Coronavirus, approvato il primo vaccino cinese

Si chiama Ad5-nCoV ed è stato sviluppato dalla Società CanSino in collaborazione con l'Accademia medica militare: induce una risposta immunitaria e sembra non avere effetti collaterali

Foto di repertorio

Dopo quello sviluppato in Russia, è stato registrato anche il primo vaccino contro il Covid sviluppato in Cina: si chiama Ad5-nCoV. Il brevetto è stato concesso dall'Amministrazione nazionale per la proprietà intellettuale, rende noto l'agenzia ufficiale Xinhua. A farne richiesta erano state insieme l'Accademia per le scienze militari e CanSino Biologics.

Il vaccino è stato sviluppato da un gruppo di ricercatori guidato da Chen Wei, dell'Istituto di medicina militare. Il vaccino è basato sulla tecnica dell'adenovirus vettore di una versione ricombinata del coronavirus. Sono state completate le fasi 1 e 2 della sperimentazione, che è iniziata lo scorso marzo. Da allora, il vaccino ha dimostrato di indurre una risposta immunitaria e di non avere effetti tossici. E può essere prodotto velocemente su larga scala, si assicura.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'approvazione, ricevuta l'11 agosto ma resa nota solo ora, "è un'ulteriore conferma dell'efficacia e della sicurezza" del prodotto messo a punto, ha detto in una nota il gruppo di Tianjin. La stessa CanSino aveva detto già in precedenza di aver ricevuto il via libera al vaccino della Commissione centrale militare, guidata dal presidente Xi Jinping nel ruolo di Commander-in-chief. Il prodotto era stato destinato esclusivamente ai soldati per la prima somministrazione su larga scala a partire dal 25 giugno e per un anno, non estensibile senza specifica nuova approvazione.
 
Il vaccino ha concluso in maniera rapida le prime due fasi della sperimentazione, grazie alla collaborazione fin dalle prime battute della compagnia di biotech con l'Accademia militare di scienze mediche. Altri test sull'uomo sono stati avviati in Canada. La fase tre di sperimentazione consente di migliorare dosaggi e impatto e di valutare più accuratamente eventuali effetti collaterali. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gf Vip, De Blanck: "Alba Parietti una stronza". Il figlio dà ragione e lei chiama in diretta

  • Estrazioni Lotto e SuperEnalotto di oggi sabato 19 settembre 2020: numeri e quote

  • Estrazioni Lotto e SuperEnalotto di oggi giovedì 17 settembre 2020: numeri e quote

  • Polemica a Tale e Quale, Carmen Russo nei panni di Stefania Rotolo ma la figlia non apprezza

  • Il cittadino insospettabile che masturbava ragazzini in cambio di scarpe e spinelli

  • Estrazioni Lotto e SuperEnalotto di martedì 22 settembre 2020: numeri e quote

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento