rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
Attualità

Coronavirus, il bollettino: 192 morti nelle ultime 24 ore (ma si aggiungono 282 decessi di aprile)

Gli aggiornamenti sull'emergenza coronavirus in Italia con tutti i dati odierni. I nuovi casi positivi, i casi totali, i guariti e i morti nei numeri della Protezione Civile di sabato 2 maggio

Coronavirus, il bollettino di oggi sabato 2 maggio 2020 con i numeri forniti dalla Protezione Civile con i nuovi casi positivi, i casi totali, i guariti e i morti per Covid-19. In Italia, dall'inizio dell’epidemia di coronavirus, almeno 209.328 persone hanno contratto il virus Sars-CoV-2 (1900 in più rispetto a ieri, per una crescita dello 0,9%; ieri +1.965). Di queste, 28.720 sono decedute e 79.914 (+1620, +2,1%%; ieri +2.349) sono state dimesse. Prosegue il calo della pressione sulle strutture ospedaliere. Secondo quanto riferito dalla Protezione Civile, oggi sono state registrate e comunicate dalle regioni 474 vittime. I morti nelle ultime 24 ore sono 192: al computo totale vanno però aggiunti 282 decessi extraospedalieri relativi all’aggiornamento complessivo che ogni fine mese forniscono i Comuni della Lombardia (decessi avvenuti già ad aprile e registrati solo oggi). 

Bollettino coronavirus di oggi sabato 2 maggio

  • Totale casi: 209.328 (+1.900, +0,9%)
  • Deceduti: 28.710 (+474, +1,7%)
  • Dimessi/Guariti: 79.914 (+1.665, +2,1%)
  • Ricoverati in Terapia Intensiva: 1.539 (-39, -2,5%)
  • Attualmente positivi: 100.704
  • Tamponi: 2.108.837 (+55.409)

A oggi, 2 maggio, il totale delle persone che hanno contratto il virus in Italia è 209.328, con un incremento rispetto a ieri di 1.900 nuovi casi. Il numero totale di attualmente positivi è di 100.704, con una decrescita di 239 assistiti rispetto a ieri. Tra gli attualmente positivi 1.539 sono in cura presso le terapie intensive, con una decrescita di 39 pazienti rispetto a ieri. 17.357 persone sono ricoverate con sintomi, con un decremento di 212 pazienti rispetto a ieri. 81.808 persone, pari al 81% degli attualmente positivi, sono in isolamento senza sintomi o con sintomi lievi. Il numero complessivo dei dimessi e guariti sale invece a 79.914, con un incremento di 1.665 persone rispetto a ieri.

Nel dettaglio, i casi attualmente positivi sono 36.667 in Lombardia, 15.719 in Piemonte, 9.323 in Emilia-Romagna, 7.431 in Veneto, 5.365 in Toscana, 3.598 in Liguria, 4.452 nel Lazio, 3.205 nelle Marche, 2.721 in Campania, 1.282 nella Provincia autonoma di Trento, 2.954 in Puglia, 2.186 in Sicilia, 1.109 in Friuli Venezia Giulia, 1.879 in Abruzzo, 703 nella Provincia autonoma di Bolzano, 196 in Umbria, 730 in Sardegna, 98 in Valle d’Aosta, 713 in Calabria, 191 in Basilicata e 182 in Molise.

Coronavirus, i dati provincia per provincia (pdf)

coronavirus bollettino 2 maggio 2020-2

Qui trovate il bollettino di ieri, venerdì 1 maggio 2020. Qui la mappa aggiornata dei contagi da Covid-19 in Italia. Qui invece trovate la mappa aggiornata in tempo reale e l'evoluzione dei contagi nel mondo.

Coronavirus, i dati regione per regione

Il dato qui sotto è quello dei casi totali dall'inizio dell'epidemia (persone positive al nuovo coronavirus, vittime e guariti compresi). Tra parentesi il dato dei nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore. 

