Coronavirus, piccolo raggio di sole: è guarito un neonato di 40 giorni

È stato dimesso un neonato di 40 giorni all’Asst di Lecco per rapida remissione della sintomatologia. Per i neonati e per i bambini si conferma la minor incidenza e la minor gravità del quadro di Covid-19

Foto: Ansa

Tra le tante notizie drammatiche di questi giorni, filtrano anche alcuni raggi di sole. Ed è importante darne notizia. È stato dimesso un neonato di 40 giorni all’Asst di Lecco per rapida remissione della sintomatologia da Covid-19. Il piccolo era giunto nei giorni scorsi al Pronto Soccorso dell'ospedale San Leopoldo Mandic di Merate per febbre e modesta sintomatologia respiratoria.

Coronavirus, dimesso neonato di 40 giorni: adesso sta bene 

I genitori erano asintomatici e per questa ragione non erano stati eseguiti i tamponi. Il piccolo è stato ricoverato in Pediatria ed è stato eseguito un tampone rinofaringeo, risultato positivo per Covid-19.

"Si è quindi ritenuto opportuno trasferirlo al reparto di Pediatria di Lecco con il Servizio di Trasporto Neonatale per la prosecuzione delle cure - coimunica l'Asst - Il decorso è stato regolare, con rapida remissione della sintomatologia. Durante tutta la degenza il piccolo ha proseguito l’allattamento al seno materno, nonostante la stretta osservanza delle misure di isolamento. È stato dimesso oggi in buone condizioni generali, asintomatico".

L'ospedale Manzoni di Lecco seguirà il caso a domicilio. Ci saranno tra alcuni giorni controlli del tampone rinofaringeo, in base agli attuali protocolli.

In un momento alquanto difficile per la salute italiana e del mondo intero - dice Paolo Favini, Direttore generale di Asst Lecco - sono felice di annunciare che un neonato di quaranta giorni è stato dimesso dall’Ospedale Manzoni dell’Asst di Lecco. Questo è per noi tutti motivo di speranza che ci sprona nella lotta a combattere questo terribile virus".

Per i neonati e per i bambini si conferma la minor incidenza e la minor gravità del quadro di Covid-19. Mentre sembra esclusa la possibilità di contagio verticale (transplacentare), rimane la possibilità di contagio dopo la nascita mediante le usuali vie (droplet, contatto). Per questo motivo neonati di mamme con sospetto o accertato Covid-19 devono essere protetti dall’infezione mediante le usuali norme di prevenzione (utilizzo della mascherina, lavaggio frequente delle mani da parte della mamma). La notizia completa su LeccoToday.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la fidanzata di Dybala rompe il silenzio: "Tosse e dolori al corpo, sensazione perenne di disagio"

  • Belen contro Barbara d'Urso: l'affondo durante una diretta su Instagram

  • Domenica In, Roby Facchinetti annulla l'ospitata: "Bergamo è la mia città, sono devastato dal dolore"

  • Coronavirus, quale mascherina bisogna usare

  • Coronavirus, come sono cambiati i trasporti pubblici durante l'epidemia

  • Coronavirus, dalla suola delle scarpe alle verdure: i chiarimenti dell'Iss

Torna su
Today è in caricamento