Venerdì, 18 Giugno 2021
Bollettino coronavirus

Covid: in Italia oltre 90mila morti, ma la curva sta scendendo

Stabili i contagi, diminuiscono i ricoverati con sintomi ma rispetto alla settimana scorsa aumentano le terapie intensive. L'analisi del bollettino

La curva dei decessi

Sono 13.659 i casi di coronavirus registrati in Italia nelle ultime 24 ore su 279.307 tamponi processati, di cui 151.367 test molecolari. Il tasso di posività passa dal 4,7% di ieri al 4,9, mentre si attesta al 9% se prendiamo in considerazione solo i tamponi Pcr. Ieri erano stati accertati 13.189 contagi su 279.307 test. La curva resta dunque sostanzialmente stabile. Si osserva invece un decremento se prendiamo in esame i casi registrati tra lunedì e giovedì:

Contagi tra lunedì e giovedì

  • questa settimana: 44.433
  • scorsa settimana: 48.731
  • due settimane fa: 46.971
  • tre settimane fa: 59.794
  • quattro settimane fa: 64.529

La variazione rispetto alla media delle ultime 4 settimane è pari al -19%, ma diminuisce (-5%) anche il numero di test molecolari processati (fonte Lorenzo Ruffino, Twitter). 

Sono 421 i decessi causati da Covid-19 nelle ultime 24 ore per un totale di 90.241 morti dall'inizio dell'epidemia. Prendendo in esame il numero di vittime registrate tra lunedì e giovedì si può osservare una leggere, ma promettente flessione della curva. 

  • questa settimana: 1.725
  • scorsa settimana: 1.920
  • due settimane fa: 2.025
  • tre settimane fa: 2.093
  • quattro settimane fa: 1.959
  • cinque settimane fa: 2.234

La variazione rispetto alla media delle ultime quattro settimane è pari al -14 % (fonte Davide Torlo, Twitter). 

Continua il calo dei ricoverati con sintomi che passano da 20.071 a 19.743 (-328). Bisogna tornare al 1° novembre per vedere un numero di ospedalizzati più basso. 

Risulta però in controtendenza il dato delle terapie intensive il cui saldo torna ad aumentare, sebbene in modo lieve (+6). Ad oggi negli ospedali sono 2.151 le persone ricoverate in condizioni critiche. Secondo Agenas il 25% dei posti letto è attualmente occupato da pazienti Covid: siamo a cinque punti dalla zona di allarme fissata dal Ministero della Salute al 30%. 

Sono stati 147 gli ingressi del giorno in terapia intensiva. Analizzando i numeri registrati tra lunedì e giovedì si può facilmente osservare ch la curva è tutt'altro che in calo. Si direbbe anzi in crescita. Un trend che torneremo a monitorare nei prossimi giorni. 

  • Questa settimana: 583
  • Scorsa settimana: 529
  • Due settimane fa: 625
  • Tre settimane fa: 693
  • Quattro settimane fa: 727

L'ultimo report di Gimbe: contagi in aumento in nove regioni

Si arresta la discesa dei nuovi casi positivi al coronavirus, con segnali di una netta inversione di tendenza della curva dei contagi in alcune regioni italiane. Il monitoraggio indipendente della Fondazione Gimbe rileva nella settimana 27 gennaio-2 febbraio 2021, rispetto alla precedente, una stabilizzazione del numero dei nuovi casi (84.652 vs 85.358). Scendono i casi attualmente positivi (437.765 vs 482.417), i ricoveri con sintomi (20.317 vs 21.355), le terapie intensive (2.214 vs 2.372) e i decessi (2.922 vs 3.265).

"Esauriti gli effetti del decreto Natale - afferma Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione Gimbe - si arresta la discesa dei nuovi casi settimanali, sostanzialmente stabili guardando al dato nazionale, mentre in diverse regioni si intravedono i primi segnali di un’inversione di tendenza". Infatti, rispetto alla settimana precedente, in 9 regioni risale l’incremento percentuale dei nuovi casi e in 5 regioni si registra un aumento dei casi attualmente positivi per centomila abitanti (tabella).

gimbe tabella-10

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid: in Italia oltre 90mila morti, ma la curva sta scendendo

Today è in caricamento