  • Lombardia 77.002 (+533, +0.7%; ieri erano stati +737)
  • Emilia-Romagna 25.850 (+206, +0.8%; ieri erano stati +208)
  • Veneto 18.224 (+126, +0.7%; ieri erano stati +138)
  • Piemonte 27.179 (+495, +1.9%; ieri erano stati +395)
  • Marche 6.298 (+23, +0.4%; ieri erano stati +28)
  • Liguria 8.312 (+186, +2.3%; ieri erano stati +133)
  • Campania 4.459 (+15, +0.3%; ieri erano stati +21)
  • Toscana 9.525 (+80, +0.8%; ieri erano stati +93)
  • Sicilia 3.213 (+19, +0.6%; ieri erano stati +28)
  • Lazio 6.756 (+84, +1.3%; ieri erano stati +56)
  • Friuli-Venezia Giulia 3.059 (+18, +0.6%; ieri erano stati +16)
  • Abruzzo 2.964 (+16, +0.5%; ieri erano stati +18)
  • Puglia 4.133 (+34, +0.8%; ieri erano stati +27)
  • Umbria 1.394 (+1, +0.1%; ieri erano stati +1)
  • Bolzano 2.535 (+7, +0.3%; ieri erano stati +10)
  • Calabria 1.112 (nessun nuovo caso; ieri erano stati +4)
  • Sardegna 1.315 (+2, +0.1%; ieri erano stati +18)
  • Valle d’Aosta 1.136 (+3, +0.3%; ieri erano stati +5)
  • Trento 4.181 (+49, +1.2%; ieri erano stati +16)
  • Molise 301 (+1, +0.3%; ieri erano stati +2)
  • Basilicata 380 (+2, +0.5%; ieri erano stati +11)

Salgono a 14.189 le vittime da coronavirus in Lombardia. A Milano i contagi sono aumentati di 115 nelle ultime 24 ore. In Lombardia i positivi al Covid-19 sono +533 a fronte di 13.058 tamponi effettuati. Ancora in calo il numero di ricoverati che a livello regionale sono -99 e le persone in terapia intensiva, -18. E in aumento, per fortuna, i dimessi, +320. A comunicarlo la Regione. In totale i lombardi positivi al virus salgono a 77.002 (su 403.702 tamponi). Il numero di decessi registrati tra venerdì e sabato è +47: a questi, si legge in una nota della Regione, nel computo totale "ne vanno aggiunti 282 relativi all'aggiornamento complessivo che ogni fine mese forniscono i Comuni della Lombardia e che, in questo caso, è relativo a tutto aprile". Resta Milano la provincia più colpita dall'epidemia, con 19.950 casi (+249 nella città metropolitana) di cui 8.450 (+115) a Milano città. Seguono Brescia con 12.999 (+70), Bergamo 11.394 (+34), Cremona 6.088 (+20), Monza e Brianza 4.745 (+16), Pavia 4.456 (+40), Como  3.293 (+22), Mantova  3.194 (+9), Lodi 3.017 (+23), Varese 2.715 (+10), Lecco  2.290 (+13) e Sondrio 1.181.

Sono 27.317 (più 550 rispetto a ieri) le persone finora risultate positive al Covid-19 in Piemonte. I ricoverati in terapia intensiva sono 178 (meno 1 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 2.487 (62 in meno rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 13.052. I tamponi diagnostici finora eseguiti sono 170.109 di cui 92.136 risultati negativi. Sono 33 i decessi di persone positive al test del “Coronavirus Covid-19” comunicati nel pomeriggio dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 17 al momento registrati nella giornata di oggi (il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente dall’Unità di crisi può comprendere anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid). Il totale è ora di 3144 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi su base provinciale: 574 ad Alessandria, 182 ad Asti, 165 a Biella, 253 a Cuneo, 264 a Novara, 1400 a Torino, 161 a Vercelli, 112 nel Verbano-Cusio-Ossola, 33 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte. I pazienti virologicamente guariti, cioè risultati negativi ai due test di verifica al termine della malattia, sono 5.944 (272 in più di ieri). Altri 2.512 sono “in via di guarigione”, ossia negativi al primo tampone di verifica, dopo la malattia e in attesa dell’esito del secondo.

