Venerdì, 30 Ottobre 2020

Bar, ristoranti e discoteche: la corsa del contagio nei locali della movida

Appello dei sanitari per trovare i frequentatori di due discoteche di Piacenza; chiusi un bar, un ristorante e una discoteca a Latina. La rincorsa al virus nell'estate del Covid

Il contagio di coronavirus si diffonde sempre più tra i più giovani, spesso portatori asintomatici del patogeno che potrebbe però così entrare nella case degli italiani passando dai ritrovi della movida. Una allerta sempre più attuale in questi giorni d'estate tanto da spingere il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, a rivolgere un accorato appello a non dimenticare quanto accaduto durante la pandemia ed evitare di confondere la libertà con il diritto di far ammalare altri. "Imparare a convivere con il virus finché non vi sarà un vaccino risolutivo - ha sottolineato - non vuol dire comportarsi come se il virus fosse scomparso".

Eppure nei luoghi di ritrovo di tutti continuano a verificarsi casi di contagio. A Piacenza è forte l'appello della Ausl per trovare i frequentatori della discoteca 'Paradise' in cui hanno trascorso una serata due ragazzi poi risultati positivi al covid-19. Tra i frequentatori di un altro locale della zona, il Lux, è inoltre emerso un positivo sintomatico. "L'Ausl invita tutti coloro che erano presenti nel locale nella notte tra venerdì 24 e sabato 25 luglio, a prendere contatto con il dipartimento di Sanità pubblica per effettuare un tampone. L'invito è a scrivere una mail con nome e cognome, data di nascita e recapito telefonico a malinfpc@ausl.pc.it. Oppure si può chiamare il numero 0523 317830 sabato 1 agosto dalle 8 alle 17, domenica 2 agosto dalle 8 alle 14 e da lunedì anche il numero 0523.317930, entrambi dalle ore 8 alle 18. Nel caso fossero presenti sintomi è necessario invece rivolgersi al proprio medico di famiglia o al servizio di continuità assistenziale (0523.343000)."

Ma casi di positivi tra frequentatori e personale dei locali della movida si susseguono in tutto lo Stivale. A Latina sono stati chiusi tre locali - un bar, una pizzeria e una discoteca - dopo che due persone il 26 e il 28 luglio scorso avevano avuto accesso nei locali e sono successivamente risultate positive al coronavirus. A quanto apprende Latinatoday i casi positivi odierni, sono tutti legati a un giovane bagnino impiegato in uno stabilimento balneare di Sabaudia. Si tratta di un gruppo di amici, ora tutti positivi, che nei giorni scorsi hanno frequentato quella spiaggia e una serie di locali nel capoluogo pontino. In via precauzionale, la Asl invita a contattare con urgenza il numero verde regionale emergenza covid 800 118 800 gli utenti dello stabilimento balneare di Sabaudia “Il Gabbiano” e coloro che hanno frequentato la discoteca di Latina “l’Ombelico” nella serata del 28 luglio. Tutto il personale sarà sottoposto a tampone mentre sara assai complicato cercare di ricostruire la rete dei contatti delle due persone contagiate.

Una complicazione in più dall'uso dilagante di dare nomi e recapiti di fantasia al momento della registrazione negli elenchi di accesso ai locali pubblici. Anche per questo in Campania il governatore della Campania Vincenzo De Luca ha annunciato l'obbligo di fornire la carta d'identita di almeno uno dei commensali così da essere rintracciabile dalle autorità sanitarie.

Qualche giorno fa in un ristorante della costiera sorrentina sei camerieri sono risultati positivi al virus ma dalle indagini epidemiologiche è emerso che alcuni clienti avevano fornito dei dati falsi. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Quanto alle iniziative di prevenzione sulla Riviera Romagnola vengono offerti test gratuiti ai turisti insieme a un milione di mascherine e 700mila kit per igienizzare le mani. Lo screening in pochi minuti grazie a una clinica mobile presente a Cervia (dal 3 agosto) e a Rimini (dal 17) cui si affiancherà un camper, che svolgerà lo stesso servizio spostandosi negli altri Comuni della Riviera romagnola: Ravenna, Cesenatico, San Mauro, Gatteo, Savignano, Bellaria Igea Marina, Riccione, Misano e Cattolica.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

Bar, ristoranti e discoteche: la corsa del contagio nei locali della movida
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...