Sabato, 24 Luglio 2021
Attualità Regno Unito

Coronavirus "Delta", l'Italia si chiude: tornano tampone e quarantena per gli arrivi dall'Inghilterra

La nuova ordinanza prolunga le misure di divieto di ingresso da India, Bangladesh e Sri Lanka e introduce da lunedì 21 giugno una quarantena di 5 giorni con obbligo di tampone per chi proviene dalla Gran Bretagna.

Il ministro della Salute Roberto Speranza ha firmato una nuova ordinanza che reintroduce misure di contenimento sanitario per bloccare la diffusione in Italia della variante "delta" del coronavirus. La misura per contenere la cosiddetta mutazione "indiana" infatti prevede tampone e quarantena obbligatoria per tutti i viaggiatori in arrivo dalla Gran Bretagna, inoltre viene esteso il divieto di ingresso dai paesi del subcontinente indiano. 

Come spiega Speranza la nuova ordinanza prolunga le misure di divieto di ingresso da India, Bangladesh e Sri Lanka e introduce da lunedì 21 giugno una quarantena di 5 giorni con obbligo di tampone per chi proviene dalla Gran Bretagna. 

La nuova disposizione firmata dal ministro della salute segue il picco di contagi registrato in Gran Bretagna dove la variante Delta è ritenuta responsabile di oltre 11mila nuovi casi di coronavirus, il numero più alto dallo scorso 19 febbraio. Per mettere al riparo la popolazione il governo ha posticipato la fine delle misure di contenimento e rimodulato le somministrazioni vaccinali incoraggiando la popolazione a sottoporsi alla seconda dose ritenuta fondamentale per contrastare le conseguenze dell'infezione della Delta. Va ricordato che il Premier britannico Boris Johnson ha imposto l'obbligo di quarantena di 10 giorni  per chiunque arrivi nel Regno Unito da qualsiasi nazione europea, fatta eccezione per Gibilterra e Islanda. Restrizioni di viaggio che complicano lo svoglimento delle fasi finali delle partite dell'Europeo che si svolgeranno a Londra.

La nuova ordinanza di Speranza

viaggi quarantena

Oltre alle nuove misure di contenimento, la nuova normativa integra anche le regole del green pass: pertanto viene consentito l'accesso al territorio nazionale per i viaggiatori provenienti dai Paesi dell'Unione europea, ma anche da Stati Uniti, Canada e Giappone sempre con i requisiti del Certificato verde.

Green pass, tutte le informazioni sul certificato verde Covid

Ricordiamo che da ieri è in vigore il nuovo Dpcm sul "Green pass" che a partire dal prossimo 1 luglio garantirà la piena interoperabilità delle certificazioni digitali di tutti i Paesi dell'Unione. In tal modo, sarà assicurata la piena libertà di movimento sul territorio dell'Unione a tutti coloro che avranno un certificato nazionale valido.

La certificazione contiene un QR Code con le informazioni essenziali. La verifica dell’autenticità del certificato è effettuata dagli operatori autorizzati, per esempio nei porti e negli aeroporti, esclusivamente tramite l’app VerificaC19, nel rispetto della privacy. La durata della Certificazione varia a seconda della prestazione sanitaria a cui è collegata.

  • In caso di vaccinazione
    • per la prima dose dei vaccini che ne richiedono due, la Certificazione sarà generata dal 15° giorno dopo la somministrazione e avrà validità fino alla dose successiva.
    • Nei casi di seconda dose o dose unica per pregressa infezione: la Certificazione sarà generata entro un paio di giorni e avrà validità per 270 giorni (circa nove mesi) dalla data di somministrazione.
    • Nei casi di vaccino monodose: la Certificazione sarà generata dal 15° giorno dopo la somministrazione e avrà validità per 270 giorni (circa nove mesi).
  • Nei casi di tampone negativo la Certificazione sarà generata in poche ore e avrà validità per 48 ore dall’ora del prelievo.
  • Nei casi di guarigione da COVID-19 la Certificazione sarà generata entro il giorno seguente e avrà validità per 180 giorni (6 mesi).

Gli Stati dell’Ue non potranno imporre ulteriori restrizioni di viaggio - come quarantena, autoisolamento o test - ai titolari di certificati a meno che “non siano necessarie e proporzionate per salvaguardare la salute pubblica”. Ovvero quanto sta avvenendo per il Regno Unito.

mappa ecdc-5

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus "Delta", l'Italia si chiude: tornano tampone e quarantena per gli arrivi dall'Inghilterra

Today è in caricamento