C'è un dato positivo che riguarda l'Emilia-Romagna e la pone al primo posto rispetto alle altre regioni: "Qui il numero dei guariti supera nettamente quello dei casi attivi, e la distanza tra le due casistiche è la più alta d'Italia". A sottolinearlo, nel corso del consueto bollettino su Facebook, è il commissario dell'Emilia-Romagna per l'emergenza Covid-19, Sergio Venturi. Per quanto riguarda i guariti, infatti, a oggi sono 332 (12.913 in totale), ed è costante il calo dei casi attivi, e cioè il numero di malati effettivi a oggi: - 161, passando dai 9.484 registrati ieri ai 9.323 odierni. Continuano a calare anche i decessi, "anche se - precisa Venturi - diminuiscono ancora troppo lentamente". Oggi se ne registrano altri 35 (18 uomini e 17 donne), per un totale di 3.614 morti da inizio epidemia. Per quanto riguarda la situazione dei contagi, in Emilia-Romagna, dall'inizio dell'epidemia da Coronavirus si sono registrati 25.850 casi di positività, 206 in più rispetto a ieri. I test effettuati hanno raggiunto quota 192.135 (+3.871). Questi i dati - accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste istituzionali - relativi all'andamento dell'epidemia in regione. Le persone in isolamento a casa, cioè quelle con sintomi lievi, che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 6.296, -87 rispetto a ieri. I pazienti in terapia intensiva sono 196 (- 1). Diminuiscono anche quelli ricoverati negli altri reparti Covid (-79). Le persone complessivamente guarite salgono quindi a 12.913 (+332): 3.274 "clinicamente guarite", divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all'infezione, e 9.639 quelle dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative in due test consecutivi.

Terzo giorno consecutivo senza decessi in Valle D'Aosta dove i casi positivi al Covid 19 scendono a 357, di cui 70 in ospedale, 3 in intensiva, e 284 in isolamento domiciliare. I guariti sono ora 642, +30 rispetto a ieri. Lo rileva il bollettino della Regione. I casi testati da iniziò epidemia sono 5.931, di cui quelli positivi 1.136, + 3. Il numero dei decessi è stabile a 137. I tamponi effettuati fino ad oggi sono 7.951, di cui 1.601 con esito positivo.

Sono 84 i nuovi casi di coronavirus nel Lazio comunicati oggi, sabato 2 maggio, dalle Asl. Se nelle altre province il dato è ormai prossimo allo zero, a Roma città si registra un aumento. Sono 64 infatti i nuovi casi, dovuti soprattutto alla forte incidenza del focolaio della clinica Latina, struttura dell'Appio Latino dove sono stati riscontrati 22 casi. Anche alla luce di tale dato il trend sale sopra quota 1, attestandosi al 1,2%. In totale, dall'inizio emergenza sono 6756 i casi esaminati. Nelle ultime 24 ore i decessi sono stati 15, mentre i tamponi totali sono oltre 147 mila. La buona notizia arriva dalla Provincia di Roma, dove i casi sembrano essersi stabilizzati verso il basso. Campagnano da oggi smette di essere zona rossa.

In Sicilia, secondo i dati diffusi dalla Regione (aggiornati alle ore 15 di oggi sabato 2 maggio ndr) e inviati all'Unità di crisi nazionale, dall'inizio dei controlli, i tamponi effettuati sono stati 84.352 (+1.492 rispetto a ieri), su 77.590 persone: di queste sono risultate positive 3.213 (+19), mentre attualmente sono ancora contagiate 2.186 (+15), 787 sono guarite (+1) e 240 decedute (+3). La percentuale di positivi sui tamponi effettuati oggi è dell'1,2%, ieri era dello 0,8%. Degli attuali 2.186 positivi, 426 pazienti (-3) sono ricoverati - di cui 30 in terapia intensiva (0) - mentre 1.760 (+18) sono in isolamento domiciliare. Il prossimo aggiornamento regionale avverrà domani.

