Venerdì, 23 Aprile 2021

Coronavirus, il bollettino: 153 morti in 24 ore, metà dei nuovi contagi sono in Lombardia

Gli aggiornamenti sull'emergenza coronavirus in Italia con tutti i dati di oggi: gli attualmente positivi scendono a poco più di 70mila, mentre i decessi totali sono 31.763

Foto di repertorio

L'epidemia di coronavirus in Italia: i dati aggiornati della Protezione Civile di sabato 16 maggio 2020. Decessi di nuovo in calo, dopo due giorni oltre quota 200, e malati in diminuzione nell'emergenza Coronavirus in Italia. Secondo i dati forniti dalla Protezione Civile nelle ultime 24 ore ci sono state 153 vittime, per un totale di 31.763 dall'inizio della crisi. Gli attualmente positivi sono in tutto 70.187, con una diminuzione di 1.833 unità rispetto a ieri. In calo anche i ricoverati con sintomi (10.400, -392) e i pazienti in terapia intensiva (775, -33). In isolamento domiciliare si trovano ancora 59.012 persone. Nelle ultime 24 ore i guariti sono invece aumentati di 2.605 unità, portando il totale a 122.810. Dall'inizio della crisi si sono registrati 224.760 casi totali, in aumento di 875 da ieri, di cui 399 nella sola Lombardia. In tutto sono stati eseguiti 2.944.859 tamponi, i casi testati sono 1.899.767.

Bollettino coronavirus di oggi sabato 16 maggio

  • Attualmente positivi: 70.187
  • Deceduti: 31.763 (+153, +0,5%)
  • Dimessi/Guariti: 122.810 (+2.605, +2,2%)
  • Ricoverati in Terapia Intensiva: 775 (-33, -4,1%)
  • Tamponi: 2.944.859 (+69.179)
  • Totale casi: 224.760 (+875, +0,4%)

bollettino-coronavirus-oggi-sabato-16-maggio-2020-2

Coronavirus, i contagi regione per regione

Di seguito ecco il numero di contagiati ripartito per le varie regioni. Il primo numero riguarda il totale dei casi registrati, mentre quello tra le parentesi fa riferimento al numero dei pazienti attualmente positivi al nuovo coronavirus.

  • Lombardia: 83.820 (29.956)
  • Piemonte: 29.209 (11.891)
  • Emilia-Romagna: 27.056 (6.301)
  • Veneto: 18.845 (4.718)
  • Toscana: 9.859 (3.388)
  • Liguria: 8.995 (2.660)
  • Lazio: 7.291 (4.096)
  • Marche: 6.603 (2.904)
  • Campania: 4.639 (1.765)
  • Puglia: 4.357 (2.253)
  • P.A. Trento: 4.315 (505)
  • Sicilia: 3.366 (1.854)
  • Friuli Venezia Giulia: 3.161 (770)
  • Abruzzo: 3.136 (1.482)
  • P.A. Bolzano: 2.578 (380)
  • Umbria: 1.420 (92)
  • Sardegna: 1.345 (465)
  • Valle d'Aosta: 1.166 (80)
  • Calabria: 1.143 (524)
  • Molise: 403 (229)
  • Basilicata: 389 (127)

Sale a 84.518 il numero di positivi al coronavirus in Lombardia, +399 in 24 ore. E' quanto emerge dai dati diffusi dalla Regione. Numeri in aumento rispetto a ieri, quando i nuovi positivi erano +299. Cala invece il numero di morti rispetto a 24 ore fa. Sono +39, per un totale di 15.450. Ieri erano 115. Il numero dei pazienti guariti è invece di 34.219 in totale (+402) mentre continua il calo di quelli ricoverati in terapia intensiva: 268 (-8). I ricoverati non in terapia intensiva sono invece 4.521 (-184). Quanto al numero di tamponi effettuati si attesta a 564.550 (+14.145).

