rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
A 3 anni dal dramma

Covid, una giornata per ricordare le vittime. Mattarella: "Tra i momenti più drammatici della nostra storia"

Oggi si celebra la terza Giornata nazionale in memoria delle vittime del coronavirus. Il presidente della Repubblica: "Riconoscenza per chi ha lottato contro pericolo così grave e improvviso"

Oggi, 18 marzo 2023, si celebra la "Giornata nazionale in memoria delle vittime del coronavirus", istituita formalmente il 17 marzo 2021. La data scelta è quella in cui nel 2020 i camion militari carichi di bare sfilarono per Bergamo. In occasione della Giornata nazionale, tutti gli edifici pubblici esporranno le bandiere a mezzʼasta e numerosi sono gli eventi organizzati in tutta Italia. Si tratta del terzo anno consecutivo in cui questa giornata viene dedicata alla memoria delle persone che hanno perso la vita a causa dell'epidemia di covid.

Il fulcro delle celebrazioni sarà Bergamo, dove sono previste diverse iniziative: di particolare significato simbolico sarà il momento di riflessione e preghiera organizzato all'interno del cimitero monumentale nel pomeriggio, a partire dalle 15.30. Avrà infatti luogo una preghiera interreligiosa e interconfessionale alla presenza di tutti i rappresentanti delle comunità religiose della città: un'iniziativa voluta dal Comune di Bergamo insieme alle dieci comunità religiose delle diverse fedi professate nel capoluogo. L'incontro sarà aperto dal sindaco Giorgio Gori e si svolgerà alla presenza dei rappresentanti delle principali fedi. A rappresentare la diocesi sarà presente monsignor Patrizio Rota Scalabrini che sarà chiamato a chiudere, insieme all'assessore Giacomo Angeloni, la preghiera di oggi.  

Mattarella:  "Il 18 marzo 2020 uno dei momenti più drammatici della storia della Repubblica"

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha voluto dedicare un messaggio alle persone decedute a causa del virus: "Il 18 marzo 2020 rimane nella memoria come uno dei momenti più drammatici della storia della Repubblica. Una minaccia di livello globale, con caratteri sconosciuti, che ha colpito ogni Paese, sollecitando, anche a livello internazionale, azioni istituzionali e iniziative scientifiche di pronto intervento, attivando sistemi di tutela della salute e suscitando sentimenti di diffusa solidarietà".

"In questa Giornata rinnovo sentimenti di partecipazione al dolore dei familiari delle vittime e nello stesso tempo esprimo riconoscenza a quanti hanno contribuito a contenere un pericolo così grave, improvviso e pervasivo, tale da mettere a repentaglio la salute pubblica globale. L’impegno profuso nello scongiurare le conseguenze della pandemia – non ancora pienamente debellata - costituisce un patrimonio di valori fondamentali da preservare per esser in condizione di far fronte a ogni sfida di portata internazionale".

Meloni: "L'Italia ha pagato un prezzo troppo alto"

"Oggi l'Italia onora e rende omaggio alle vittime del Covid e si stringe ancor una volta alle loro famiglie e ai loro cari. La Nazione ha affrontato uno dei periodi più difficili della sua storia. Più di tre anni fa il coronavirus è entrato nelle nostre vite e le ha sconvolte, ma il popolo italiano non si è lasciato abbattere e ha trovato la forza di reagire". Così il premier Giorgia Meloni, in occasione della Giornata nazionale in memoria delle vittime dell'epidemia di coronavirus

"Il nostro ringraziamento va a tutti i connazionali che si sono donati al prossimo con spirito di sacrificio, umanità e professionalità e hanno così permesso all'Italia di superare le fasi più acute della pandemia - prosegue il presidente del Consiglio - Penso, ad esempio, all'ammirevole abnegazione del personale sanitario, allo straordinario contributo degli enti di solidarietà sociale e al grande senso di responsabilità dei lavoratori dei servizi essenziali che hanno garantito le attività fondamentali".

"Oggi il nostro pensiero va anche a tutti coloro che, tra mille difficoltà, non si sono arresi all'emergenza e hanno consentito al nostro tessuto produttivo di reggere e rimanere vitale. L'Italia ha pagato un prezzo molto alto e il cammino per superare del tutto le conseguenze negative - dal punto di vista sanitario, sociale ed economico - della crisi pandemica non è ancora finito. La strada è però tracciata e l'Italia, ne siamo certi, sarà in grado vincere anche questa sfida", conclude Meloni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, una giornata per ricordare le vittime. Mattarella: "Tra i momenti più drammatici della nostra storia"

Today è in caricamento