Coronavirus, il bollettino del 26 settembre: 17 morti e 1869 nuovi casi, aumentano i ricoveri

Tutti gli aggiornamenti sulla situazione epidemiologica in Italia

Foto di repertorio

Coronavirus, il bollettino di oggi sabato 26 settembre 2020. Come sempre, intorno alle 17, appuntamento qui su Today con gli aggiornamenti sulla situazione epidemiologica in Italia. Ieri i nuovi casi di coronavirus accertati sono stati 1912, in aumento rispetto ai 1786 di giovedì. Oggi i casi di contagio sono 1.869 con un numero di tamponi sostanzialmente stabile rispetto a ieri. 

Per ora la situazione negli ospedali è sotto controllo. Il numero dei pazienti in terapia intensia (in lento e costante aumento da settimane) è salito di tre unità rispetto a ieri. Cresce anche il numero dei ricoverati con sintomi (+9). I decessi sono stati 17. 

Si tratta però di un "equilibrio fragile" come lo ha definito oggi Massimo Galli, direttore del dipartimento di malattie infettive dell'ospedale Luigi Sacco di Milano. Anche perché non si può non vedere ciò che succede in Paesi come Francia e Spagna dove i contagi sembrano ormai fuori controllo e anche il numero delle vittime ha iniziato ad impennarsi. 

Coronavirus, il bollettino di oggi 26 settembre 2020

In basso il bollettino di oggi 26 settembre diffuso dal Ministero della Salute (e relativa tabella). In fondo all'articolo le ultime notizie sull'epidemia di Covid-19 in Italia.

  • Totale casi: 308.104 (+1869)
  • Attualmente positivi: 48.593
  • Deceduti: 35.818 (+17)
  • Ricoverati con sintomi: 2746 (+9)
  • Ricoverati  in Terapia Intensiva: 247 (+3)
  • Tamponi: 104.387 (ieri 107.269)

bollettino coronavirus oggi 26 settembre 2020-2

Articolo in aggiornamento, clicca qui per refreshare la pagina. 

I nuovi casi di coronavirus regione per regione

  • Lombardia: +256
  • Emilia-Romagna: +99
  • Piemonte: +107
  • Veneto: +216
  • Lazio: +219
  • Toscana: +110
  • Liguria: +97
  • Campania: +274
  • Marche: +26
  • Puglia: +51
  • Sicilia: +110
  • P.A. Trento: +54
  • Friuli Venezia Giulia: +54
  • Abruzzo: +16
  • Sardegna: +63
  • P.A. Bolzano: +29
  • Umbria: +35
  • Calabria: +15
  • Valle d'Aosta: +11
  • Basilicata: +25
  • Molise: +5

I nuovi casi in Italia: grafico

Coronavirus, bollettino del 26 settembre: dati delle regioni

In attesa di conoscere il dato nazionale, vediamo la situazione nelle singole regioni italiane.

In Lombardia ci sono 256 nuovi positivi al Covid19 a fronte di 19.137 tamponi, con un rapporto pari all'1,33%. Secondo gli ultimi dati della Regione, è forte l'aumento dei guariti e dei dimessi (336). Sono 4 i morti delle ultime 24 ore. I nuovi casi per provincia del Covid19 in Lombardia si fanno registrare soprattutto nel milanese, dove sono 92 i contagi rilevati dai tamponi, di cui 57 a Milano città. Al secondo posto c'è Varese, con 41 casi; seguono Brescia (27), Monza (26), Bergamo (25). A Como sono 10, a Cremona 7, a Lecco 4 e a Lodi 6. Nove i casi a Mantova, cinque a Pavia e a Sondrio 3.

Su circa 10 mila tamponi, oggi nel Lazio si registrano 219 casi: di questi 129 sono a Roma, e due i decessi. Lo ha comunicato l'assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato. Ieri nel Lazio erano stati registrati 230 casi. 

"I numeri dei nuovi casi di Covid-19 nel Lazio, ancora una volta sopra quota 200 (219) indicano che occorre "mantenere alta l'attenzione. La gran parte dei casi - ha commentato D'Amato - si registra in ambito conviviale ed extra scolastico. Se non si rispettano le regole" avverte l'assessore, saranno "inevitabili altre misure di contenimento come l'obbligo di mascherine sempre".