L'Unita di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato che i pazienti virologicamente guariti, cioè risultati negativi ai due test di verifica al termine della malattia, sono 11.547 (+ 398 rispetto a ieri): 1061 (+33) in provincia di Alessandria, 460 (+10) in provincia di Asti, 523 (+ 15) in provincia di Biella, 1183 (+51) in provincia di Cuneo, 1026 (+8) in provincia di Novara, 6070 (219+) in provincia di Torino, 530(+22) in provincia di Vercelli, 590 (+35) nel Verbano-Cusio-Ossola, 104 (+5) provenienti da altre regioni. Altri 3640 sono 'in via di guarigione', ossia negativi al primo tampone di verifica, dopo la malattia e in attesa dell'esito del secondo.

Coronavirus, i contagiati provincia per provincia

"Oggi registriamo un dato di 32 casi positivi nelle ultime 24 ore. Il numero dei guariti è cresciuto di 86 unità. I decessi sono stati 12, mentre continuano a crescere i guariti che sono arrivati a 2.758 totali. Il modello Lazio che stiamo mettendo in campo attraverso l'integrazione dei test sierologici e i tamponi ci consente di individuare gli eventuali asintomatici presenti sul territorio". Lo sottolinea l'assessore alla Sanità e integrazione sociosanitaria della Regione Lazio Alessio D'Amato, in una nota, al termine dell'odierna videoconferenza della task-force regionale per il Covid-19 con i direttori generali delle Asl, aziende ospedaliere, policlinici universitari e ospedale pediatrico Bambino Gesù.

Continua il calo dei casi attivi in Emilia-Romagna. Per quanto riguarda i contagi, si registrano altre 72 positività al coronavirus (per un totale di 27.182 casi registrati da inizio epidemia) su 4.777 test effettuati (258.274 in tutto da inizio emergenza), e "la buona notizia di oggi - spiega l'assessore regionale alle Politiche per la salute, Raffaele Donini, in apertura del suo primo bollettino in diretta Facebook dopo il termine dell'incarico del commissario ad acta Sergio Venturi - è che il passo epidemiologico, cioè l'avanzata del virus, si attesta allo 0,2%". Inoltre, le nuove guarigioni oggi sono 204 (17.370 in totale), mentre continuano a calare i casi attivi, e cioè il numero di malati effettivi che a oggi sono scesi a 5.852 (-149), per un differenziale fra guariti complessivi e malati effettivi di 11.518, fra i più alti nel Paese. Purtroppo, però, si registrano 17 nuovi decessi: 5 uomini e 12 donne. Complessivamente, in Emilia-Romagna sono arrivati a 3.960. Questi i dati - accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste istituzionali - relativi all'andamento dell'epidemia in regione. Le persone in isolamento a casa, cioè quelle con sintomi lievi, che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 5.000, - 124 rispetto a ieri. I pazienti in terapia intensiva sono 112 (-2). Diminuiscono anche quelli ricoverati negli altri reparti Covid, che sono 740 (-23). Le persone complessivamente guarite salgono quindi a 17.370 (+204): 1.843 "clinicamente guarite", divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all'infezione, e 15.527 quelle dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative in due test consecutivi.

Nessun decesso legato al coronavirus in Campania nella giornata di ieri, venerdì 15 maggio. Il totale dei decessi in Campania dall'inizio dell'emergenza coronavirus resta così 396. Il totale dei guariti è 2.562 (+40), di cui 2.249 (+34) totalmente guariti e 313 (+6) clinicamente guariti. Questo il riparto per provincia dei 4.668 casi positivi registrati in Campania dall'inizio dell'emergenza: in provincia di Napoli 2.568 (+5) di cui 973 a Napoli città (un nuovo paziente positivo ma il dato è pari a quello di ieri per il ricalcolo di un paziente poi risultato non residente in città) e 1.595 (+5) nel resto della provincia; in provincia di Salerno 672 (+1); in provincia di Avellino 514 (+3); in provincia di Caserta 446 (+11); in provincia di Benevento 196 (+4). Sono 272 gli altri casi in fase di verifica da parte delle Asl.

