Domenica, 7 Marzo 2021

La crescita inarrestabile dei contagi in Campania. E De Luca chiede medici volontari

Oggi 757 positivi al tampone. Sono 55 i pazienti ricoverati in terapia intensiva su un totale di 108 posti attualmente disponibili. Il governatore ha incontrato il ministro della Salute Roberto Speranza e il commissario Domenico Arcuri

Vincenzo De Luca

Anche oggi la Campania è la regione italiana con l'incremento maggiore di nuovi casi di coronavirus. Sono 757 quelli emersi nelle ultime 24 ore dall'analisi di 9.925 tamponi. È il dato più alto registrato in Italia e quello più elevato di sempre per la Campania. Numeri mai visti, neppure durante il lockdown.

L'aumento dei contagi è concentrato in gran parte nella provincia di Napoli (+448 nuovi casi di coronavirus, secondo l'ultimo aggiornamento del ministero della Salute). La seconda provincia con il maggior numero di nuovi casi, e di casi totali, è Caserta: 112 nuovi casi per un totale di 2.387. Segue Avellino con 55 nuovi casi, 1.059 totali, e Salerno con 46 casi, 1.769 totali. Ultima provincia per numero di contagi è Benevento, con 20 nuovi casi per un totale di 476. Il totale dei casi in Campania dall'inizio dell'emergenza sale a 16.464, mentre sono 654.892 i tamponi complessivamente esaminati. L'Unità di crisi regionale comunica che è stato registrato un nuovo decesso legato al coronavirus, con il totale dei deceduti che sale a 470. Sono 149 i nuovi guariti, per un totale di 7.044.

55 pazienti ricoverati in terapia intensiva su un totale di 108 posti

Come va, invece, sul fronte degli ospedalizzati? Sono 55 i pazienti ricoverati in terapia intensiva su un totale di 108 posti attualmente disponibili negli ospedali campani. I pazienti ricoverati in terapia intensiva in Campania sono tre in più rispetto a ieri. Sono invece 550 i posti letto di degenza occupati a fronte di 665 posti disponibili. "Come programmato - si legge in una nota dell'Unità di crisi della Campania - a questi posti letto disponibili si aggiungono, in caso di necessità, quelli della 'Fase C' che prevede l'attivazione di 600 posti letto di degenza, 200 di sub-intensiva e 200 di terapia intensiva".

coronavirus campania oggi-2

Sono 8.950 le persone attualmente positive in Campania, dato in aumento di 607 unità rispetto a quello di ieri. Le persone positive che stanno osservando l'isolamento domiciliare sono 8.347 (+576), mentre le persone ricoverate in ospedale sono complessivamente 603 (+31), di cui 548 (+28) in reparti Covid ordinari.

De Luca chiede medici e infermieri volontari

Nei giorni scorsi il governatore Vincenzo De Luca ha lanciato una sorta di ultimatum sulle norme anti Covid-19. In Campania, ha detto, c'è il rischio concreto di un nuovo lockdown se la situazione non dovesse migliorare. E poi ha firmato una nuova ordinanza, la numero 77, con misure restrittive e limitazioni per bar e ristoranti valide fino al 20 ottobre. Oggi ha deciso di chiedere alla Protezione civile "la messa a disposizione nei tempi più rapidi possibili di personale medico e infermieristico volontario, già utilizzato da Governo e Commissario nell'emergenza dei mesi scorsi, per porre in essere il controllo sui territori".

Nel corso dell'incontro avuto oggi a Roma da De Luca con il ministro della Salute Roberto Speranza e il commissario Domenico Arcuri, spiega una nota dell'Unità di crisi regionale, "si è rilevato un elemento di criticità rappresentato dalla carenza di personale: bandi pubblici già esperiti non hanno prodotto la sufficiente copertura. Il numero elevato di  contagi registrati vede una grande prevalenza di asintomatici destinati quindi all'isolamento domiciliare. Ma questo richiede l'impegno straordinario di personale medico infermieristico indispensabile per seguire i pazienti nel periodo di isolamento". Da qui la richiesta che De Luca presenterà per avere più personale medico e infermieristico volontario.

Tamponi ai cittadini anche nei laboratori privati

La Regione, inoltre, ha comunicato ieri sera che anche i laboratori privati potranno effettuare i tamponi ai singoli cittadini. Si tratta di una decisione che mira a incrementare il numero di tamponi processati ogni giorno, in modo da individuare i nuovi contagi con maggiore efficacia e velocità, indispensabili nei casi di pandemia. Fino ad ora ai centri privati abilitati potevano rivolgersi soltanto enti ed aziende. L'esito dei test dovrà essere comunicato alla piattaforma sanitaria regionale per fare in modo che si possano tracciare tutti i contatti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La crescita inarrestabile dei contagi in Campania. E De Luca chiede medici volontari

Today è in caricamento