In Toscana sono stati registrati 110 nuovi positivi Covid-19 segnalati nelle ultime ventiquattro ore - 61 identificati in corso di tracciamento per sospetto diagnostico, altri 49 da attività di screening - e il decesso di un anziano, un uomo di 88 anni in provincia di Massa Carrara. Ieri i contagi erano stati 139. In Toscana i pazienti ricoverati in ospedale sono 108, tre in meno in rispetto a ieri (meno 2,7 per cento): ventiquattro di questi si trovano in terapia intensiva (stabili). Gli altri sono in quarantena a casa, poiché presentano sintomi lievi o sono addirittura asintomatici. 

Nelle Marche nelle ultime 24 ore sono stati testati 1578 tamponi: 933 nel percorso nuove diagnosi e 645 nel percorso guariti. I positivi sono 26 nel percorso nuove diagnosi: 16 in provincia di Ascoli Piceno, 5 in provincia di Ancona, 3 in provincia di Pesaro Urbino e 2 in provincia di Macerata. Questi casi comprendono 3 contatti stretti di casi positivi, 7 casi in ambito domestico, 13 soggetti sintomatici, 1 caso rilevato dallo screening in ambito lavorativo e 2 casi in fase di verifica. Lo comunica in una nota la Regione Marche.

Sono in calo oggi i nuovi casi di Covid-19 in Puglia, pur essendo aumentato il numero di test: sono 51 su 3514 tamponi. Ieri erano 90 su 3299. Purtroppo si registrano tre morti, due in provincia di Foggia e uno in provincia di Taranto. Ieri c'era stato un solo morto. In tutto i decessi in Puglia sono arrivati a 590. 

Sono 110 i nuovi positivi al Covid 19 oggi in Sicilia, su un totale 6576 casi, e nessun decesso. Nelle ultime 24 ore nell'isola sono stati eseguiti 5558 tamponi. I dati sono forniti nel bollettino del Ministero della Salute. Il totale delle persone attualmente positive è 2583 e nella giornata di oggi ci sono stati 57 dimessi.

Sono 3.591 i casi di positività al Covid-19 complessivamente accertati in Sardegna dall'inizio dell'emergenza. Nell'ultimo aggiornamento dell'Unità di crisi regionale si registrano 63 nuovi casi, 46 rilevati attraverso attività di screening e 17 da sospetto diagnostico, mentre resta invariato il numero delle vittime, in tutto 148. In totale sono stati eseguiti 182.014 tamponi, con un incremento di 1.904 test rispetto all'ultimo aggiornamento.

Su un totale di 830 tamponi processati ieri in Basilicata per la ricerca di contagio da Covid-19, sono 25 quelli risultati positivi e di questi 22 sono lucani. Riguardano residenti a Venosa (6), Melfi (3), Potenza (3), Bella (3), Matera (2), Senise (2), Tramutola, Paterno, Pescopagano (1). Sale a 15 (+1) il numero di persone ricoverate. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Coronavirus, due vittime in Calabria

Nelle ultime 24 ore, un 73enne e un 72enne sono morti all'ospedale di Cosenza a causa del Covid19. Il primo era il "paziente zero" di Buonvicino (Cs), ricoverato da tre settimane, mentre il secondo, anche lui ricoverato da circa tre settimane, era un anziano di Corigliano-Rossano (Cs). Sia il 73enne che il 72enne presentavano un quadro clinico già compromesso e le loro condizioni di salute sono andate man mano peggiorando. Anche la moglie del "paziente zero" era stata ricoverata nel reparto Malattie Infettive di Cosenza, ma le sue condizioni di salute sono migliorate ed è stata dimessa. Con gli ultimi due decessi, il numero di morti in Calabria sale a 100.

Coronavirus, le ultime notizie

Coronavirus, la nuova stretta sulle mascherine: dove sono obbligatorie anche all'aperto

Perché in Italia i contagi sono più bassi rispetto a Francia e Spagna

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giro d'Italia 2020, tutte le tappe: altimetria, calendario e percorso

  • Verso il coprifuoco alle 22 in tutta Italia

  • Raimondo Todaro: "Con Elisa Isoardi sempre più uniti, ma in ospedale con me c’era la mia ex moglie"

  • Dpcm 18 ottobre: le nuove misure della stretta in arrivo oggi

  • Verso un nuovo Dpcm entro domenica 25 ottobre

  • Fa la spia perché il vicino non rispetta la regola dei 6 in casa e finisce malissimo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento