di ieri. Sono 1.424, infine, le persone sottoposte a sorveglianza attiva.

In Emilia Romagna sono 56 i nuovi casi di coronavirus, 13 i decessi registrati oggi. Seimila gli attualmente positivi in regione.

In Toscana si contano 24 nuovi casi di coronavirus e 3 decessi: 2 uomini e 1 donne con un'età media di 68,3 anni. Gli attualmente positivi sono oggi 3.168, il 6,5% in meno di ieri.

Nel Lazio si registrano 18 casi positivi nelle ultime 24 ore, il dato più basso dal 10 marzo. Nella comunicazione alla Protezione civile si aggiungono tuttavia 55 recuperi di vecchie notifiche. Cinque i decessi avvenuti nelle ultime 24 cui si aggiungono 4 decessi dovuti ad un recupero di notifiche. I guariti che sono arrivati a 2.672 totali (+72). 

In Campania si contano 15 nuovi casi e 2 decessi legati al coronavirus. Il totale dei deceduti in Campania dall'inizio dell'emergenza coronavirus è di 396. Crescono ancora i guariti: sono 2.522 (+42 rispetto a mercoledì 13 maggio), di cui 2.215 (+43) totalmente guariti e 307 (-1) clinicamente guariti. Questo il riparto per provincia dei 4.654 casi di coronavirus dall'inizio dell'emergenza in Campania: in provincia di Napoli 2.563 casi (+12) di cui 973 (+2) a Napoli città e 1.590 (+10) nel resto della provincia; in provincia di Salerno 671 (nessun nuovo caso); in provincia di Avellino 511 (+2); in provincia di Caserta 435 (+1); in provincia di Benevento 192 (nessun nuovo caso). Sono 282 gli altri casi in fase di verifica da parte delle Asl.

In Abruzzo rispetto a ieri si registra un aumento di 12 casi (ieri erano stati 9) mentre sono 1454 gli attualmente positivi. Di questi sono 205 i pazienti ricoverati in ospedale in terapia non intensiva (-10 rispetto a ieri), restano 6 in terapia intensiva mentre gli altri 1243 (-18 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl (31 in provincia dell'Aquila, 467 in provincia di Chieti, 646 in provincia di Pescara e 99 in provincia di Teramo). Due i pazienti deceduti rispetto a ieri: una 86enne di Pescara e una 82enne di Villavallelonga. Sono 1313 dimessi/guariti (+38 rispetto a ieri, di cui 226 che da sintomatici con manifestazioni cliniche associate al Covid 19, sono diventati asintomatici e 1087 che hanno cioè risolto i sintomi dell'infezione e sono risultati negativi in due test consecutivi).

In Puglia sono stati registrati 10 nuovi casi, così suddivisi: 1 nella Provincia di Bari;  5 nella Provincia di Brindisi; 4 nella Provincia di Foggia. Oggi non sono stati registrati decessi mentre sono 4.366 gli attualmente positivi: 1.431 nella Provincia di Bari; 382 nella Provincia di Bat; 610 nella Provincia di Brindisi; 1.121 nella Provincia di Foggia; 507 nella Provincia di Lecce; 275 nella Provincia di Taranto; 29 attribuiti a residenti fuori regione; 1 per il quale è in corso l'attribuzione della relativa provincia.

In Sicilia si sono registrati nella ultime 24 ore 8 nuovi positivi. Dall'inizio dei controlli, i tamponi effettuati sono stati 112.929 (+1.792 rispetto a ieri), su 101.487 persone: di queste sono risultate positive 3.374 (+8), mentre attualmente sono ancora contagiate 1.760 (-94), 1.351 sono guarite (+102) e 263 decedute (0). Per un errore, ieri, è stato comunicato un decesso in provincia di Palermo, mai avvenuto. Oggi, invece, l'unico morto è nella provincia di Siracusa, quindi il totale dall'inizio dell'epidemia è sempre di 263. Degli attuali 1.760 positivi, 209 pazienti (-6) sono ricoverati - di cui 11 in terapia intensiva (-1) - mentre 1.551 (-88) sono in isolamento domiciliare. Il prossimo aggiornamento regionale avverrà domani.

In Valle d'Aosta si contano 6 nuovi contagi e 12 nuovi guariti. Restano 142 i decessi in regione dall'inizio dell'epidemia da Covid 19. I casi attualmente positivi 169, di cui 37 in ospedale e 132 in isolamento domiciliare.

Registrato un caso positivo anche in Calabria dove si contanto: a Catanzaro: 37 pazienti covid in reparto; 1 in rianimazione; 43 in isolamento domiciliare; 100 guariti; 33 deceduti; a Cosenza: 8 in reparto; 223 in isolamento domiciliare; 201 guariti; 34 deceduti; Reggio Calabria: 7 in reparto; 1 in rianimazione; 117 in isolamento domiciliare; 128 guariti; 17 deceduti; a Crotone: 4 in reparto; 29 in isolamento domiciliare; 78 guariti; 6 deceduti; Vibo Valentia: 35 in isolamento domiciliare; 37 guariti; 5 deceduti". In regione si contano altresì 10.234 persone in quarantena volontaria dopo il rientro alla residenza. 

Anche ieri zero contagi in Basilicata: tutti negativi i 566 tamponi effettuati. Scendono ancora i casi positivi: sono 120 (-7) in base all'ultimo aggiornamento della task force sanitaria. Immutato il numero dei deceduti, in tutto 27.

Coronavirus, le ultime notizie

curva coronavirus-5-14

Solo il 3,9% dei pazienti italiani deceduti e positivi a Sars-Cov-2 non aveva malattie preesistenti, inoltre i deceduti avevano un'età media di 80 anni. È quanto emerge dall'ultimo report dell'Istituto superiore di sanità pubblicato oggi, in cui si precisa che il dato è stato ottenuto dall'esame di 2.848 deceduti per i quali è stato possibile analizzare le cartelle cliniche.

"Il numero medio di patologie osservate in questa popolazione è di 3,2. Complessivamente, 111 pazienti (3,9% del campione) presentavano 0 patologie, 425 (14,9%) 1 patologia, 608 (21,3%) 2 patologie e 1.704 (59,8%) tre o più patologie". "Prima del ricovero in ospedale, il 23% dei pazienti deceduti Sars-CoV-2 positivi seguiva una terapia con Ace-inibitori e il 16% una terapia con Sartani (bloccanti del recettore per l'angiotensina)".

Quanto alle vittime di minore età, dei quasi 3mila pazienti deceduti sono 74 le vittime con coronavirus che avevano meno di 40 anni (49 uomini e 25 donne tra 0 e 39 anni). Di 9 pazienti con meno di 40 anni non sono disponibili informazioni cliniche, "gli altri 53 presentavano gravi patologie preesistenti (patologie cardiovascolari, renali, psichiatriche, diabete, obesità), e 12 non avevano diagnosticate patologie di rilievo.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, il bollettino di oggi venerdì 15 maggio: 242 morti, quasi 5mila i guariti

Today è in caricamento