Lunedì, 25 Gennaio 2021
Didattica a distanza / Italia

Didattica a distanza: tutte le regole

Migliaia di studenti stanno acquisendo un nuovo metodo di studio a causa della pandemia. Molti sono in difficoltà. Ecco alcuni consigli utili da seguire

Sono centinaia di migliaia i ragazzi che in questi giorni, a causa della pandemia, sono costretti a confrontarsi con la didattica a distanza. Un nuovo metodo di studio che elimina il contatto con i docenti in presenza e che necessita di nuove regole da applicare. Ecco una serie di suggerimenti per rendere più produttiva la propria attività di studio.

Tutti i consigli per la Dad

  1. Per prima cosa è importante scegliere il miglior ambiente di studio. Fondamentale è la connessione a internet. È necessario trovare un posto dove la connessione sia affidabile perché potrai averne bisogno in ogni momento sia quando studi da solo e maggior ragione quando dovrai partecipare a sessioni insieme alla tua classe. Nel caso in cui dovessi facilmente distrarti a casa puoi scegliere anche una libreria o un internet cafè.

  2. Scegli un orario in cui accedere alla tua classe e organizza tutto con un programma rigoroso. Avere delle regole precise ti aiuterà a organizzare il tuo studio in maniera efficace. Calcola sia i momenti di studio collettivo che quelli di revisione del materiale del corso.

  3. Crea un calendario con delle scadenze da onorare. Quando frequenti delle lezioni in presenza è molto più semplice dover sottostare a degli impegni fissi. Diversamente quando bisogna organizzare lo studio da soli, imporsene qualcuna può essere molto produttivo per evitare distrazioni. Per farlo puoi utilizzare anche il computer o lo smartphone con le applicazioni dedicate.

  4. Rispetta il programma che ti sei dato. Prova a essere molto severo sotto questo punto di vista. Riuscire a essere autodisciplinato può essere fondamentale per il successo del corso e delle lezioni.

  5. Stampa tutti i materiali che puoi. Molto spesso il computer può essere anche fonte di distrazione. Studiare da materiali fisici inoltre ti permette di interagire sottolineando o prendendo appunti. Se invece preferisci utilizzare dei dispositivi informatici forse è il caso di scegliere quelli con schermi non retroilluminati che affaticano la vista. Stesso discorso anche per il programma del corso. Averne una copia cartacea potrebbe aiutarti.

  6. Prendi appunti come se stessi seguendo le lezioni di persona. Utilizza carta e penna e fallo in maniera comprensibile. Prendere appunti a mano potrebbe aiutarti a memorizzare più informazioni rispetto agli appunti digitati. Utilizza come abitudine quella di apporre date e argomento a ogni appunto in modo da renderne più semplice la consultazione e mettere in evidenza gli argomenti chiave.

  7. Scrivi gli argomenti più difficili. Quando sei di fronte a nozioni molto complicate prova a riscriverle. Ti aiuterà a comprenderle meglio e a memorizzarle.

  8. Aiutati leggendo le informazioni più difficili. Leggendo ad alta voce potrà aiutarti a memorizzarlo oltre che a capirlo decisamente meglio. Uno strumento utile potrebbe essere quello di riassumere anche ad alta voce il materiale più difficile.

  9. Evita ogni tipo di distrazione online. Essere collegato significa anche avere accesso ai social network. Spegnili perché l'arrivo di notifiche inciderà sicuramente sul tuo grado di concentrazione. Quando svolgi i compiti non accedere a internet se non strettamente necessario. Potresti utilizzare anche delle app che ti inibiscano l'accesso ad alcuni siti mentre stai studiando.

  10. Stabilisci un obiettivo per ogni sessione di studio. Studiare con degli obiettivi ti darà sicuramente una mano. Dividi il materiale da studiare in più pezzi e decidi come dividere il tuo tempo per studiarli. Avere degli obiettivi e raggiungerli potrà aiutarti sicuramente con la motivazione.

  11. Mettiti alla prova. Sottoponiti a quiz e test. Testare le abilità acquisite attraverso lo studio ti permetterà di capire quanto efficace è stato lo stesso. Inoltre testarti aiuta il cosiddetto strumento del “recupero” delle informazioni. Recuperarle ti permetterà di averle a disposizione più a lungo in futuro. i studiare, fai il test che hai fatto per te stesso.

  12. Fai delle pause. Non è necessario studiare ininterrottamente per diverse ore. Potrebbe verificarsi il cosiddetto effetto bornout. Fai una pausa ogni ora circa. Distraiti per qualche minuto e tornerai più concentrato e attivo.

  13. Fai domande ai tuoi professori. Chiedi se sei confuso su degli argomenti. Organizza riunioni o invia email.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Didattica a distanza: tutte le regole

Today è in caricamento