"In Calabria ad oggi sono stati effettuati 35.975 tamponi. Le persone risultate positive al Coronavirus sono 1.112 (+0 rispetto a ieri), quelle negative sono 34.863". Lo si legge nel bollettino della Regione Calabria. "Territorialmente - prosegue - i casi positivi sono così distribuiti: Catanzaro: 46 in reparto; 2 in rianimazione; 66 in isolamento domiciliare; 69 guariti; 32 deceduti; Cosenza: 25 in reparto; 298 in isolamento domiciliare; 104 guariti; 29 deceduti; Reggio Calabria: 21 in reparto; 2 in rianimazione; 131 in isolamento domiciliare; 83 guariti; 16 deceduti; Crotone: 8 in reparto; 58 in isolamento domiciliare; 41 guariti; 6 deceduti; Vibo Valentia: 56 in isolamento domiciliare; 14 guariti; 5 deceduti. Il totale dei casi di Catanzaro comprende soggetti provenienti da altre strutture e province che nel tempo sono stati dimessi. Un paziente ricoverato all'Ospedale Pugliese di Catanzaro è di Taranto. Si precisa che al Policlinico di Germaneto sono stati ricoverati due pazienti provenienti da altre province. Le persone decedute vengono indicate nella provincia di provenienza e non in quella in cui è avvenuto il decesso". I "soggetti in quarantena volontaria - si legge ancora - sono 6.078 così distribuiti: Cosenza: 1017, Crotone: 1.684, Catanzaro: 1.885, Vibo Valentia: 238, Reggio Calabria: 1.254. Le persone giunte in Calabria che ad oggi si sono registrate al sito della Regione Calabria sono 18.403, di cui rientri registrati per ritorno alla residenza dal 4 maggio 2020 1.289. Nel conteggio sono compresi anche i due pazienti di Bergamo trasferiti a Catanzaro, mentre non sono compresi i numeri del contagio pervenuti dopo la comunicazione dei dati alla Protezione Civile Nazionale".

Risale di nuovo ma moderatamente oggi la curva dei contagi in Puglia nonostante un più basso numero di test rispetto a ieri. Si registra un solo decesso. Il bollettino epidemiologico quotidiano fornito dal presidente della Regione, Michele Emiliano, sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della Salute Vito Montanaro, segnala 1.078 test (ieri molti di più, 1832) per l'infezione da Covid-19 dai quali sono risultati positivi 34 casi (ieri 27), così suddivisi: 3 nella provincia di Bari; 3 nella provincia Bat; 4 nella provincia di Brindisi; 16 nella provincia di Foggia; 6 nella provincia di Lecce; 2 nella provincia di Taranto. Si registra un solo decesso. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 65.370 test. Sono 757 i pazienti guariti e 2954 i casi attualmente positivi. Il numero dei morti complessivo è di 422. Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 4133 così divisi: 1.319 nella provincia di Bari; 377 nella provincia di Bat; 581 nella provincia di Brindisi; 1066 nella provincia di Foggia; 495 nella provincia di Lecce; 263 nella provincia di Taranto; 29 attribuiti a residenti fuori regione; 3 per i quali è in corso l'attribuzione della relativa provincia. I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l'acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti.

In Basilicata riprende a calare il numero dei positivi. Ieri, su 451 tamponi effettuati, sono stati due i nuovi casi di contagio, entrambi a Matera, mentre altre quattro persone sono guarite. In base ai dati del bollettino quotidiano della task force sanitaria, nel complesso in Basilicata i casi attualmente positivi di Covid-19 scendono a 191 (-2), sono 25 le persone decedute e 164 (+4) i guariti. I ricoverati negli ospedali di Potenza e di Matera scendono a 52 (-1) di cui 4 in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 139 (-1). Dall'inizio dell'emergenza in Basilicata sono stati analizzati 13722 tamponi. Nella regione lucana il tasso di letalità scende dal 6,8% al 6,6%, inferiore sia rispetto a quello del Sud Italia (8,5%) sia a quello nazionale (13,6%).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, il bollettino: 192 morti nelle ultime 24 ore (ma si aggiungono 282 decessi di aprile)

Today è in caricamento