Lunedì, 17 Maggio 2021

Crisanti-Celentano, rissa in diretta: ''Beata te che guardi l'epidemia in tv''

Lo scontro durante il programma 'Dritto e Rovescio'. L'attrice parla di ''terrorismo mediatico'', il professore risponde: ''Il terrorismo l’ha fatto chi ha detto che il virus era morto''

Andrea Crisanti e Rosita Celentano a Dritto e Rovescio

Botta e risposta in diretta tv tra Andrea Crisanti e Rosita Celentano, protagonisti di un acceso dibattito sulla gestione dell'emergenza coronavirus durante l'ultima puntata di 'Dritto e rovescio', programma condotto da Paolo Del Debbio, in onda su Rete4.

Crisanti-Celentano, scontro a Dritto e Rovescio

Il professore di Microbiologia all’Università di Padova e l’attrice figlia di Adriano Celentano hanno iniziato ad alzare i toni quando l'attrice ha criticato il presunto 'terrorismo mediatico' che starebbe provocando paura e allarmismo tra i cittadini. Ma partiamo dall'inizio. Nel suo primo intervento la Celentano ha tirato in ballo le ''incoerenze'' nella gestione della pandemia, su ''cosa deve restare aperto e cosa no'', ricordando poi i problemi dei teatri e dei cinema, che stanno pagando a caro prezzo la crisi sanitaria.

Poi si arriva a toccare il tema dell'allarmismo: ''Sulla questione allarmismo io vivo un terrorismo mediatico, che peraltro dice tutto e il contrario di tutto, non solo tra un canale tv e un altro, ma anche semplicemente nello stesso canale da una trasmissione all’altra. Insomma in questi mesi si è parlato sempre di norme di distanziamento sociale e mai della “salute mentale e psicologica della gente''.

Crisanti: ''Terrorismo l'ha fatto chi ha detto che il virus era morto''

A questo punto è arrivato l'intervento di Andrea Crisanti: ''Mi permetta di dire una cosa io penso che il terrorismo l’ha fatto chi ha detto che il virus era morto. E poi, per quanto riguarda la signora Rosita, beata lei che ha avuto l’ansia guardando l’epidemia in televisione. Pensi alle centinaia di migliaia di sanitari che hanno lavorato giorno e notte durante l’epidemia. E non penso che nessuno abbia protestato per l’ansia. Pensi agli insegnanti che ogni giorno affrontano l’ansia di venire infettati''.

Rosita Celentano prova a ribattere a Crisanti, ma il professore le dà il 'colpo di grazia: ''Le dico questa cosa perché sicuramente la televisione può creare ansia. Non la guardi. Però pensi a tutte le persone che non solo hanno l’ansia, ma hanno anche affrontato il rischio di contagiarsi''.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisanti-Celentano, rissa in diretta: ''Beata te che guardi l'epidemia in tv''

Today è in caricamento