rotate-mobile
Giovedì, 26 Gennaio 2023
Attualità

Il coronavirus "corre" nel mondo: i casi giornalieri e i Paesi più colpiti

In forte aumento i casi giornalieri nel mondo. Secondo l'ultimo bilancio della Johns Hopkins University, il bilancio globale del coronavirus ammonta a quasi sette milioni di contagi e più di 400mila decessi in 188 Paesi. Ecco quelli più colpiti dalla pandemia

In Italia prosegue il trend positivo dell'andamento della curva dei contagi da coronavirus. Anche se in diverse zone del Paese ci sono ancora focolai attivi e l'epidemia non è affatto conclusa, nessuna regione italiana ha fatto registrare un indice di contagio Rt maggiore di 1, come emerso ieri dal monitoraggio degli indicatori per la cosiddetta fase 2 per la settimana tra il 25 e il 31 maggio nel report settimanale curato da Istituto superiore di sanità (Iss) e ministero della Salute.

Coronavirus nel mondo: accelerano i contagi

Ma cosa succede nel resto del mondo? La diffusione del coronavirus ha accelerato, soprattutto in Sud America, Medio Oriente e Africa. Il numero di infezioni nel mondo sta crescendo più velocemente che mai. Negli ultimi sette giorni, il numero medio di nuove infezioni da Covid-19 è stato di oltre 100mila al giorno. Ad aprile i nuovi casi non hanno mai superato i 100mila in un giorno, mentre in nove degli ultimi dieci giorni i casi giornalieri confermati hanno superato questa soglia, fino ad arrivare a quota 130.400 mercoledì scorso.

Questo aumento potrebbe essere in parte spiegato dall'aumento dei test, ma ci sono ancora molti Paesi in cui le tecnologie non sono sufficienti per ottenere un quadro accurato. Sebbene la diffusione del virus sembra aver rallentato in molti Paesi colpiti prima dalla pandemia (tra cui Cina, Regno Unito, Italia, Spagna e Francia), sembra invece aver accelerato soprattutto in Sud America, Medio Oriente e Africa.

I numeri globali - secondo la mappa aggiornata e in costante evoluzione della Johns Hopkins University - mostrano che è tutt'altro che finita. La pandemia del nuovo coronavirus ha già superato la soglia di 400mila morti e ha causato quasi sette milioni di infezioni in tutto il mondo, secondo l'ultimo bilancio aggiornato domenica mattina. E' stata inoltre superata un'altra soglia, quella dei tre milioni di persone che hanno superato la malattia, con gli Stati Uniti in cima alla lista, con 500.849 persone guarite, seguite dal Brasile, con circa 277.149 pazienti salvati e dalla Russia, con 220.935.

Coronavirus nel mondo, i Paesi più colpiti

Gli Stati Uniti continuano ad essere il Paese più colpito dalla pandemia e tornano a muoversi nei 22mila casi giornalieri, raggiungendo 1,9 milioni di persone infette e 109.802 morti. Il Brasile rimane in seconda posizione: con oltre 27mila nuovi positivi nelle ultime 24 ore, il bilancio dei casi nel Paese arriva a 672.846, mentre le vittime sono 35.930. La Russia rimane al terzo posto, con 458.102 positivi e 5.717 morti. In quarta posizione, il Regno Unito ha registrato 286.294 casi e 40.548 morti. L'India è dietro ma registra record costanti di casi quotidiani, con diecimila infetti al giorno, 247.040 casi totali e 6.946 morti. Successivamente, in sesta posizione, si trova la Spagna con un totale di 241.310 positivi e 27.135 morti.

Poi l'Italia, con 234.801 persone infette e 33.846 morti, davanti al Perù, con 191.758 casi e 5.301 morti. Il paese andino è seguito dalla Francia, con 190.759 infezioni e 29.145 morti; Germania, con 185.450 casi e 8.673 morti; Iran, con 169.425 infezioni e 8.209 morti e Turchia, con 169.218 infezioni e 4.669 morti. A chiudere il gruppo di oltre 100mila infezioni sono il Cile, con 127.745 persone con coronavirus e 1.541 morti, e il Messico, con 113.619 infetti e 13.511 morti. Al di sotto dei 100mila positivi il Pakistan, un altro Paese asiatico con costanti record giornalieri di infezione questa settimana, ha già 98.943 colpiti e 2.002 decessi, davanti all'Arabia Saudita, con 98.869 infezioni e 676 morti e il Canada, che ha 96.475 persone con coronavirus e 7.850 vittime. La Cina, il Paese in cui ha avuto origine la pandemia, ha 84.186 infezioni e 4.638 morti.

L'epidemia mondiale monitorata dal gruppo di scienziati dell’americana Johns Hopkins University (nel Maryland). Sono loro ad aver sviluppato una mappa per visualizzare e tracciare, praticamente in tempo reale, i casi segnalati di coronavirus, indicati con un pallino rosso.


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il coronavirus "corre" nel mondo: i casi giornalieri e i Paesi più colpiti

Today è in caricamento