rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Nessuno in giallo

Covid, Italia tutta in rosso scuro nella mappa Ecdc

Il quadro delineato dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie: tutta l'Europa occidentale, compreso il nostro Paese, sono nella fascia che indica il massimo rischio epidemiologico per covid

Un solo colore, rosso scuro: appare così l'Italia nella mappa aggiornata dell'Ecdc, il colore che segna il massimo rischio epidemiologico per Covid-19.  Passa dunque in rosso scuro anche la Sardegna ancora in rosso la scorsa settimana. Tutta l'Europa Occidentale e Meridionale è in rosso scuro, insieme alla Scandinavia, ai tre Stati Baltici e a gran parte dell'Europa Centro-Orientale. In rosso, la fascia che segnala un rischio un poco meno grave, restano solo la Romania, parte dell'Ungheria e gran parte della Polonia.

covid-mappa-ecdc-13-gennaio-2022-2

Nessuna regione è gialla o verde, i colori che segnalano un rischio minore. La mappa del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie è tuttora basata solo sul numero di casi positivi, che con la variante Omicron stanno salendo ovunque, registrati in 14 giorni ogni 100mila abitanti, e sulla percentuale dei test positivi sul totale dei test fatti.

A cosa serve la mappa 

I colori delle zone a rischio covid simulano l'applicazione della raccomandazione sulle restrizioni di viaggio interne all'Ue. Quelle dell'Ue sono raccomandazioni, e non obblighi, il cui obiettivo è ovviamente contrastare la diffusione del Sars-CoV-2 in Europa. Per chi proviene da una regione in "rosso scuro" gli Stati membri dovrebbero richiedere di effettuare un tampone prima dell'arrivo e trascorrere un periodo di quarantena. Si tratta di raccomandazioni e non di misure restrittive imposte dai governi.

Con il colore rosso scuro vengono indicati i territori in cui il tasso di notifica di nuovi casi negli ultimi 14 giorni è superiore a 500 persone ogni 100mila abitanti. Le regioni si trovano invece in zona rossa se l'incidenza è tra i 50 e i 150 casi ogni 100mila abitanti e il tasso di positività dei tamponi è superiore al 4% o quando l'incidenza è superiore ai 150 ma inferiore ai 500 casi ogni 100mila abitanti, anche in caso di minore tasso di positività ai tamponi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, Italia tutta in rosso scuro nella mappa Ecdc

Today è in caricamento