Venerdì, 14 Maggio 2021
Arezzo

Il primo giorno di scuola salta per un caso di Covid-19

Un docente positivo al coronavirus: tutti a casa i bimbi di un'elementare di Subbiano (Arezzo). La comunicazione ai genitori a poche ore dalla prima campanella

Si parte male nell'Aretino. A dodici ore dal suono della prima campanella, arriva ai genitori l'avviso che proprio non ci voleva. C'è un caso di Covid-19, tutti a casa i bimbi delle elementari di Subbiano, un comune in provincia di Arezzo.

Oggi, e probabilmente per alcuni giorni a vanire, una parte del plesso "Garibaldi" di Subbiano resterà chiuso. La notizia è circolata nella tarda serata, con la comunicazione ai genitori e l'ufficializzazione sul sito dell'istituto. Tutti i dettagli sono stati resi successivamente noti sulla pagina facebook all'amministrazione subbianese. Niente primo giorno di scuola per gli alunni della primaria "Righi" e di quella "Pertini".

Un docente positivo al Sars-CoV-2: chiude la scuola primaria

"Purtroppo è di pochissime ore fa la notizia ricevuta dalla Asl di Arezzo - spiega il sindaco Ilaria Mattesini - che tra il personale docente della scuola primaria di Subbiano è stato accertato un caso positivo al Covid-19".

La dirigente scolastica Paola Vignaroli sul sito istituzionale dell'istituto comprensivo "Garibaldi" ha spiegato: "Si comunica che, a seguito di un caso positivo tra il personale docente della scuola primaria, nei plessi sottostanti del nostro Istituto sarà sospesa l’attività didattica in presenza dal giorno 14 settembre, in attesa delle ulteriori indicazioni che verranno date dall’autorità sanitaria: scuola primaria “Pertini” – tutte le classi (cubo/castello/janus)attività in presenza sospesa; scuola primaria “Righi” – tutte le classi attività in presenza sospesa".

"Gli insegnanti - si legge ancora -  nella mattinata di lunedì 14 settembre daranno comunicazione nelle classroom circa le modalità di gestione della didattica a distanza. Le altre scuole primarie, le scuole dell’infanzia e la scuola secondaria del nostro Istituto svolgeranno attività regolare. Il dirigente scolastico, la Asl e il sindaco sono in stretto contatto e tutte le comunicazioni saranno pubblicate nel sito istituzionale. Ci scusiamo per il disagio, invitando tutti alla massima calma, l’Asl, come da procedure previste dal protocollo, sta contattando le persone coinvolte per la somministrazione del tampone".

Un ostacolo, prevedibile. E la sensazione che di notizie come questa ne leggeremo più d'una nelle prossime settimane: è inevitabile.

Scuola, non si rientra senza certificato? 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il primo giorno di scuola salta per un caso di Covid-19

Today è in caricamento