rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Le stime dell'Istat sulla popolazione futura

Italia sempre più vecchia e sola

Le stime dell'Istat per i prossimi decenni prevedono un rialzo dell'età media, una netta diminuzione delle nascite e un rapporto giovani-anziani di 1 a 3

La crisi demografica in Italia emerge con sempre maggiore e desolante chiarezza. Stando alle stime e all’analisi dell’Istat, la popolazione residente è in costante decrescita ed è destinata a passare dai 59,6 milioni del gennaio 2020 ai 58 milioni nel 2030, scendendo a 54,1 milioni nel 2050 e a 47,6 milioni nel 2070.

Il rapporto tra giovani e anziani nel 2050 sarà di 1 a 3, mentre la popolazione in età lavorativa scenderà in 30 anni dal 63,8% al 53,3% del totale. Entro 10 anni, l’81% dei Comuni avrà subito un calo di popolazione, percentuale che sale all’87% nel caso di Comuni di zone rurali.

Sempre più coppie senza figli, nuclei familiari sempre meno numerosi

Sul fronte famiglie, il numero salirà, ma saranno nuclei meno numerosi, con più coppie senza figli e sempre meno con figli: entro il 2040 una famiglia su quattro sarà composta da una coppia con figli, più di una su cinque non avrà figli.

Se oggi le coppie con figli costituiscono il 32,1% delle famiglie totali, nel 2040 passerebbero al 23,9%. La diminuzione delle coppie con figli sarebbe più accentuata nel Mezzogiorno, pari a 10 punti percentuali (dal 36,9% al 26,9%). Il gap di genere nella sopravvivenza si rispecchia nell’aumento di donne che vivono sole. Per l’Italia in complesso si prevede che questa tipologia familiare possa andare a costituire il 22,8% delle famiglie totali entro il 2040, da un valore attuale del 19,2%, per una variazione di circa quattro punti percentuali. Una variazione che sale a oltre cinque punti percentuali per il Mezzogiorno (dal 17,3% al 22,4%).

Nel caso degli uomini, la diversità territoriale in termini di speranza di vita, ma anche una loro più evidente predisposizione alle “seconde nozze”, fanno sì che anche l’aumento di persone sole abbia delle specificità territoriali. Nel 2040 questa tipologia familiare costituirebbe il 16% di tutte le famiglie a livello nazionale, il 17% nel Nord. La tipologia familiare della coppia senza figli, che si prevede possa costituire il 21,6% delle famiglie totali nel 2040, continuerà a essere più diffusa al Nord (23,1%), pur conseguendo un incremento più contenuto. Il cambiamento più forte è infatti previsto nel Mezzogiorno, dove, a fronte di una situazione iniziale meno diffusa, le coppie senza figli incrementerebbero in venti anni di circa tre punti percentuali (dal 17,9% al 20,4%).

Sale l’età media: nel 2040 le donne sole saranno 6,1 milioni

Nei prossimi decenni è destinata a salire anche l’età media della popolazione: dai 45,7 del 2020 ai 50,7 del 2050, ed è fissato a due anni prima, al 2048, l’anno in cui i decessi potrebbero doppiare le nascite (784mila contro 391mila). Nel 2040 le persone destinate a vivere sole saranno 10,3 milioni, circa due milioni in più rispetto a quelle del 2020.

Gli uomini che vivono da soli passeranno da 3,6 milioni nel 2020 a 4,3 milioni nel 2040 (+17%). Le donne sole sarebbero invece destinate ad aumentare da 5 a 6,1 milioni (+23%). Fra gli individui di 65 anni e più, nel ventennio in esame si riscontrerebbe un aumento di ben 640mila uomini soli e di 1,2 milioni di donne sole.

L’aumento della sopravvivenza delle persone anziane e, tra queste, di quelle sole, potrebbe comportare un futuro aumento dei fabbisogni di assistenza. Ma “l’aumento delle persone sole anziane comporta anche risvolti positivi- sottolinea l’Istat - l’aumento della sopravvivenza in quantità di anni di vita vissuti e, si presuppone, anche in qualità della vita, potrebbe consentire a queste persone di svolgere un ruolo attivo nella società. Ad esempio, come già accade oggi e più verosimilmente un domani, supportando le famiglie dei propri figli nella cura dei nipoti e garantendo loro sostegno economico, partecipando al ciclo economico non solo come consumatori di servizi assistenziali ma anche come investitori di capitali”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Italia sempre più vecchia e sola

Today è in caricamento