Venerdì, 22 Ottobre 2021
Attualità Italia

Coronavirus, la speranza vaccino e l'appello di Annalisa: "Aiutate noi ricercatrici precarie"

L'isolamento del ceppo italiano del coronavirus ha portato bene alla virologa assunta allo Spallanzani, lieto fine cui aspirano le colleghe milanesi che all'Ospedale Sacco hanno isolato il virus responsabile del focolaio di Codogno, primo passo per vaccino

"Ho 29 anni e vivo nel Bsl3", laboratorio 'bunker' dell'ospedale Sacco di Milano, dove in questi giorni è stato isolato il ceppo italiano del nuovo coronavirus. Annalisa Bergna è la più giovane delle tre scienziate precarie che hanno lavorato giorno e notte senza sosta per mettere a segno il traguardo.

"Un punto di partenza per avviare un intenso lavoro di ricerca" spiega all'AdnKronos Salute la studiosa che adesso spera di avere lo stesso lieto fine della collega 'ex precaria' che ha contribuito all'isolamento del virus all'Istituto Spallanzani di Roma: "Ci vorrebbe un miracolo".

"Se dovessi fare un appello è che qualcosa si smuova - continua - Penso anche alla tantissime colleghe precarie. Come noi ce ne sono moltissime altre che animano i laboratori, che portano avanti la ricerca. Quasi tutte".

Bergna è di Paderno Dugnano, nel Nord Milano. Con lei la "compagna di precariato ed esperimenti", Arianna Gabrieli, 35 anni da Galatina, Puglia. A completare il trio Alessia Lai, 40 anni di Parabiago nel Milanese.

Isolato al Sacco di Milano il Coronavirus "italiano"

"Siamo riusciti a isolare il nuovo coronavirus da pazienti lombardi provenienti dalla zona del Lodigiano", epicentro dei contagi nella regione. Un traguardo raggiunto anche grazie a "giovani ricercatrici" precarie "che lavorano giorno e notte, e che hanno lavorato anche sabato e domenica senza sosta" spiega all'AdnKronos Salute Gianguglielmo Zehender, professore di Igiene generale applicata dell'università Statale di Milano, fra gli scienziati che hanno contribuito all'isolamento del Sars-CoV-2.

"Ovviamente ora la nostra intenzione è di studiare e caratterizzare il genoma di questo virus che sta girando in modo autoctono nel nostro Paese, pur essendo sempre di origine cinese".

Il lavoro di ricostruzione della storia dell'infezione e del virus circolato in Italia sarà sempre più completo quando sarà stato caratterizzato un numero sufficiente di genomi virali.

L'isolamento del virus è stato realizzato infatti dai campioni dei primi 3-4 pazienti di Codogno. "Già venerdì era partita la macchina della ricerca - racconta lo scienziato - Da allora non ci siamo più fermati. Ci siamo attrezzati per gli isolamenti e, tra preparativi e avvio delle colture, non è stato facilissimo. Ora continueremo con lo stesso impegno. È tutto molto entusiasmante".

Il traguardo meneghino segue l'osolamento già effettuato allo Spallanzani di Roma. L'importanza di avere il ceppo autoctono del nuovo coronavirus diventa determinante nello studio di un vaccino.

"Avere a disposizione il virus significa poterlo studiare attentamente anche ai fini della messa a punto di test per la ricerca degli anticorpi sempre più mirati. E la disponibilità di un virus permette di studiare anche gli effetti di diversi farmaci in vitro e studiare eventuali nuovi approcci".

Coronavirus, le ultime notizie sull'epidemia

Il direttore generale dell'Organizzazione mondiale della sanità ha spiegato che l'Oms ha modificato la valutazione del rischio di diffusione e di impatto di Covid-19 da alto a molto alto a livello globale. Finora il rischio era molto alto solo in Cina.

Coronavirus in Italia: 888 contagiati, 21 morti, 46 guariti

I pazienti ricoverati con sintomi sono 345, 64 sono in terapia intensiva, mentre 412 si trovano in isolamento domiciliare. 

  • Coronavirus, contagi in Lombardia: 531 (tra Lodi, Cremona, Pavia, Bergamo, Milano, Monza, Sondrio)
  • Coronavirus, contagi in Veneto: 151 (tra Padova,  Treviso, Mirano, e Venezia)
  • Coronavirus, contagi in Emilia Romagna: 145 (tra Piacenza, ModenaParmaRimini)
  • Coronavirus, contagi in Liguria: 19 (10 a Alassio e 1 a La Spezia)
  • Coronavirus, contagi in Piemonte: 11 (Torino e Asti
  • Coronavirus, contagi in Toscana: 8 (1 a Lucca, 1 a Siena, 1 a Firenze, 2 Ponte a Niccheri, guarito il paziente di Pescia)
  • Coronavirus, contagi in Marche: 6 (Pesaro)
  • Coronavirus, contagi in Sicilia: 4 (Palermo)
  • Coronavirus, contagi in Campania: 4 (1 a Napoli)
  • Coronavirus, contagi in Puglia: 3
  • Coronavirus, contagi in Abruzzo: 1 (1 a Roseto degli Abruzzi)
  • Coronavirus, contagi in Calabria: 1
  • Coronavirus, contagi in Provincia Autonoma di Bolzano: 1 (Dimaro Folgarida)

Al computo vanno aggiunti i tre casi trattati allo Spallanzani di Roma: la coppia di turisti cinesi e il ricercatore, guariti o già dimessi.

I deceduti sono 21, questo numero, però, potrà essere confermato solo dopo che l'Istituto Superiore di Sanità avrà stabilito la causa effettiva del decesso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, la speranza vaccino e l'appello di Annalisa: "Aiutate noi ricercatrici precarie"

Today è in caricamento