Mercoledì, 14 Aprile 2021

Coronavirus, Ryanair riparte (con le mascherine): cosa cambia da luglio

La compagnia low cost ha annunciato la ripresa ridotta dei voli a partire dal prossimo 1° luglio: distribuzione di snack e bevande limitata, le transazioni monetarie avverranno senza scambio di contanti

Foto di repertorio

Dopo il periodo di lockdown che ha di fatto svuotato i cieli, le compagnie aeree provano a ripartire. Ryanair ha annunciato un primo ritorno alla normalità dal prossimo 1 luglio, data in cui la compagnia low cost ripristinerà il 40% dei voli. Al momento il 99% degli aerei Ryanair sono a terra, ma da luglio si potrà coprire quasi il 90% dei collegamenti. 

La compagnia aerea low cost ha spiegato che lo staff e i passeggeri dovranno indossare le mascherine a bordo e che il servizio di distribuzione di snack e bevande preconfezionati sarà limitato. Inoltre, tutte le transazioni monetarie avverranno senza scambio di contanti. Il vettore ha poi spiegato che saranno evitate le code ai bagni e sarà possibile accedere alla toilette su richiesta. Dall'introduzione delle restrizioni ai voli a metà marzo, Ryanair ha servito un piano di voli ridotto all'osso, con 30 collegamenti tra Irlanda, Regno Unito ed Europa. 

"Ryanair collaborerà a stretto contatto con le autorità sanitarie per garantire che questi voli garantiscano il rispetto, ove possibile, di misure efficaci per limitare la diffusione del Covid-19", ha spiegato la società in una nota. Pochi giorni fa la compagnia irlandese aveva anche lanciato le offerte per il 2021, con diverse tratte (in Italia o verso l'estero)e con le prenotazioni effettuabili già a partire dal mese di maggio.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, Ryanair riparte (con le mascherine): cosa cambia da luglio

Today è in caricamento