In Toscana sono complessivamente 9.913 i casi di positività al coronavirus, 30 in più rispetto quelli registrati nelle ultime 24 ore. Dieci di questi casi sono conferme di positività emerse attraverso la campagna di test sierologici, intrapresa da Regione Toscana a partire dalla fine di aprile. I nuovi casi sono lo 0,3% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono del 4,4% e raggiungono quota 5.991 (il 60,4% dei casi totali). I test eseguiti hanno raggiunto quota 200.703, 3.338 in più rispetto a ieri, quelli analizzati oggi sono 4.844. Gli attualmente positivi sono oggi 2.943, il 7,1% in meno di ieri. Si registrano 3 nuovi decessi: 1 uomo e 2 donne con un'età media di 81,7 anni.

In Abruzzo, dall'inizio dell'emergenza, sono stati registrati 3178 casi positivi al Covid 19, diagnosticati dai test eseguiti nel laboratorio di riferimento regionale di Pescara, dall'Istituto Zooprofilattico di Teramo, dall'Università di Chieti e dal laboratorio dell'ospedale dell'Aquila. Rispetto a ieri si registra un aumento di 30 nuovi casi su un totale di 1422 tamponi analizzati. Centonovantacinque sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva, 7 in terapia intensiva, mentre gli altri 1221 sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 383 pazienti deceduti (due in più rispetto a ieri): i nuovi decessi riguardano un 96enne di Pescara e un 89enne di Torino di Sangro; 1372 i dimessi/guariti, mentre gli attualmente positivi in Abruzzo sono 1423, con una diminuzione di 31 unità rispetto a ieri. Dall'inizio dell'emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 55672 test, di cui 49163 sono risultati negativi.

Nessun nuovo decesso, 870 guariti, 9 in più rispetto a ieri, 161 casi attuali di cui 33 ancora ricoverati in ospedale e 128 in isolamento domiciliare. E la fotografia dell'emergenza da Covid 19 che emerge dal bollettino quotidiano emesso dalla Regione Valle d'Aosta. Il totale dei casi testati da inizio epidemia e di 9.181, di cui 1173 positivi, uno in più rispetto a ieri. I tamponi effettuati sono 11.835 di cui 9.476 negativi.

Le persone attualmente positive al coronavirus in Friuli Venezia Giulia (equivalenti alla somma degli ospedalizzati, dei clinicamente guariti e degli isolamenti domiciliari) sono 737; 59 in meno rispetto alla giornata di ieri. Rimangono 3 i pazienti che si trovano in terapia intensiva, quelli ricoverati in altri reparti risultano essere 79, mentre i decessi salgono a 319 (uno in più di ieri). Lo ha comunicato oggi il vicegovernatore con delega alla Salute e Protezione civile, Riccardo Riccardi. Analizzando i dati complessivi, dall'inizio dell'epidemia le persone risultate positive al virus sono 3.183 (8 più di ieri): 1.345 a Trieste, 973 a Udine, 665 a Pordenone e 200 a Gorizia. I totalmente guariti invece ammontano a 2.127 (66 più di ieri), i clinicamente guariti a 57 e le persone in isolamento domiciliare sono 598. I deceduti sono 174 a Trieste, 73 a Udine, 67 a Pordenone e 5 a Gorizia.

