Venerdì, 24 Settembre 2021
Come va la pandemia in Italia

Covid, tutte le regioni a rischio "moderato"

L'incidenza settimanale a livello nazionale evidenza un forte aumento dei contagi e il 46% dei nuovi casi risulta sintomatico

La variante delta del virus SarsCoV2 è ormai largamente prevalente in Italia e sono tutte a rischio moderato le 21 Regioni e province autonome italiane secondo il monitoraggio dell'Iss-Ministero della Salute sull'andamento del Covid in Italia ma nessuna riporta molteplici allerte di resilienza che potrebbero far scattare un peggioramento della condizione di rischio. 

Inoltre nessuna Regione o Provincia autonoma supera questa settimana la soglia critica di occupazione dei posti letto per pazienti Covid in terapia intensiva o area medica. Tuttavia, secondo il monitoraggio dell'Iss-Ministero della Salute all'esame della Cabina di regia, il tasso di occupazione in intensiva è leggermente in aumento, al 3% (i ricoverati passano da 189 a 258) mentre il tasso di occupazione in aree mediche a livello nazionale aumenta invece al 4% (i ricoverati passano da 1.611 a 2.196 ).

Aumenta il numero di nuovi casi non associati a catene di trasmissione note, il 46% dei nuovi casi infatti risulta sintomatico e non individuato grazie al tracciamento. Quanto ai dati di incidenza e Rt il monitoraggio dell'istituto superiore di sanità registra 

  • l'Rt medio calcolato tra il 14 e il 27 luglio 2021 sui casi sintomatici è stato pari a 1,56 (range 1,25- 1,82), stabile rispetto alla settimana precedente e chiaramente al di sopra della soglia epidemica;
  • l'Rt ospedaliero scenda da 1.46 a 1.24; 
  • l'incidenza settimanale (parametro per i cambi colore) a livello nazionale ad agosto sale a 62 nuovi casi ogni 100.000 abitanti (da 50)
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, tutte le regioni a rischio "moderato"

Today è in caricamento