Martedì, 19 Ottobre 2021
Attualità

Coronavirus, le ultime notizie in diretta

Coronavirus, le ultime notizie che arrivano di ora in ora: dalla cancellazione dei voli alle ipotesi di aiuto alle imprese e ai cittadini che si sono già tradotte in una moratoria sui prestiti

Misure restrittive estese a tutto il Paese per limitare il contagio da coronavirus: con l'emanazione del nuovo decreto del governo la vita degli italiani è cambiata e cambierà nei prossimi giorni. 

Con l'emanazione del decreto coronavirus gli italiani sono invitati a restare a casa: la raccomandazione è quella di limitare gli spostamenti al minimo indispensabile. Come ricorda un utile vademecum chi ha necessità di muoversi dovrà portare con se una autocertificazione

In attesa del bollettino medico che come ogni giorno arriverà dalla protezione civile alle 18:00 per fare il punto sul contagio, qui le ultime notizie che arrivano di ora in ora, dalla cancellazione dei voli alle ipotesi di aiuto alle imprese e ai cittadini che si sono già tradotte in una moratoria sui prestiti.

Coronavirus, le ultime notizie

- Il governatore del Veneto, Luca Zaia, si unisce all'appello del collega lombardo Attilio Fontana sulla necessità di chiudere tutto per due settimane. "Piuttosto che protrarre un'agonia che dura mesi, credo sia meglio arrivare a una chiusura totale, così da bloccare definitivamente il contagio", ha detto. "Dobbiamo isolare il virus, più rallentiamo la velocità di contagio più sollievo diamo alle strutture ospedaliere", ha aggiunto Zaia.

- "Ho parlato con il premier Conte, abbiamo discusso della situazione in Italia e di che tipo di sostegno aggiuntivo possiamo dare. Abbiamo deciso di sentirci in videoconferenza nei prossimi giorni per vedere come fornire ulteriore sostegno e che tipo di altre misure". Lo ha detto la presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen.

Aggiornamento ore 15:30 - Salvini, Meloni e Tajani in rappresentanza delle forze di opposizione di centrodestra hanno chiesto al governo misure più restritive con la chiusura di tutte le attività pubbliche e private per 15 giorni.

"Abbiamo portato la voce di medici, sindaci, imprenditori, lavoratori che chiedono misure forti e drastiche subito, di chiudere tutto adesso per poi ripartire - ha detto il leader della Lega Matteo Salvini, dopo l'incontro a Palazzo Chigi - ma la risposta è stata ancora no, ancora totale incertezza".

Aggiornamento ore 15:00 -  Dopo la Spagna e Malta anche l'Austria ha chiuso i voli per l'Italia.

Al fine di contenere la diffusione del Covid-19, le autorità austriache hanno annunciato la sospensione del traffico aereo con l'Italia a partire dall'11 marzo, ma si è già subita una pressoché totale cancellazione dei voli da/per l'Italia a partire da oggi. Rimangono al momento in servizio i collegamenti ferroviari diurni ma potrebbero subire variazioni o cancellazioni con scarso o nessun preavviso.

Prevista la possibilità di effettuare controlli alle frontiere (anche sui treni) per la misura della temperatura corporea. Per i cittadini non appartenenti all'Unione Europea provenienti dalle regioni maggiormente colpite dal virus sarà richiesta la presentazione di un certificato medico che escluda l'infezione da coronavirus.

Voli da e per il nostro Paese cancellati anche dalle compagnie aeree Ryanair, British Airways e Easyjet. Bloccati anche i collegamenti marittimi con la Tunisia.

Aggiornamento ore 14:30 - Accordo tra Abi e le Associazioni di impresa per estendere ai prestiti concessi fino al 31 gennaio 2020 la possibilità di chiedere la sospensione o l'allungamento. La moratoria è riferita ai finanziamenti alle micro, piccole e medie imprese danneggiate dall'emergenza epidemiologica "Covid-19".

La sospensione del pagamento della quota capitale delle rate dei finanziamenti può essere chiesta fino a un anno. La sospensione è applicabile ai finanziamenti a medio lungo termine (mutui), anche perfezionati tramite il rilascio di cambiali agrarie, e alle operazioni di leasing, immobiliare o mobiliare. In questo ultimo caso, la sospensione riguarda la quota capitale implicita dei canoni di leasing''.

Per le operazioni di allungamento dei mutui, il periodo massimo di estensione della scadenza del finanziamento può arrivare fino al 100% della durata residua dell'ammortamento.

Vaticano, chiuse piazza San Pietro e la Basilica

Chiudono anche la Basilica di San Pietro e la piazza per arginare il rischio di contagio da coronavirus, almeno fino al 3 aprile. Lo comunica il portavoce del Vaticano Matteo Bruni. “In coordinamento con i provvedimenti varati dalle Autorità italiane - spiega - oggi sono state adottate alcune ulteriori misure volte ad evitare la diffusione del coronavirus. Dalla giornata odierna la Piazza e la Basilica di San Pietro restano chiuse alle visite guidate e ai turisti”. “La farmacia e il supermercato dell’Annona restano aperte, ma con ingressi contingentati. Sempre da oggi, in via precauzionale, resteranno chiuse l’unità mobile delle Poste Vaticane in Piazza San Pietro, i due punti vendita della Libreria Editrice Vaticana, il Servizio Fotografico de L’Osservatore Romano, che rimarrà comunque accessibile online, e il magazzino di abbigliamento”. Inoltre, “la mensa per i dipendenti sarà chiusa al pubblico da domani quando invece sarà attivato un servizio di consegna pasti su richiesta delle diverse realtà ed enti della Santa Sede e dello Stato della Città del Vaticano. Tali misure resteranno in vigore, salvo nuove indicazioni, fino al 3 aprile”.

Coronavirus, Galli: "In Lombardia ospedali costretti a scegliere tra pazienti"

"Questa emergenza è in una scala che supera ogni previsione, che in precedenza è stata fatta. Forse, c'è un solo Paese al mondo che si è preparato a qualsiasi genere di catastrofe, che credo sia Israele". Lo ha detto Massimo Galli, primario infettivologo dell'Ospedale Sacco di Milano nel corso di 'Unomattina' su Rai1.

"Non credo ci sia sistema sanitario al mondo che potesse avere una preparazione reale per un problema di questa scala. In alcuni ospedali lombardi siamo nella condizione, purtroppo, di dover operare delle scelte. Questo è quello che traspare dalle situazioni di ogni giorno''

Sempre dall'ospedale Sacco arriva l'avvertimento di Emanuele Catena, direttore del reparto di rianimazione e anestesia iintervisttoa a SkyTg24: "Il ricovero in terapia intensiva non è uno scherzo"

"Significa essere intubati, connessi al ventilatore e mantenuti in coma farmacologico. Il decorso dura circa 10-15 giorni ed espone il paziente a tutte le complicanze a lungo termine".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, le ultime notizie in diretta

Today è in caricamento