Questi i dati al momento disponibili e aggiornati alle ore 8 di questa mattina: complessivamente 1.422 persone (invariato) in Umbria sono risultate positive al virus Covid-19, gli attualmente positivi sono 101 (-21). I guariti sono 1248 (+21); risultano 20 clinicamente guariti (-12); i deceduti sono 73 (invariato). Dei pazienti positivi attualmente sono ricoverati in 27 (invariato); di questi 2 (invariato) sono in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 632 (-24), sempre alla stessa data risultano 19.904 (+ 548) persone uscite dall'isolamento.Nel complesso, entro le ore 8 del 16 maggio, sono stati effettuati 55.170 tamponi (+ 1369). I pazienti clinicamente guariti sono quelli che, dopo aver presentato manifestazioni cliniche come febbre, rinite, tosse, mal di gola e, nei casi più gravi, polmonite con insufficienza respiratoria, diventa asintomatico, clinicamente guarito, pur risultando ancora positivo al test per la ricerca di SARS-CoV-2. In questo caso, pur non essendo più necessario il ricovero, il paziente non può ritornare alla vita di comunità perché ancora con una carica virale elevata. Il paziente ufficialmente guarito invece, è colui che risulta negativo in due test consecutivi, effettuati a distanza di 24 ore uno dall'altro.

"In Calabria ad oggi sono stati effettuati 52.257 tamponi. Le persone risultate positive al Coronavirus sono 1.151 (+7 rispetto a ieri), quelle negative sono 51.106". Lo si legge nel bollettino della Regione Calabria. "Territorialmente - prosegue- i casi positivi sono così distribuiti: Catanzaro: 37 in reparto; 1 in rianimazione; 41 in isolamento domiciliare; 102 guariti; 33 deceduti; Cosenza: 8 in reparto; 199 in isolamento domiciliare; 226 guariti; 34 deceduti; Reggio Calabria: 8 in reparto; 1 in rianimazione; 108 in isolamento domiciliare; 138 guariti; 17 deceduti; Crotone: 3 in reparto; 29 in isolamento domiciliare; 79 guariti; 6 deceduti; Vibo Valentia: 39 in isolamento domiciliare; 37 guariti; 5 deceduti". Il "totale dei casi di Catanzaro - si legge ancora - comprende soggetti provenienti da altre strutture e province che nel tempo sono stati dimessi. Nel numero dei casi testati attraverso tampone, sono compresi 4548 riferiti ai rientrati presso la propria residenza; di questi, 15 sono risultati positivi. Le persone decedute vengono indicate nella provincia di provenienza e non in quella in cui è avvenuto il decesso". I "soggetti in quarantena volontaria - conclude il bollettino- sono 10.522 così distribuiti: Cosenza: 2.347, Crotone: 2.482, Catanzaro: 2.436, Vibo Valentia: 690, Reggio Calabria: 2.567. Dall'ultima rilevazione, le persone che si sono registrate sul portale della Regione Calabria per comunicare il rientro alla residenza sono +276; quelle registratesi per motivi di lavoro, salute e attività istituzionali sono +126, per un totale di 402. Nel conteggio sono compresi anche i due pazienti di Bergamo trasferiti a Catanzaro, mentre non sono compresi i numeri del contagio pervenuti dopo la comunicazione dei dati alla Protezione Civile Nazionale".

Sono 1.352 i casi di positività al virus Covid-19 accertati in Sardegna dall'inizio dell'emergenza (ieri ne erano stati conteggiati 1.348). È quanto rilevato dall'Unità di crisi regionale nell'ultimo aggiornamento. In totale nell'Isola sono stati eseguiti 41.257 test. I pazienti ricoverati in ospedale sono in tutto 85, di cui 10 in terapia intensiva, mentre 330 sono le persone in isolamento domiciliare. Il dato progressivo dei casi positivi comprende 719 pazienti guariti (+44 rispetto al dato precedente), più altri 93 guariti clinicamente. Non si registrano nuovi decessi (complessivamente 125). Sul territorio, dei 1.352 casi positivi complessivamente accertati, 247 sono stati registrati nella Città Metropolitana di Cagliari (+1 rispetto all'ultimo aggiornamento), 97 nel Sud Sardegna, 58 a Oristano, 79 (+1) a Nuoro, 871 (+2) a Sassari.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, il bollettino: 153 morti in 24 ore, metà dei nuovi contagi sono in Lombardia

Today è in caricamento