rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Terapie / Pisa

Covid, a Pisa 400 guariti con anticorpi monoclonali. L'infettivologo: "Unica terapia vincente"

Il trattamento viene prescritto dai medici di famiglia e somministrato a persone con sintomi lievi. In Toscana centinaia i pazienti curati

Quattrocento persone guarite dal Covid grazie agli anticorpi monoclonali: è il risultato annunciato dall’azienda sanitaria di Pisa, una delle tre Asl toscane (insieme con Arezzo e Firenze) che hanno utilizzato con maggiore frequenza i monoclonali Aifa per il trattamento di pazienti positivi.

“Gli anticorpi monoclonali rappresentano in questo momento l’unica terapia vincente contro il coronavirus - ha detto Marco Falcone, infettivologo dell’Azienda ospedaliero-universitaria pisana - Non ne esistono altre. Pisa rappresenta un modello in Italia per il collegamento tra ospedale e territorio e nella capacità di somministrare alti numeri di anticorpi monoclonali”.

Falcone è intervenuto in collegamento video nella sede di Fimmg Pisa per fare il punto sulla situazione Covid nella zona di Pisa e parlare delle terapia oggi a disposizione. Al 18 novembre, stando al monitoraggio dell’Aifa, le prescrizioni per monoclonali in tutta Italia - le richieste provengono nella stragrande maggioranza dei casi dai medici di famiglia - erano poco più di 16.000, con Veneto, Lazio e Toscana in testa alla classifica delle Regioni in cui ne sono stati prescritti di più.

monoclonali 18 novembre-2

Fonte Aifa

Come funziona il trattamento con anticorpi monoclonali

Il trattamento con anticorpi monoclonali deve essere somministrato molto precocemente, entro 72 ore dalla positività del tampone o entro dieci giorni dall'esordio sintomi.

I malati che possono ricorrere a questa cura sono di prassi pazienti con più di 65 anni o con comorbidità, o soggetti in cui il covid può dare una malattia più grave. A selezionarli pensano o i medici ospedalieri o i medici di medicina generale, che li segnalano alle Asl in modo da indirizzarli ai centri specialistici ospedalieri per la prescrizione e la somministrazione.

Per garantire la sicurezza del paziente è previsto che il trattamento con anticorpi monoclonali sia somministrato nell’ambito di una struttura ospedaliera o comunque in ambienti che garantiscano l’intervento in tempi brevi in caso di eventuali reazioni avverse.

Gallery

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, a Pisa 400 guariti con anticorpi monoclonali. L'infettivologo: "Unica terapia vincente"

Today è in caricamento