rotate-mobile
Venerdì, 30 Settembre 2022
Attualità Italia

Coronavirus, il bollettino di oggi martedì 28 aprile: 382 morti, stabili i contagi

Gli aggiornamenti sull'emergenza coronavirus in Italia con tutti i dati aggiornati. I nuovi casi positivi, i casi totali, i guariti e i morti nei numeri della Protezione Civile di oggi 28 aprile

Coronavirus, il bollettino di oggi, martedì 28 aprile con i numeri forniti dalla Protezione civile, in aggiornamento dalle ore 18:00. La settimana scorsa si era chiusa con i rincuoranti dati di Domenica: 260 morti che rappresentavano il dato più basso dei decessi giornalieri dal 15 marzo scorso. Il bollettino di ieri registrava il più basso incremento di nuovi casi positivi dall'11 marzo scorso, a conferma di un progressivo decremento dei casi di infezione al di là del numero inferiore di tamponi nel fine settimana.

Coronavirus, il bollettino di oggi 28 aprile 2020

  • Attualmente positivi: 105.205
  • Deceduti: 27.359 (+382, +1,4%)
  • Dimessi/Guariti: 68.941 (+2.317, +3,5%)
  • Ricoverati in Terapia Intensiva: 1.863 (-93, -4,8%)
  • Tamponi: 1.846.934 (+57.272)
  • Totale casi: 201.505 (+2.091, +1%)

Importante la flessione della pressione sugli ospedali: calano di 630 unità il computo dei ricoveri, di 93 i letti occupati in terapia intensiva. I pazienti covid registrati come attualmente positivi al coronavirus sono 608 in meno di ieri. 83.619 persone, pari al 79% degli attualmente positivi, sono in isolamento senza sintomi o con sintomi lievi. Il numero complessivo dei dimessi e guariti sale invece a 68.941, con un incremento di 2.317 persone rispetto a ieri.

bollettino coronavirus 28 aprile 2020-2

Le Regioni che mostrano la crescita maggiore dei casi totali rispetto a ieri sono Liguria +1,7%, Piemonte +1,4%, Lombardia +1,2% e Lazio +1,2%.

  • Lombardia: 74.348 casi totali (35.744 attualmente positivi, +869)
  • Piemonte: 25.450 (15.506, +352)
  • Emilia-Romagna: 24.914 (12.003, +252)
  • Veneto: 17.708 (8.601, +129)
  • Toscana: 9.231 (5.896, +52)
  • Liguria: 7.772 (3.571, +130)
  • Lazio: 6.467 (4.562, +75)
  • Marche: 6.175 (3.334, +48)
  • Campania: 4.380 (2.802, +31)
  • P.A. Trento: 4.025 (1.565, +30)
  • Puglia: 3.980 (2.919, +22)
  • Sicilia: 3.120 (2.143, +35)
  • Friuli Venezia Giulia: 2.995 (1.239, +18)
  • Abruzzo: 2.899 (1.990, +25)
  • P.A. Bolzano: 2.498 (910, +2)
  • Umbria: 1.379 (275, +9)
  • Sardegna: 1.285 (772, +2)
  • Valle d'Aosta: 1.119 (209, +8)
  • Calabria: 1.097 (764, +1)
  • Basilicata: 366 (205, 0)
  • Molise: 297 (195, +1)

Quanto ai focolai principali si registrano nella provincia di Milano (18.837), Brescia (12.691), Torino (12.564), Bergamo (11.196) e Cremona (5.993).

Contagiati da coronavirus provincia per provincia 28 aprile 2020 (Pdf)

curva coronavirus-5-6

Nel dettaglio, i casi attualmente positivi sono 35.744 in Lombardia, 15.506 in Piemonte, 12.003 in Emilia Romagna, 8.601 in Veneto, 5.896 in Toscana, 3.571 in Liguria, 4.562 nel Lazio, 3.334 nelle Marche, 2.802 in Campania, 2.919 in Puglia, 1.565 nella Provincia autonoma di Trento, 2.143 in Sicilia, 1.239 in Friuli Venezia Giulia, 1.990 in Abruzzo, 910 nella Provincia autonoma di Bolzano, 275 in Umbria, 772 in Sardegna, 209 in Valle d’Aosta, 764 in Calabria, 205 in Basilicata e 195 in Molise.

Coronavirus, le ultime notizie

Il Comitato tecnico scientifico (Cts) in un report avverte il Governo a porre la massima attenzione sulla riapertura del paese. L'infezione da coronavirus può riprendere la sua corsa e far saltare il Sistema sanitario nazionale. Se il lockdown dovesse finire oggi aprendo tutto al 100% l'indice R0 schizzerebbe a 2,25, vale a dire che ogni persona con Covid-19 ne contagerebbe più di due, e le terapie intensive arriverebbero ad aver bisogno di 151.231 posti letto entro Giugno, 430.866 a fine anno (oggi sono 9mila i posti disponibili nelle terapie intensive).

Ad oggi i focolai dell'epidemia restano le regioni del Nord Italia tra cui spicca Lombardia (+869 casi nelle ultime 24 ore), il Piemonte (+352) e l'Emilia Romagna (+252). Va meglio in Veneto dove la curva dei contagi si è abbassata da settimane e segna oggi una progressione di 129 nuovi positivi. Attenzione anche alla Liguria dove si registrano 130 nuovi contagi.

In Lombardia spicca il caso Milano dove i morti rappresentano il 15% dei contagiati: a ieri i deceduti nel capoluogo per Covid sono pari a 1.147 mentre i contagi ufficiali si fermano a 7.867. Allargando lo sguardo all'intera regione sono 74.348 le persone risultate positive al nuovo coronavirus in aumento di 869 unità rispetto a ieri, 13.575 le persone decedute risultate positive a Sars-CoV-2, 126 in più rispetto a ieri. 7.280 le persone ricoverate per Covid-19 negli ospedali lombardi, in calo di 245 unità rispetto a ieri. I ricoverati in terapia intensiva sono 655, in calo di 25. Complessivamente i dimessi sono 49.483, rispetto a ieri 1.012 in più, di cui 21.674 con un passaggio in ospedale, 439 in più da ieri.

In Basilicata ancora un giorno senza contagi. In Molise un solo contagio, così come in Calabria.

In Sicilia dall'inizio dell'emergenza sono risultate positive 3.120 persone (+35 rispetto a ieri). Attualmente sono ancora contagiate 2.143 (+20), 745 sono guarite (+14) e 232 decedute (+1). Degli attuali 2.143 positivi, 462 pazienti (-13) sono ricoverati - di cui 34 in terapia intensiva (-1) - mentre 1.681 (+33) sono in isolamento domiciliare. 

Allargando il panorama alla portata della pandemia in tutto il mondo si registrano oltre tre milioni i casi e più di 211.000 i morti. Solo negli Stati Uniti i contagi sono 988.451 e 56.245 i decessi, quasi quanti quelli registrati durante la guerra del Vietnam. Triste record anche per Londra dove i morti di covid-19 sono superiori a quelli delle peggiori quattro settimane dei bombardamenti nazisti durante la Seconda Guerra Mondiale.

Dopo gli Usa, il Paese più colpito risulta essere la Spagna con 229.422 casi e 23.521 morti.

morti per coronavirus-3

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, il bollettino di oggi martedì 28 aprile: 382 morti, stabili i contagi

Today è in caricamento