rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Il monitoraggio settimanale

Covid, come va la pandemia in Italia

L'indicatore Rt scende per la prima volta da marzo sotto la soglia pandemica, tredici le Regioni che superano la soglia di allerta del 15% per l'occupazione da parte di malati Covid nei reparti di area medica

Questa settimana solo una Regione, l'Abruzzo, registra un'incidenza di casi di Covid-19 superiore a 1000 per 100mila abitanti: il valore è infatti pari a 1040,5. Questo quanto emerge, dalla tabella sugli indicatori decisionali allegata al monitoraggio settimanale. Le incidenze più elevate si rilevano in Basilicata (con 841,3) e Umbria (con 838,4). Sono invece 13 le Regioni che superano la soglia di allerta del 15% per l'occupazione da parte di malati Covid nei reparti di area medica: il valore più alto è in Umbria con il 37,5%. Nessuna Regione supera la soglia di allerta del 10% per l'occupazione delle terapie intensive.

Il bollettino Covid di oggi venerdì 22 aprile: 73.212 nuovi contagi e 202 decessi 

L'indicatore pandemico Rt scende per la prima volta da marzo sotto l'1. L'indice di trasmissibilità Rt medio calcolato sui casi sintomatici nel periodo 23 marzo - 5 aprile 2022 è stato pari a 0,96 (range 0,92 - 1,02), in diminuzione rispetto alla settimana precedente quando era stato pari ad 1. L'indice di trasmissibilità basato sui casi con ricovero ospedaliero è al di sotto della soglia epidemica di 1 e sostanzialmente stabile rispetto alla settimana precedente: Rt pari a 0,91 (0,88-0,93) al 12/4/2022 rispetto a Rt pari a 0,92 (0,9-0,94) al 05/04/2022.

L'incidenza dei casi di Covid-19 per 100mila abitanti a livello nazionale è pari a 675 casi ogni 100.000 abitanti (15/04/2022 -21/04/2022) rispetto al valore di 717 ogni 100.000 abitanti della scorsa settimana 8/04/2022 -14/04/2022).

Il monitoraggio rileva che la percentuale dei casi rilevati attraverso l'attività di tracciamento dei contatti è stabile (12% vs 12% la scorsa settimana). Anche la percentuale dei casi rilevati attraverso la comparsa dei sintomi rimane stabile (41% vs 41%), come anche la percentuale dei casi diagnosticati attraverso attività di screening (47% vs 47%).

Perché potrebbe essere avventato togliere le mascherine 

Green pass, l'ultima settimana poi cambia tutto

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, come va la pandemia in Italia

Today è in caricamento