Giovedì, 28 Ottobre 2021
Attualità Milano

Coronavirus, l'assalto ai supermercati è senza senso: resteranno sempre aperti

"Non c’è preoccupazione per l’approvvigionamento alimentare. Non siamo di fronte a una carestia alimentare" ha detto Conte. L'assessore Gallera: "I supermercati resteranno sempre aperti". Non vi è alcuna emergenza su questo versante, è bene ribadirlo

Le immagini dei supermercati presi d'assalto in Lombardia da cittadini preoccupati per il coronavirus hanno destato un certo scalpore sui social network. Non vi è alcuna emergenza su questo versante, è bene ribadirlo. 

Nessuna emergenza né a Milano né in alcuno dei Comuni interessati dalle limitazioni: le attività commerciali dei supermercati, ipermercati, negozi alimentari e quelle di trasporto connesse al rifornimento di prodotti alimentari in quanto tese all'approvvigionamento di beni di prima necessità per la popolazione sono da ritenersi essenziali e quindi escluse dalla sospensione dell'attività lavorativa e di trasporto, come precisa la prefettura di Lodi.

"Non c’è preoccupazione per l’approvvigionamento alimentare. Non siamo di fronte a una carestia alimentare" ha detto ieri il premier Giuseppe Conte. "Tutte le misure saranno prese per un costante approvvigionamento alimentare, le popolazioni delle regioni interessate devono stare tranquille".

Coronavirus, i supermercati restano aperti: "Nessun allarme"

"Cominciamo a dire che i supermercati resteranno sempre aperti anche perché la gente continuerà a muoversi - ha detto l’assessore al Welfare, Giulio Gallera, a RepTv - Noi abbiamo parlato nell'ordinanza dei luoghi di grande assembramento, come i cinema e gli eventi sportivi o i teatri, vengono chiusi. Ma le attività alimentari continueranno a svolgersi".

"Emergenza mascherine? Stiamo acquistando senza gara tutto ciò che serve, a partire dalle mascherine, di cui ne abbiamo ordinate oltre 3 milioni per il nostro personale. Ma sono sicuro che ci siano aziende che stanno lavorando per rifornire tutte le farmacie", ha concluso Gallera.

"Faccio scorte, non si sa mai, a casa siamo in 4", dice un padre di famiglia durante la spesa in un'Esselunga del centro. "Io sarei venuta oggi lo stesso ma sicuramente farò una spesa più abbondante" gli fa eco un'altra cliente. "La domenica c'è sempre gente ma oggi ce n'è molto più del doppio" l'ammissione di un addetto alle vendite. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, l'assalto ai supermercati è senza senso: resteranno sempre aperti

Today è in caricamento